5 Febbraio 2010

T. Patoco e le invasioni furlaniche: Virgilio & Antonio, il “dinosauro friulano”

furlan advisory

Nuova missiva dal fronte del nostro esimio concittadino T. Patoco, che ha delle novità decisamente angoscianti, che ci fanno seriamente temere per il proseguio della sua importantissima missione con l’Esercito Patockista de Liberazion Furlanica.

Le puntate precedenti:

T. Patoco trova un campo de panoce in Quel di Basovizza e se impizza.

T. Patoco trova la dicitura “ufficio scolastico per il Friuli” su un certificato di maturità dell’Oberdan e se impizza. Nasce e parte l’EPLF.

T. Patoco ci aggiorna da Barcola sullo stato dell’avanzata dopo due settimane. Primi longhi per l’EPLF

T. Patoco scopre l’esistenza del paese di Patocco e se impizza.

Oggi:

LE INVASIONI FURLANICHE
Virgilio & Antonio, dinosauro friulano

Carissimi concitati concitadini patochi, sto giro el mio agiornamento dal fronte riva de furia, perchè xe nate ‘diritura do robe importanti che tuti ga de saver. Come posizion, el cartografo Pino Toponomastic disi che semo a qualche giorno de caminada da Patocco.
Alora la prima roba che ve conto xe che el nostro esperto de falische e machinari eletronichi, Stelio S’ciopeta, ga rivado a ciapar con una dele sue diavolerie i mesagi trasmessi via eternit dai furlani. No go capido perché lui disi che bisogna sondar l’eternit per scoltar i mesagi, mi me par che xe velenoso, ma no me intrigo. Fato sta che el ga ciapado un mesagio de tale Virgilio Notizie int’el qual i ga dito che Trieste xe un “comune friulano”. Qua gavè el trascrito completo: struca boton, salta macaco.
I mati ne dà za per conquistai, remengo suo!
Alora el nostro storico Jure Telaconto ga volesto contarne chi che iera e chi che xe desso sto Virgilio. Sto Virgilio iera la guida naturalistica che acompagnava Dante nel’inferno ani anorum fa. Dopo, co xe rivada la crisi anca là, no i gaveva più ‘ssai visite e ‘lora i lo ga promosso (ma no tuti xe d’acordo, qualchidun disi che “promosso” xe sbaià come termine) guida naturalistica del Friul. Inoltre, colpa dei continui tagli, là de soto anca Caronte ga ciapà el chez, e desso i usa l’acqua del Stige per distudar i fogheti che, lassadi impizai tuti sti ani, ghe ga fato pupoli con la CO2 e Lucifero xe stufo de tuti i ambientalisti che ghe fa sempre longhi.
Ma qua riva el bel. Per quistion de imagine, Lucifero ga dito che xe comunque bisogno de un mato che bagoli su un fiume con un caìcio, e quindi el ga incarigà Virgilio de star sul Tagliamento a pascolar le anime dei danai fazendo finta che xe el Stige. Ma Virgilio, coroto nel’animo dal frico e dal tocai, cossa el fa, sto ludro? Inveze de portarghe i furlani a Lucifero, li porta in una zona sacra furlana che se trova tra la alta e la bassa pianura: le risorgive, remengo suo. E cossa nassi nele risorgive? Sti furlani torna suso, inveze de finir a sburtar radicio! Insoma i mati xe imortali, e la bataglia se fa sempre più dura.
Per sto motivo, disi el tatico Nevio Cocal, come prima roba dovemo andar a sbusarghe el caìcio a Virgilio.
Seconda roba: int’ela rivista Focus Junior de genaio, a cui el picio T.S. (xe minorene, no se pol nominarlo) xe abonado, i parla de Antonio, el dinosauro furlan. Eco la foto dela copertina con ingrandido el quel.

El nostro storico Jure Telaconto, che sta setimana come podè capir ga lavorado un futìo e desso el xe sul stramazo straco morto, el ga dito che le robe xe due: o sta rivista ga capelà, visto che Antonio xe triestin e no furlan, opur anca sta notizia xe vegnuda fora da Virgilio Notizie, remengaccio suo. E podessi proprio esser, visto che Jure disi che Focus prima dela crisi se ciamava Foghetis e iera la rivista infernale ufiziale. Forsi Virgilio ghe ga comprado i diriti a Lucifero.
Ma xe una terza possibilità, la pegiore: podessi anca esser che Virgilio ga ingrumà Antonio sul suo caìcio e lo ga portado nele risorgive, fazendolo risorger furlan. Gavemo zà alarmado el nostro Goldrache che el scuminzi a alenarse ala bataglia zucandoghe la coda ale sariandole.
Bon, ve tignirò agiornai. Viva l’EPLF!

T. Patoco
Capobanda del EPLF

P.S. Grazie a Euro e a Adriano per le preziose segnalazioni.

Quel dela Quela on Facebook
Tag: , , , .

7 commenti a T. Patoco e le invasioni furlaniche: Virgilio & Antonio, il “dinosauro friulano”

  1. Avatar susta ha detto:

    Jessusmaria no posso creder… xe sicuramente un teribile comploto infernal-furlo-dinosaurico, ma de una gravità mai vista prima!!
    Qua bisogna assolutamente inventarse un’arma definitiva y letal, la mia modesta proposta saria questa: preparar un pochi de cisternoni de jota bollente e consegnargheli al valoroso EPLF, in modo che Goldrache possi svodarghela intele maledete risorgive, e almeno ‘sti svergognai no tornerà più suso!

  2. Avatar Danilo Ulcigrai ha detto:

    Muli qua xe longhi! Me son subito ativado e go scrito un comento a quei mone de Virgilio (ma za qualchedun altro ghe ga fato notar la biastema) e go mandà una meil anche a Focus che i se impari andove che xe Trieste.
    Per Diego: no savevo che Virgilio iera un nostro colega….

  3. Avatar franca ha detto:

    L’ennesima chicca: su Iris un bel servizio sul festival del cinema a Trieste, città del Friuli…arghhhhhh

  4. Avatar Marco ha detto:

    Attenti alla jota. Noi furlans la mangiamo per ripicca, tutto in presa diretta.
    Niente da fare, trovate un altro metodo, altrimenti completeremo l’invasione, dopo il sindaco arriva il presidente dell’Ente Porto….
    In tutti voi c’è un “furlan inside”.

  5. Avatar susta ha detto:

    Per Marco.
    Constato con rammarico che ci costringerete allora a mettere del veleno inside the jota.
    Anzi, a ben pensarci sarà sufficiente condirla con qualche goccia di olio solare che, essendo del tutto sconosciuto ai furlans, al solo sentirne l’odore produrrà effetti letali. A mali estremi, estremi rimedi.

  6. […] scendendo, un poco a pie e un poco caminando, verso le risorgive, dove ne speta quel tumbano de Virgilio col suo caìcio. Dovaressimo rivarghe ogi oto. – Il morale delle truppe com’è? – Sempre alegri e […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.