14 Maggio 2009

Svuota la tua cantina. Sabato 16, dalle 8.30, alla Rotonda del Boschetto

Il Comune manda il seguente comunicato stampa. Si terrà sabato 16 maggio, dalle ore 8.30 alle 12.30, alla Rotonda del Boschetto, presso l’area della sede della VI Circoscrizione, la Giornata ecologica per la raccolta differenziata intitolata “Svuota le cantine”.


L’”evento” concluderà le attività svolte nel corso del terminante anno scolastico nell’ambito del Progetto “3 ERRE: Risparmio, Riciclo e Riuso – Gestisco i rifiuti, proteggo l’ambiente”, promosso e finanziato dalla Provincia di Trieste a favore dei Comuni, che vede quale “capofila” il Comune di Trieste con le sue Aree Sviluppo Economico e Turismo ed Educazione Università e Ricerca.

Promotore della “giornata” è l’Istituto Comprensivo scolastico San Giovanni, che ha coinvolto la locale Circoscrizione e l’Acegas-Aps per un’azione di sensibilizzazione della popolazione del rione alla corretta gestione dei rifiuti.

Nel corso della mattinata di sabato, gli alunni dell’Istituto distribuiranno a tale scopo materiale informativo sulla raccolta differenziata e un riuscito opuscolo divulgativo, intitolato “Facciamo la differenza?”, che presenta i risultati dell’indagine statistica già condotta tra le famiglie degli stessi alunni sulle abitudini al riciclo.

Ma sabato mattina – nella puntuale e “tempestiva” adesione all’invito “Svuota le cantine!” – sarà anche concretamente possibile conferire, da parte di tutti i cittadini, presso un’”isola ecologica temporanea” appositamente istituita (dopo il Giulia, sulla destra), tutti i materiali di raccolta differenziata o “speciale” di cui ci si voglia liberare: pertanto, non solo carta, plastica, vetro, alluminio in rilevanti quantità, ma anche olii esausti, batterie scariche, ramaglie, rifiuti ingombranti o pericolosi, vecchie biciclette, radio, materassi, mobiletti e sedie sgangherate, lampade rotte e avanti di questo tipo.

Oggi intanto, nella conferenza stampa di presentazione della “Giornata” di sabato, tenutasi presso la scuola primaria “L. Mauro” in via dei Cunicoli, l’Assessore comunale allo Sviluppo Economico ha sottolineato l’importanza di iniziative come questa che coinvolgono attivamente – con ricerche e giochi – i bambini e i ragazzi, i cittadini di domani che, si auspica, coltiveranno una maggior sensibilità ecologica rispetto ai loro padri e nonni. Così sembra essere infatti già oggi: ad esempio – è stato detto –, proprio nei compitini predisposti per l’occasione qualche bambino ha scritto “La mia famiglia non fa la raccolta differenziata, ma io farò di tutto perché comincino da adesso in poi!”.

Speranze per il futuro a parte – ha detto a questo punto la dirigente scolastica prof. Paola Sigmund – già oggi le famiglie interpellate nel “sondaggio” eseguito dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo San Giovanni praticano ampiamente la “differenziata”, in ben il 70% dei casi, con riguardo soprattutto a carta, plastica e vetro, ma con rilevante attenzione anche alla consegna per riutilizzo di vestiti usati. E mentre il Presidente della VI Circoscrizione, Pesarino Bonazza, invitando tutti i cittadini di San Giovanni ad aderire alla raccolta di dopodomani, ha chiesto l’istituzione anche in questo rione di un adeguato centro raccolta per i rifiuti ingombranti, l’Assessore allo Sviluppo Economico e il Direttore del Servizio comunale di Controllo sulle Attività Esternalizzate ing. Alberto Mian hanno precisato che i dati complessivi segnalano un buon aumento della “raccolta differenziata” nell’intera città, motivo per cui il Comune ha già previsto un incremento del numero delle apposite “campane”, sulla base di una “mappa ragionata” dei bisogni delle diverse zone. Inoltre – ha detto l’Assessore – è in fase di preparazione il prossimo Nuovo Regolamento di Igiene Urbana, che prevederà l’obbligatorietà della “raccolta differenziata” dei rifiuti.

Sono seguiti gli interventi della responsabile del complessivo Progetto “3 ERRE: Risparmio, Riciclo e Riuso”, prof. Elide Catalfamo, che ha rimarcato l’irrinunciabilità di un futuro più “pulito” in un ambiente qualitativamente migliore, nonché di Giorgio Zaccaria per Acegas-Aps e della prof. Valentina Bologna, organizzatrice “sul campo” dell’iniziativa, per i dettagli dell’”operazione”.

Da rilevare ancora che nell’Istituto Comprensivo di San Giovanni il Progetto “3 ERRE” proseguirà fino a dicembre 2009, con la “tracciatura” di una “mappa ecologica” del rione di San Giovanni e la pubblicazione, sul “portale” telematico della scuola, dei materiali realizzati.

Intanto, fino al 20 maggio, nell’atrio della scuola primaria “L. Mauro” e nei corridoi della scuola primaria “Suvich”, sarà visibile la mostra di foto, disegni e lavori realizzati dagli scolari dell’Istituto durante un anno di attività di sensibilizzazione e di “laboratori di creatività” ispirati al riuso e riciclo.

Martedì 19 invece, alle ore 17, alla Stazione Rogers di Riva Grumula, ancora nell’ambito del Progetto “3 ERRE”, verrà inaugurata un’esposizione dall’originale titolo “Monstrum in mostra, cose meravigliose o terrificanti a vedersi” che presenterà una sintesi dei lavori realizzati da tutte le scuole e strutture educative comunali della provincia di Trieste, nel triennio 2006/09, sempre sui temi del Risparmio / Riuso / Riciclo. Ciò in linea con il “protocollo d’intesa” che sta alla base del Progetto e che vede protagonisti la Provincia di Trieste, i Comuni di Trieste, Muggia, Duino Aurisina, San Dorligo della Valle-Dolina, Sgonico e Monrupino, a seguito di uno specifico stanziamento di fondi da parte della Regione FVG.

Tag: , , , , , , , .

Un commento a Svuota la tua cantina. Sabato 16, dalle 8.30, alla Rotonda del Boschetto

  1. Avatar cagoia

    A Gorizia i xe avanti.
    Co se parla de cantine lori pensa al vin.
    Noi ai strafanici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.