24 Marzo 2011

Videobox ai Giardini per raccogliere le opinioni dei cittadini sulla gestione dei rifiuti

Un’originale “casetta” ecologica e una postazione video gireranno le piazze del Friuli Venezia Giulia per raccogliere i contributi dei cittadini su un tema di grande attualità: la gestione dei rifiuti. La carovana è partita da Pordenone lo scorso fine settimana e sosterà a Gorizia dal 24 al 26 marzo per poi proseguire a Udine e Trieste.
Il progetto è un’iniziativa del Laboratorio di Educazione Ambientale (LaRea – Arpa Fvg), del Festival Le voci dell’inchiesta, in collaborazione con il laboratorio di Regia Mobile Televisiva dell’Università di Udine, l’associazione La città complessa – Architetti di Pordenone e le Mediateche del Fvg.
L’iniziativa rientra nell’ambito di Semplici scelte, grandi cambiamenti – progetto di comunicazione e educazione sul tema dei rifiuti urbani per la sostenibilità ambientale, finanziato dalla Regione Fvg e realizzato da LaRea Arpa Fvg. L’obiettivo principale è quello di sensibilizzare la popolazione sulle problematiche ambientali al fine di ridurre la produzione di rifiuti e promuovere la raccolta differenziata.

Giovedì 24, venerdì 25 e sabato 26 marzo, presso i Giardini Pubblici di Corso Verdi a Gorizia, sarà presente un furgone chiamato “Videobox” con al suo interno un piccolo studio televisivo mobile. Il progetto sfrutta le potenzialità dell’audiovisivo come media principale per sviluppare un’inchiesta partecipata e che si nutre del fondamentale contributo del laboratorio di Regia Mobile Televisiva dell’Università di Udine, con gli studenti della Facoltà di Scienze della Formazione, Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Multimediali impegnati nelle riprese e nel montaggio delle interviste. Il materiale raccolto verrà montato in un video e proiettato durante il festival Le voci dell’inchiesta di Pordenone e caricato su uno spazio web dedicato alla campagna rifiuti visibile dal sito della Mediateca di Gorizia.

Spazio espositivo RE-
RE-, questo il nome della “casetta ecologica” è stata progettata dagli architetti di La città complessa e realizzato da Belwood/Belluno con Dolomia Acqua Minerale, è un piccolo spazio mobile in scatola di montaggio composto da assi di legno di abete non trattati, pannelli a scaglie di legno a basso contenuto di formaldeide e bottiglie di plastica PET. Quando il suo ciclo di vita si esaurisce, RE- può essere smontato per l’ultima volta e i materiali di cui è composto possono essere divisi per tipologia, usati ad altri scopi, ridotti e riciclati. Nello spazio espositivo si possono consultare dati, suddivisi per comune e provincia, in merito a: quanti rifiuti si producono; quanto si differenzia; gli impianti di smaltimento operativi nella zona. Alla fine del percorso, nell’area feedback, ognuno può lasciare il proprio messaggio per scrivere le proprie idee, riflessioni, critiche e commenti. Le informazioni sono fornite dalla Sezione regionale del Catasto dei Rifiuti dell’ARPA FVG.

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.