2 Dicembre 2009

T. Patoco e le invasioni furlaniche: prime notizie dal fronte

furlan advisory

Oggi el Quel dela Quela ospita questa importantissima missiva del nostro sempre esimissimo concittadino T. Patoco. Lui dice che sono in viaggio da due settimane…a noi sembrano passati due mesi dalla partenza…forse usa i piccioni pomigadori come messaggeri…

Le puntate precedenti:

T. Patoco trova un campo de panoce in Quel di Basovizza e se impizza.

T. Patoco trova la dicitura “ufficio scolastico per il Friuli” su un certificato di maturità dell’Oberdan e se impizza. Nasce e parte l’EPLF.

Oggi:

LE INVASIONI FURLANICHE
Primo aggiornamento da Quel de Barcola

Carissimi concitati concittadini patochi, ve mando questo primo importantissimo comunicato dal fronte par tignirve agiornai sul stato de avanzamento del’avanzada dei vanzadori del’EPLF (Esercito Patockista de Liberazion Furlanica) per blocar le pericolosissime invasioni furlaniche.
La gloriosa marcia xe rivada, dopo due setimane de camino, in Quel de Barcola, là del orso con scrito Trieste-Berlino per esser precisi, quindi bastanza ‘vanti. El nostro tatico, Nevio Cocal, ga dito che secondo i suoi calcoli astrali astrognomici fantasburgici semo un poco indrio nela tabela de marcia.
Xe che, pur no gavendo ancora visto gnanca un furlan, gavemo gavudo le nostre dificoltà e purtropo za anca le prime perdite. Ciano Cadena, che doveva incarigar Tetsuya de guidar el Goldrache, el se ga incarigà anca lui e desso i xe ancora suso in osmiza a Samatorza che i ghe dà de otavi, in barba al nemico che avanza. Alora gavemo dovesto spetar che Ucio Ganassa ciapi un poca de confidenza con tute quele diavolerie che fa falische, za che el ga dito che guidar un Goldrache no xe struca boton salta macaco e xe ben diverso dal sparar col s’ciopo.
La mularia moderna cagafiasche qua inoltre ga incominciado a mugugnar che le bluse e le braghe ala zuava del’armata vanzante no ghe piasi, che xe poco fescion i ga dito, poco trendi, tandui, no go capì ben. Fato stà che i xe stai un casin de tempo a questionar sul tema dela miglior montura, e ala fine i ga deliberado che i vol che l’EPLF usi i bragonzi (lori li ciama boxer, come i cani, bah) con l’alabarda, quei come el prasec del’olimpiade dele clanfe. E no contenti i ga voludo che anca Goldrache le usi, e cussì gavemo dovesto ciamar la mendaressa Siora Jole Uncinetich che ghe li ga confezionai su misura.
goldralabard
No contenti, i ga dito che no i pol acetar un Goldrache nel’armata finchè Ucio Ganassa no sarà bon de farghe far una siora clanfa dal’otavo Topolin.
In soma dele some, semo stadi qua a remenarse finchè Goldrache finalmente ga fato sta clanfa taconeti e ga schizado fin suso Monte Grisa, che za ultimamente iera un poco scavezzà. El vescovo xe vegnudo zo de balin tuto rabioso che cossa mai se insognemo de far ste monade che ris’cemo de mandarghe in remengo tuto el tempio, e che desso dovemo giustarlo. Alora per no pomigar avanti gavemo lasado là Ucio Ganassa col Goldrache che svola veloce e intanto se semo messi in marcia, e qua semo.
Se Dio vol, fra un poco passeremo el primo grande confin, el Timavo.
Ve tegnirò agiornai, viva el EPLF!

Tag: , , , , .

5 commenti a T. Patoco e le invasioni furlaniche: prime notizie dal fronte

  1. Avatar Diego ha detto:

    Se per regolamento sono stati usati i bragonzi con l’alabarda per tutti perchè Goldrache combatte con la mezza luna sul bastone… è giusto che anche lui si adatti ad usare una doppia alabarda!

  2. Avatar Igor Rojas ha detto:

    I furlani no xe mal, anche perchè vien quà e i ne cava el lavor.

  3. ma quela xe la mitica alabarda spaziale!

  4. […] T. Patoco ci aggiorna da Barcola sullo stato dell’avanzata dopo due settimane. Primi longhi pe… […]

  5. […] T. Patoco ci aggiorna da Barcola sullo stato dell’avanzata dopo due settimane. Primi longhi pe… […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.