7 Febbraio 2012

Isonzo ghiacciato: le foto

Pubblichiamo le foto di Riccardo Cecovini, che ritraggono l’Isonzo parzialmente ghiacciato scattate dalla passerella di Straccis. Le foto sono state scattate ieri, alle 14. Sei ore prima sotto il ponte di Piuma si vedevano grandi isole di ghiaccio galleggianti, poi scomparse con il salire delle temperature e del vento. “A memoria da quando sono nato (1981), è la prima volta a Gorizia” ci scrive Riccardo.

Tag: , .

15 commenti a Isonzo ghiacciato: le foto

  1. Avatar dimaco il discolo ha detto:

    le foto sono state scattate dalla passerella a piedimonte. se non sbaglio vi fu una parziale ghiacciata dell’Isonzo negli anni 85 -86. mi ricordo anche un’inverno freddissimo tra il 1980 e il 1981. parlo di 30 anni fa, ma non ho memoria che l’Isonzo fosse ghiacciato o meno. sono passati molti anni e all’epoca avevo10 anni.sicuramente è una condizione piuttosto rara.

  2. Avatar hobo ha detto:

    nel gennaio ’85 l’ isonzo era ghiacciato, e ci aveva pure nevicato sopra. se non ricordo male, sul piccolo di gorizia avevano anche pubblicato un paio di foto.

    comunque il freddo di questi giorni gli fa una sega, a quello dell’ ’85. quella volta c’erano state due settimane a -10, -12, e poi una nevicata di 40 cm. i mucchi di neve erano rimasti fino a marzo.

  3. Avatar hobo ha detto:

    (belle, le foto)

  4. Avatar Milost ha detto:

    Ricordo Hobo! Ho passato una notte in treno sulla costiera ad aspettare un diesel da non so dove che ci portasse chi a Monfalcone, chi a Gorizia, chi a Udine e così via!

  5. bellissime foto! comunque circa negli anni tra il ’40-45 sull’Isonzo ghiacciato passavano i carri trainati dai buoi pieni di ghiaia…

  6. Avatar Mentat ha detto:

    Ah, l’85… la neve, le scuole chiuse… memorabile quell’inverno!

  7. Avatar Milost ha detto:

    @5: a me pare fosse l’inverno del 29…

  8. Avatar dimaco il discolo ha detto:

    già , se non ricordo male le lezioni furono sospese per una intera settimana. e replico anche nel 1986 ma non nella stessa maniera dell’anno prima.

  9. Avatar hobo ha detto:

    @dimaco

    nell’ ’86 e anche nell’ ’87.

    nell’ ’87, in vena di cazzate, avevo preso la bici ed ero andato fino a čepovan sotto la neve. ancora non ho capito come ho fatto a portare a casa la pelle.

  10. Avatar isabella ha detto:

    Stupendo l’Isonzo!

  11. Avatar Milost ha detto:

    Dall’altro lato della passerella, rispetto l’immagine della foto c’è una secca mica da poco!Evviva le dighe a monte!

  12. Avatar Paolo Nanut ha detto:

    Anno 1985, allo stadio della Campagnuzza i cumuli di neve erano rimasti fino ad aprile e mi ricordo che ci salivamo sopra per vedere le partite dalla parte della gradinata ed eravamo stile stadi inglesi, in quanto eravavamo in pratica con la rete di recinzione a livello delle ginocchia. Bei momenti, anche perchè avevamo vent’anni.

  13. Avatar alpino ha detto:

    tra il 40 ed il 45 non ricordo nessuna cronaca dell’Isonzo ghiacciato, invece confermo e sottoscrivo l’anno orribile fu il 1929 anno nel quale si poteva camminare lungo i fiumi e le lagune, dovreste venire da ste parti a vedere come sono combinate Venezia e Chioggia..spettacolo sublime! ocio al fredo de giovedì sera/venerd’

  14. Avatar sfsn ha detto:

    nel ’85 coi mii compagni de classe gavevimo portà el slitin e se butavimo zo de via Bonaroti. El bel iera co rivava le machine cole cadene in su, che i ne vedeva e i inciodava… e dopo no i rivava più a ripartir perchè i sbrissava. Quanti bestemioni ga becà mia mare quel giorno!

  15. Avatar FAN FIGHEL ha detto:

    Cio Paolo Nanut se nel 85 te gavevi 20 anni adesso te son ancora putel noi che gavevimo 35 semo adesso veci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.