18 Maggio 2020

Mobilità sostenibile: riparte il bike sharing a Trieste

el sunto Il bike sharing di Trieste sarà nuovamente in funzione a partire da giovedì 21 maggio. Una buona notizia per la mobilità urbana

Il bike sharing di Trieste è quasi pronto a tornare in funzione e poter dare così il proprio contributo alla crescita di una nuova mobilità sostenibile per la città.
Bike sharing Trieste riparte infatti giovedì 21 maggio, dopo due mesi di stop forzato dovuti all’emergenza coronavirus.

Assieme al Comune di Trieste la società sta inoltre valutando l’aggiornamento delle tariffe (i primi 6 mesi di abbonamento erano gratuiti) e la possibilità di “ricompense” per il periodo di chiusura.

La bicicletta condivisa è il mezzo pubblico che più si adatta al distanziamento sociale, e in molte città del mondo viene vista come il mezzo di trasporto ideale post coronavirus.

Il bike sharing a Trieste si è rivelato subito un grande successo. Le cifre del primo mese di utilizzo parlavano chiaro. 4.000 abbonati per più di 200 utilizzi al giorno. Il tutto in un mese invernale che non incentiva di suo l’utilizzo della bicicletta. Numeri che, di fatto, confermano i risultati del sondaggio di Fiab-Ulisse che indicava come potenziale bacino d’utenza 35.000 triestini.

A giorni inoltre verrà proposto al Sindaco Dipiazza un documento per una nuova mobilità stilato con il contributo di ben 1.000 cittadini.

Questo un breve riassunto sul funzionamento del bike sharing:

Qui una breve guida sul funzionamento:
E’ necessario sottoscrivere un abbonamento. Puoi scegliere se utilizzare l’app BicinCittà (si scarica gratuitamente) oppure una tessera. Per ottenere la tessera vai su www.bicincitta.com, registrati e acquista con carta di credito o bonifico. Riceverai entro pochi giorni il welcome kit di BiTS che comprende la tessera ed un simpatico gadget. Costo della spedizione = 3 €.

L’abbonamento è gratuito per i primi 6 mesi (si pagherà solo la prima ricarica di 3 euro). Non c’è il rinnovo automatico.

Il noleggo delle bici è gratuito per la prima mezz’ora di ogni utilizzo, poi costerà 50 centesimi per ogni mezz’ora entro le due ore, infine 1 euro per ogni mezz’ora dopo le 2 ore di utilizzo. Per prendere la bici dalle stazioni serve lo smartphone (nel caso si utilizzi la app o la tessera). Le bici vanno sempre riposte in una delle stazioni, non possono essere lasciate al di fuori delle stazioni.
Lo stato delle colonnine e quindi la disponibilità delle biciclette è sempre consultabile sulla app.

Il bike sharing a Trieste è limitato ai maggiorenni e funziona 24 ore su 24.
Qua la pagina ufficiale

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.