22 Dicembre 2010

La Corte dei Conti condanna la giunta Illy a pagare 1,5 milioni per le “beautiful exit”

La Corte dei Conti per il Friuli Venezia Giulia ha condannato l’ex Giunta Illy al pagamento di un milione 590 mila euro per le cosiddette ‘beautiful exit’ dei dirigenti. Sotto accusa le delibere con cui Illy e i suoi assessori avevano portato alla risoluzione consensuale anticipata del rapporto di lavoro per 50 dirigenti regionali.

Riccardo Illy dovrà pagare, secondo quanto stabilito dalla Corte dei Conti, 504 mila euro. Andrea Viero, che all’epoca ricopriva il ruolo di direttore generale, è stato invece condannato al pagamento di 420 mila euro. ”La Sentenza che mi coinvolge in qualità di ex direttore generale della Regione Friuli Venezia Giulia ha accolto la validità del principio della risoluzione consensuale, riconoscendone l’applicabilità in presenza di processi di ristrutturazione o di riorganizzazione e il suo impatto nella riduzione degli oneri di bilancio – spiega Viero in una nota diffusa dall’Ansa – Il progetto di riorganizzazione attuato dalla Regione ha consentito l’efficientamento della struttura organizzativa con un risparmio effettivo e reale di oltre 23 milioni. La Corte dei Conti non ha pero’ valutato il progetto di riorganizzazione nel suo complesso, analizzando in modo restrittivo, posizione per posizione, l’insieme dei provvedimenti che nei cinque anni di Amministrazione Illy hanno configurato un nuovo assetto organizzativo che ha profondamente innovato l’amministrazione regionale e ha garantito un contestuale aumento di tutti gli indicatori di risultato ed efficacia dell’apparato regionale. La valutazione parcellizzata del nuovo assetto organizzativo ha quindi portato la Corte dei Conti a ritenere che, limitatamente alla situazione di alcuni dirigenti, l’applicazione della risoluzione consensuale non fosse correttamente applicabile in quanto non direttamente – ma a mio avviso inequivocabilmente in modo indiretto – generatrice di risparmi duraturi. L’approccio restrittivo nell’analisi del progetto di riorganizzazione adottato dalla Corte dei Conti se da un lato ha riconosciuto le nostre ragioni, accettando il principio della risoluzione consensuale, ed ha ridimensionato dell’80% la richiesta di risarcimento del danno erariale, ha comunque indotto la Corte stessa alla previsione di sanzioni”.

Tag: , , .

76 commenti a La Corte dei Conti condanna la giunta Illy a pagare 1,5 milioni per le “beautiful exit”

  1. Avatar effebi (friuljano)

    “…l’efficientamento della struttura organizzativa con un risparmio effettivo e reale di oltre 23 milioni”

    Esiste un modo “effettivo e reale” per dimostrarlo ?

  2. Avatar Bibliotopa

    Ma per bon esisti la parola efficientamento?

  3. Avatar Srečko

    Biblio…

    La lingua si evolve, non e’ un fatto rigido…

  4. Avatar Dodo

    La lingua è un fatto? 🙂

  5. Avatar Srečko

    Dodo

    .. e’ un dato di fatto!!! 🙂

  6. Ok Viero, ok Illy, ma di Cosolini non si parla?
    tutto ok?
    A Ballaman vengono contestati (ma non è condannato)22mila euro e non bastano le dimissioni e la cacciata dal partito. Cosolini viene condannato per aver procurato un danno erariale da 19mila euro e niente? nemmeno una riga su bora.la. nessuno che si sogna di chiedere un suo passo indietro?
    Certo, sono 2 piani diversi, da una parte l’utilizzo dell’auto di servizio, dall’altro uno spoil system a spese dei contribuenti…

  7. Avatar mutante

    se esiste, è la più brutta parola del reame…

  8. Avatar sergio

    meraviglioso, con i danni che hanno fatto dovrebbero pagare molto di più, e questi sarebbero di sinistra????? ma quanto siamo caduti in basso compagni????
    mi pare che ballaman stà pagando o ha pagato, ma io l’ho avrei espulso lo stesso, chi spende denaro pubblico per i suoi affari dovrebbe andare in galera

  9. Avatar massimilianoR

    beatiful exit strategy…

    ah ah ah…
    votate il “compagno cosoloni” …

    (compagno ti lavora che mi magno)

  10. Avatar sergio

    mi ricordo che il nostro per fortuna ex governatore per una foto del castello di Miramar ha dato ad un suo fotografo 45.000 diconsi euro la corte dei conti aveva detto che indagava ma…. altra sperpero di soldi il cambiamento del logo della regione, solo il disegnatore ha percepito altri 50.000 euro e credo di più, l’aquila se la guardate bene è diventata un pappagallo le varie feste fatte a Passariano con inviti ai suoi amici 450 euro per pasto e quanti invitati, etc. etc. ragazzi di sinistra abbiate almeno il coraggio di dire quello che pensate. Caro il Viero quando un operaio prende di media forse 1200 euro e un pensionato 500.al mese penso non occorra dire altro, se i soldi fossero tuoi puoi fare quello che vuoi, ma il denaro è della comunità, e questo a voi non ve ne frega niente, dove sta scritto che delle persone debbano avere delle buone uscite così onerose per noi contribuenti vergognatevi

  11. Avatar sergio

    dove sono i nostri compagni?????????? abbiate almeno il coraggio di essere onesti con voi stessi, e con gli altri

  12. Avatar matteo

    L’oggetto del contendere è un terreno in via Verga acquistato nel 2005 per 33mila e 50 euro, che fu poi incorporato qualche anno dopo in un altro appezzamento confinante e trasformato in area edificabile, prima di essere rivenduto a un prezzo complessivo di 370mila euro. Ad acquistarlo nel 2005 dal Comune da lui stesso guidato fu lo stesso sindaco Dipiazza.
    http://www.trieste5stelle.it/2010/11/21/terreno-del-sindaco-bevilacqua-denuncia-i-consiglieri-comunali/

  13. Avatar matteo

    Come in silenzio avevano ascoltato l’accenno di Dipiazza all’indagine della Corte dei Conti su una sua proprietà in via Verga: «Un pezzo di terra da 300 metri quadri di nessun valore, acquistato regolarmente nel 2001 – ha chiarito -. Ma in Italia è evidente che, secondo la magistratura, non possono esistere le persone oneste».
    http://ricerca.gelocal.it/ilpiccolo/archivio/ilpiccolo/2010/07/16/NZ_13_APER.html

  14. Avatar massimilianoR

    cmq nn è questione di compagni o camerati.
    come dice il poeta (cantante):

    “è una questione politica, ‘na grande presa pel culo…” 😉

    dx o sx poco conta, è il grado di miseria intellettuale che spaventa e crea i danni più grossi.

  15. Avatar massimilianoR

    questo vale per la giunta precedente e per quella attuale.
    specchi della situazione politica nazionale.
    o forse le scenate da cabaret di terz’ordine di ieri al senato sono da giustificare? questi sono i soggetti che hanno “in mano la cosa pubblica”. qui in regione, come nei comuni, il livello è il medesimo.

  16. Vero massimiliano, e trovo sia una gran miseria culturale da parte di chi gestisce questo sito pubblicare un articolo del genere.
    o non vi sembra una notizia il fatto che il candidato sindaco del cs sia stato condannato a risarcire 19mila euro?

  17. Avatar massimilianoR

    su questo, nonostante io sia politicamente distante anni luce dalla lega, concordo con pierpaolo. la coerenza vorrebbe che le notizie fossero date in maniera completa, sempre.
    così come è stato per ballaman.

    se fossi cosolini, mi sospenderei dalla candidatura.

  18. Avatar matteo

    non mi sembra che nessuno si è scandalizzato del fatto che ho messo sopra

  19. Avatar massimilianoR

    matteo, il fatto è cosa risaputa e già trattata ampiamente qui se ricordo bene.
    diciamo che ribadisco il concetto:
    dx o sx nn c’entrano.
    è l’onestà intellettuale che latita.

  20. Matteo

    Forse ti sono sfuggite alcune piccole differenze

    Caso Ballaman: se ne è discusso in più circostanze anche in questo blog, non c’è stata alcuna condanna. Ballaman si è dimesso ed è uscito dalla Lega, ma a molti commentatori non bastava

    Caso Dipiazza: se ne è discusso in più circostanze anche in questo blog, non c’è stata alcuna condanna.

    Caso Cosolini: esce un articolo su questo blog, ma lui non viene nemmeno citato, lui si che è stato condannato. ,molti di quelli che scrivono di Ballaman e Dipiazza e che li vorrebbero alla forca voteranno Cosolini alle prossime amministrative.

    Evviva

    firmato
    uno che sta tralagente 🙂

  21. Avatar kaiokasin

    Vi ricordate il gustosissimo film “diverso da chi?”, in cui al super-vincitore delle primarie del centrosinistra a Trieste veniva un coccolone e restava secco al discorso per la sua investitura e dietro di lui staccatissimo si era classificato un giovane gay, che quindi diventava candidato sindaco? Non so perchè ma mi è venuto in mente leggendo i vostri post…

  22. Avatar massimilianoR

    qualchedùn se starà tocando i cojoni…

  23. chissà se anche questo articolo rimarrà in home page per 4 giorni come la fantastica e mirabolante intervista a Stephan Cok – un commento, il mio (Ri wow!)

  24. Avatar matteo

    non ce stata ancora nessuna condanna

  25. Matteo
    se te lo ripeti più volte forse diventa vero.
    magari prova a sbattere contemporaneamente le tue scarpette (rosse)

  26. Avatar Paolo Geri

    “I legali di Illy e degli assessori, convinti che non esista neanche una porzione di responsabilità nella vicenda, hanno spiegato che intendono impugnare la sentenza alla Sezione centrale della Corte dei Conti”. (“Il Piccolo”).
    Domando a tutti quelli che si affannano a “brindare”: la presunzione di innocenza sino all’ ultimo grado di giudizio vale solo per Dell’ Utri & Co.?

  27. Avatar dimaco

    Sergio oltre a essere d’accordo con te sul fatto che chi rubaalla comunità dovrebbe finire in galera(il fatto che siano di sinistra mi fa diventare ancora più feroce), ma ci aggiungeri purqualche annetto a spaccare pietre in cava. diciamo 10 anni per ogni 10.000 euro rubati o spesi in maniera non consona. tra 10 minuti crasha il sito di Bora.la 😛

  28. @ pierpaolo

    Non abbiamo pubblicato anche quanto coinvolgeva Cosolini perchè il redattore interessato non riteneva che avesse senso per i lettori pubblicare il dettaglio su tutti gli assessori.
    Però chiedo scusa, perchè effettivamente dal punto di vista del dibattito politico locale aveva senso (non sono ironico) e tu l’hai segnalato.

    a me pare che, se fosse vero quanto dice viero sul risparmio finale per i contribuenti, allora la sentenza della corte dei contribuenti non sia sensata.

    pierpaolo (lega nord, per chi non lo sapesse), visto che lavori per un partito, penso sarebbe utile se tu smontassi dettagliatamente questa affermazione di viero invece di spararci sopra senza troppi argomenti. così chiariamo meglio il merito. mi sembra sia d’accordo su questa necessità di chiarimento anche il nostro utente “effebi” (franco b.) che di certo non è schierato a sinistra.
    grazie.

  29. Avatar Paolo Geri

    Mi sembra del tutto evidente che se la magistratura sanziona una delibera di Giunta (sia essa comunale, regionale ….) a risponderne sono tutti gli assessori presenti all’ atto della delibera. Cosolini era assessore della giunta Illy e di conseguenza è “tecnicamente” coinvolto nella condanna come gli altri. Però qui non si chiedono i nomi di tutti gli altri assessori e di tutti i funzionari condannati. Chissà perchè interessa solo sottolineare che c’ era anche Cosolini. Qualcuno ha già iniziato la campagna elettorale ? Intanto aspettiamo gli altri gradi di giudizio. Quanto poi a fare paragoni con la vicenda Ballaman per favore ! Ballaman è stato preso con le mani nella marmellata mentre faceva un uso privato di un bene pubblico. Mi sembrano due realtà ben diverse.

  30. Avatar sergio

    caro Dimaco questo è parlare, x Matteo del fatto di di Piazza riguardo il terreno già si sapeva e grazie al Tuono la battaglia va avanti, il nostro sindaco ( vergona)che dovrebbe amministrare la città nell’interesse dei cittadini, si è fatto il proprio interesse e non si sa con questa giustizia che abbiamo come andrà a finire, logicamente dal mio punto di vista e per come tutti quelli che speculano e si arrichiscono con i nostri soldi,io lo avrei condannato al doppio di quello che prevede la legge, perchè se ruba uno che è povero per mangiare è un fatto ma se uno che è carico di soldi gli raddoppierei la pena, ma voi di sinistra o almeno tu non sei obbiettivo, perchè non hai espresso un parere che può solo essere negativo nei confronti di un compagno che è miliardario e non so perchè stupidamente ( ed mi esprimo con una parola leggera)lo avete votato è una vergogna per le sinistre,

  31. Avatar sergio

    @ ancora per Matteo
    ma lo sai che la giunta Illy parlando di terreni, prima ha dato al comune di Trieste 11.000 metri quadrati al bivio di Opicina il quale ha speso 500.000, per fare il parcheggio, quello difronte al distributore, e dopo pochi anni, dato che il comune sperava di prenderlo in regalo, la tua giunta lo ha venduto per circa 276.000 euro, alla ditta Palazzo Ralli, la ditta Ralli ( che a confine con il terreno ha altri 7000 circa metri quadrati di proprietà) ha domandato la riconversione del parcheggio in area costruibile e con il nuovo piano regolatore ma guarda caso i nostri consiglieri comunali uno astenuto e una contro,tutti gli altri sinistra compresa hanno votato a favore sapendo che i Triestini perdevano un parcheggio , ecco la morale . La regione che poteva prendere 3.500.000 di euro del terreno, ha preso 276.000, il comune ha perso (noi) un parcheggio e 500.000 euro per il lavoro e allora che cosa dirai, ma possibile che cercate sempre di parare il colpo, ecco perchè i partiti fanno quello che vogliono quando hanno gente come te che non è capace di colpevolizzarli a destra e a sinistra manca l’obiettività, io almeno condanno, duramente quelli per cui ho votato, e non essendo sposato con loro, non li voto più

  32. Avatar matteo

    il mio comune ha cambiato prg senza informare la popolazione triestina, che so, qualcuno che aveva in previsione di farsi una casa?

  33. Avatar sergio

    caro Matteo ma hai letto quello che ho scritto documentabile, ma in che comune vivi?, siamo un po sordi, ma hai la capacità di di pensare e di esprimerti? senza nessuna accredine saluti

  34. Paolo
    Secondo te io brindavo o facevo notare la differenza di trattamento tra Ballaman e Dipiazza e Cosolini?

    Enrico
    Nemmeno io sono ironico e ti dico che, per una testata “libera” che lavorava per Cosolini mi sarei aspettato una maggiore sensibilità..
    Vuoi la mia analisi? Una baggianata come quella del presidente del consiglio regionale che usa l’auto per i comodi suoi. Basta stabilire un metro di giudizio e non cambiario a secondo dei casi.

  35. Avatar effebi

    29- l’ho chiesto e lo richiedo (visto che ritengo quella di Viero una affermazione chiave)

    Viero:“… Il progetto di riorganizzazione attuato dalla Regione ha consentito l’efficientamento della struttura organizzativa con un risparmio effettivo e reale di oltre 23 milioni”

    effebi: Esiste un modo “effettivo e reale” per dimostrarlo ?

    …altrimenti HA ragione la Corte dei Conti.

    l’affermazione di viero non va smontata… è Viero che deve dimostrarla…

  36. Avatar effebi

    23 milioni di risparmio… non sono brustolini… che viero spieghi come venivano spesi (prima) e come sono stati risparmiati (dopo)

  37. Avatar Dodo

    @effebi

    Due conti in croce.
    – Quanti erano quelli che se ne sono andati con l’incentivo?
    – Quanto tempo sarebbero rimasti e quanto sarebbero costati – stipendi e buonuscite regolari – se non avessero accettato l’incentivo?
    – Quanti sono i “posti” liberati e che non sono stati rimpiazzati?

    La formula è la seguente:

    ((costo regime attuale x tempo previsto)+ costo rivalutazione) – (valore attuale incentivo esodo + ((costo rimpiazzi x tempo previsto)+ rivalutazione))= 23 milioni di risparmio. 🙂

  38. Avatar Dodo

    Detta in altro modo:

    Abbiamo pagato un sacco di soldi per mandar via gente che non serviva più ormai da tempo. E ciò, a causa delle normative che si sono consolidate anche grazie a quelli che sapevano di non servire più, ma che erano ai livelli burocratici utili a produrre tali normative.

  39. Che i forcaioli si trasformino a piacimento in garantisti è già abbastanza triste, ma in questo caso vi chiederei di tener conto che non stiamo parlando di un’accusa ma di una condanna.
    Può la parte politica (elettorato compreso) che ha chiesto ed ottenuto le dimissioni di Ballaman per un’accusa sostenere senza imbarazzi un uomo che è stato condannato per danno erariale?

    In ogni caso siete imbarazzanti nel sostenere la tesi del risparmio quando anche le pietre sanno che le buone uscite sono state erogate solo ed esclusivamente per togliere di mezzo i dirigenti nominati dalle giunte precedenti e rimpiazzarli con uomini fedeli al palazzo.

  40. Avatar Marisa

    PIERPAOLO, perchè la Giunta Tondo non ha fatto lo stesso? Dai, dai….non facciamo i puristi! Personalmente conoscono almeno due ottimi dirigenti regionali, fatti fuori solo perchè di nomina Illy. E lo spacchettamento, A META’ LEGISLATURA, delle deleghe agli assessori regionali? Una operazione fatta solo per accontentare richieste politiche. Operazione disastrosa oltretutto…..

    Dai, dai, non facciamo le anime candide!

  41. Marisa
    Forse dal friuli non ricevi bene.
    Non mi pare di aver fatto l’anima candida, anzi, sto dicendo agli altri di non farlo a corrente alternata.

  42. Avatar dieffe

    curioso che il pdci sia diventato garantista. ricordo che anni fa chiedeva le dimissioni al solo recapito degli avvisi di garanzia…

  43. continuo a non vedere commenti dei soliti.
    evidentemente “la nuova moda è dire cose atroci su bora.la spacciandole per normali” e quindi una condanna non conta se arriva a Cosolini, un’accusa conta se giunge a Ballaman

  44. forse Viero era un infiltrato della Corte dei Conti mandato per provocare la giunta. oppure un Direttore fascista

  45. @ pierpaolo

    1) quando scrivi che da bora.la
    «testata “libera” che lavorava per Cosolini mi sarei aspettato una maggiore sensibilità..»
    -> mi pare che abbiamo dato grande spazio ai tuoi commenti senza censurarli. non capisco il senso della tua critica. non siamo un giornale di carta dove conta solo quanto scrive la redazione, questo è chiaro a tutti. e ad ogni modo mi sono già scusato pubblicamente per lo sbaglio editoriale a nostro carico.

    2) vedo che sulle affermazioni di viero non vuoi rispondere.

    @ effebi

    è vero che dovrebbe essere viero a giustificare quanto ha diffuso a mezzo stampa, ma qua viero non c’è a discutere con noi e invece c’è un esponente della maggioranza in consiglio regionale e uomo vicino a un parlamentare: il nostro pierpaolo roberti, lega nord, che siamo felici di avere qui, a cui facciamo gli auguri di buon natale (sinceri) ma che vorremmo un po’ di più sul pezzo di dati e affermazioni e non chiacchiere gratuite.

  46. Avatar roberto cosolini

    Intervengo per dire che:
    a)ho votato una delibera convinto, e resto tuttora, che portasse ad un risparmio e per questo ricorrerò per far valere le mie ragioni. Se avrò torto pagherò il danno provocato perchè gli errori si pagano comunque. Credo che questo non annullerà quanto di buono ho cercato di fare da amministratore regionale nell’ambito delle mie deleghe e che mi è stato da più parti riconosciuto
    b) non ho mai portato nessuno a spasso con l’auto di servizio, che mi pare un pò diverso che commettere, eventualmente, un errore dando il mio voto alla delibera.Con buona pace di qualcuno credo sia difficile definire un errore l’uso privato dell’auto di servizio, semmai è un abuso e di abusi certo non ne ho mai commessi, nè sono ipotizzabili a mio carico interessi privati in atti pubblici di alcun tipo; mia moglie e i miei figli certo non usufruivano di “passaggi”nè ho mai approvato atti che mi interessavano. Se interessa a qualcuno ho vietato a mio figlio di fare il concorso in regione quando ero assessore perchè lo ritenevo inopportuno…e lui si cucca di questi tempi la CIGS nella sua azienda sperando che non peggiori
    c)ringrazio chi richiama il garantismo,sempre valido, ma tra una sanzione amministrativa e certi processi penali c’è comunque una certa differenza o no?
    d)a proposito invece di processi penali e di costi sapete cosa mi è costato difendermi da un’accusa in un processo penale da cui sono uscito pienamente innocente e su richiesta di assoluzionedello stesso PM che mi aveva rinviato a giudizio e che poi di fatto ha ammesso di essersi sbagliato? 24.000,00, tra avvocato e periti contabili,infiniti stress e tensioni personali e familiari e richieste di dimettermi o di sospendermi da tutto da parte di quelli che ti condannano subito dopo aver letto un titolo di giornale…….come alcuni di quelli che hanno scritto tra ieri ed oggi.E il costo di quella vicenda me lo cucco tutto io!
    Quindi: io sarò serenamente a pagare i 19.000 se risulterà definitivamente in pronunciamento finale che li devo pagare.Certo nessuno mi rimborserà i danni nè economici nè morali di un errore giudiziario che ho subito. Se poi in appello la Corte dei Conti mi darà ragione, comunque mi pagherò le spese del mio legale anche in quella sede
    E quindi vado tranquillo a testa alta per la mia strada

  47. Enrico
    Esponente semmai di me stesso.
    Io sto pienamente sul pezzo, ti ripeto quello che ho scritto sopra: non me ne frega niente della vicenda e continuo a definire sciocchezze entrambe le questioni.
    L’unico appunto che ho fatto è che non mi si deve venir a dire che le cosidette beutyful exit siano state elargite per arrivare ad un risparmio quando si sa che sono state erogate per far pulizia dei dirigenti nominati dalla precedente amministrazione.
    Detto questo trovo sconcertante il doppiopesismo che state utilizzando per valutare analoghe questioni.
    Saremo anche liberi di commentare come vogliamo, ma sicuramente non abbiamo la libertà di scegliere quali notizie commentare e negli ultimi due giorni ho avuto la possibilità di esprimere un opinione sull’intervista a Stefan Cok ma non sulla notizia del candidato sindaco condannato.

    Roberto
    Noi non ci conosciamo di persona, ma per semplicità mi permetto di darti del tu.
    Non voglio nemmeno mettere in discussione la tua buona fede, sta di fatto che, non a giudizio mio, ma a quello delle autorità competenti hai commesso un illecito amministrativo e, come dici tu, sarai anche “serenamente a pagare i 19.000” ma Ballaman ha fatto più di un passo indietro per molto meno.

  48. Avatar aristotele

    “esponente di me stesso” (pierpaolo)

    cliccando su “pierpaolo” si arriva direttamente al blog di fedriga. ne deduco che

    pierpaolo=fedriga

    e’ cosi’?

    penso che un chiarimento sarebbe doveroso. se un parlamentare scrive su un forum, sarebbe bene che non lo facesse in incognito.

  49. aristotele
    a me non sembra affatto doveroso
    comunque no, non sono Fedriga, il quale le rare volte che è intervenuto in questo blog si è firmato col suo nome e cognome.
    Io sono Pierpaolo Roberti e sono un suo collaboratore, da qui il collegamento.

    interessante comunque che ti ponga il terribile interrogativo di cui sopra mentre non ti chieda se è accettabile che, per alcuni, esista la violazione di una legge, ma a fin di bene…. da applicare solo su se stessi, mi pare ovvio!

  50. Avatar aristotele

    allora rappresenti te stesso o fedriga? veramente, non capisco. se toni sburtul, scrivendo su questo blog, linka il suo nome al blog dell’ onorevole toni bandon, immagino che l’ onorevole toni bandon sia d’ accordo con toni sburtul e in qualche modo si faccia rappresentare da lui.

  51. Avatar dieffe

    il dibattito si fa interessante…

  52. dieffe
    el mulo se ga scelto el nick giusto! 😉

  53. mancano i commenti sulle dichiarazioni di Cosolini.
    Ballaman si presume abbia commesso un illecito e si deve dimettere mentre Cosolini è accertato che ne ha commesso uno che lui giudica fatto a fin di bene e quindi rimane candidato sindaco?

  54. Avatar aristotele

    che cosa significa la frase “Esponente semmai di me stesso.”

  55. aristotele
    ma sei greco o non ti piace l’argomento in discussione?

  56. Avatar aristotele

    nessuna delle due. e’ che quando discuto con un politico voglio sapere se in quel momento sta parlando a nome personale o per conto del partito. e’ il minimo.

  57. sto parlando a nome mio, e finora nessuno mi ha mai chiesto di appendere un cartellino al collo per specificarlo.

  58. Personalmente la vedo come segue: l’assessore Cosolini è stato condannato assieme ad una serie di dirigenti ed assessori, fra i quali Illy (a suo carico 504mila Euro), per una serie di atti assunti ritenendoli ragionevolmente e formalmente corretti. In due parole: per l’idea che mi sono fatto, è estremamente complesso che uno degli amministratori condannati in primo grado avesse contezza piena e certa del fatto di compiere con la sua scelta un atto contrario alla legge.

    Riguardo a Ballaman, anche un bimbo avrebbe invece capito che usare l’auto blu per scarrozzare la famiglia di qua e di là era un abuso. E l’hanno capito anche i suoi compagni di partito.

    Oltre a ciò, la situazione “di partenza” dei due era assai differente: il primo è un candidato sindaco, il secondo era presidente del Consiglio Regionale.

    Tuttavia Ballaman – se non vado errato – è vero che non è più presidente, ma la carica più importante – e cioè quella di consigliere regionale a Xmila euro al mese, più tutti i benefit che sappiamo a che i normali cittadini si sognano – se l’è ben tenuta stretta! Mica scemo! E tutti zitti!

    Oltre a ciò, Cosolini cosa dovrebbe fare: ritirare la propria candidatura? Così giustizialisti sono divenuti i rappresentanti del centrodestra? O invece fanno i garantisti o i boia (politicamente parlando) a corrente alternata, a seconda delle proprie convenienze? Un condannato penale (tecnicamente “pregiudicato”) con sentenza definitiva come Bossi che dovrebbe fare allora? Via dalle balle immediatamente? E un altro pregiudicato come Maroni? Fuori dal palazzo anche lui?

    Tutto ciò premesso, io uso le stesse identiche argomentazioni adottate dal nostro presidente del Consiglio e dai suoi alleati: il popolo sa cos’è successo, di conseguenza – se lo ritiene – censurerà politicamente Cosolini col suo voto.

    Luigi (veneziano)

  59. Luigi
    io non sono affatto giustizialista, anzi, però mi chiedo come taluni possano esserlo a corrente alternata e con gli opportuni distinguo.
    Bene che vada, come dici tu, Cosolini ha votato una delibera illegittima senza nemmeno sapere che stava facendo, tutti devono prendersi le proprie responsabilità tranne chi è più simpatico degli altri?
    tutti feroci antiberlusconiani contrari alle leggi ad personam e poi su bora.la si sostiene che le sentenze vanno interpretate?
    Ballaman oltre a quanto hai scritto si è anche sospeso dal partito.
    Cosolini all’epoca dei fatti era assessore regionale se permetti.
    In ogni caso io ho iniziato questa discussione soltanto perchè mi sembra osceno che si sia pubblicata questa notizia senza citare nemmeno Cosolini mentre in altri casi si è dibattuto per giorni e giorni..

  60. Sinceramente continuo a vedere solo due, uniche macroscopiche differenze:
    Ballaman non è stato condannato e Cosolini si, Ballaman si è dimesso ed allontanato dal partito, Cosolini è il candidato vincitore delle primarie.
    Buon Natale!

  61. Avatar Tergestin

    @ Pierpaolo

    Ballaman non “si presume” che ga commesso un illecito. Ballaman GA commesso un illecito.

  62. Avatar aristotele

    c’e’ una differenza di fondo tra la situazione di cosolini e quella di ballaman. cosolini deve pagare un risarcimento per danni che sono conseguenza di un atto politico (aver votato una delibera), mentre ballaman ha causato dei danni con l’ uso privato dell’ auto di servizio.

    e comunque c’e’ una differenza abissale tra entrambe le situazioni e quella di berlusconi, che da 10 anni si occupa solamente della salvaguardia del suo deretano (occasionalmente di quello dei suoi amici), e della trapanatura di quello di tutti gli altri.

  63. Tergestin
    rileggi il mio commento n. 26, vale anche per te!

  64. aristotele
    è un atto politico stabilire che è meglio spendere del denaro pubblico che tenersi un dirigente di centrodestra?

  65. Bon, ma basta discussioni, è Natale, almeno questo post ha avuto più lettori e commentatori dell’intervista a Stefan Cok! 🙂

  66. Avatar aristotele

    si’, e’ un atto politico, che puo’ essere criticato anche aspramente, da destra e da sinistra; puo’ essere sanzionato dalla corte dei conti; ma resta un atto politico.

  67. @ pierpaolo

    Sulla questione Cosolini mi sono già espresso e non ci tornerò sopra, ma aggiungo un paio di considerazioni.

    Per come la vedo io, il sistema americano è il più feroce ma il migliore: spoil system a raffica quando cambiano le amministrazioni pubbliche, previsto dalla legge.

    Anzi: io imporrei anche un tetto massimo alle cariche pubbliche: due mandati come presidente del consiglio, due mandati come governatore di regione, due mandati come sindaco, tre mandati come consigliere regionale o provinciale o comunale, e così via.

    Invece il nostro sistema è molto simile allo “stato di natura”, per cui un gruppo nel momento in cui s’installa in un luogo tende in modo “naturale” a due cose:

    1. L’autoconservazione del gruppo.
    2. L’espansione del gruppo, in tutti i sensi.

    La prima cosa che – vedo – interessa ai politici è quella di mantenere la “carega”. Soprattutto la “carega” che permette di mantenere dei privilegi. E questi privilegi vengono vieppiù aumentati.

    La perversione del sistema italiano è anche questa: decine di migliaia di persone che vivono una vita del tutto diversa rispetto al popolo detentore formale del potere, che si sfidano di quando in quando in varie ordalie e che trascinano dietro di sé mandrie di famigli che raccolgono chi immense bistecche, chi qualche briciola.

    L.

  68. Avatar Tergestin

    @ Pierpaolo

    El tuo comento no argomenta un figo secco sull’illecito commesso da Ballaman.
    Illecito provado e straprovado, tanto xe vero che i lo ga dovu’ scarigar anca in Lega. Ti te lo sa ben, ma la tua attivita’ evidentemente te imponi de dir altro.

  69. Avatar aristotele

    @ tergestin

    ma no… el mulo el parla a titolo personale

    @ luigi

    per me il vero problema non e’ quello del numero dei mandati. per me il problema sono le nomine politiche nelle asl, nelle municipalizzate, nell’ ater, etc. fra poco persino nei cda delle universita’ (a quando la presenza di un “politico” nelle commissioni dei concorsi a cattedra?)

  70. @ aristotele

    Se ci pensi, col sistema dello spoil system orizzontale e sincronico abbinato al numero di mandati ridotto, il problema delle nomine politiche si risolve in gran parte.

    L.

  71. Avatar aristotele

    luigi

    pero’ certi politici io me li terrei ben stretti, a dire il vero. e onestamente un claudio fava, un nando dalla chiesa, una rosi bindi io non li sacrificherei per far spazio a un matteo renzi. il problema delle nomine politiche secondo me dovrebbe essere risolto per legge. “e’ la semplicita’ che e’ difficile a farsi”.

  72. Avatar clanfador anni '80

    Si fa regalare 5 biglietti per la partita. Ma il governatore viene multato di 65mila dollari
    David Paterson, il numero uno dello Stato di New York, ha avuto cinque ingressi omaggio per un incontro di baseball degli Yankees. Poi ha negato e ora deve pagare un’ammenda per falsa testimonianza
    ‘Regalo’ di Natale anticipato per il governatore dello Stato di New York David Paterson. Una multa di 65mila dollari per aver chiesto e accettato cinque biglietti gratuiti, per assistere nel 2009 a una partita di baseball delle World Series. Si è conclusa così, con una decisione esemplare della Commissione per l’integrità pubblica, la vicenda che da mesi vede coinvolto Paterson, accusato di aver usufruito di cinque biglietti omaggio. Non solo per sé , ma anche per suo figlio e alcuni suoi amici.

    L’ammontare della multa comprende le spese legali, il costo dei biglietti (circa 250 dollari ciascuno) e un’ammenda per falsa testimonianza. Il governatore, infatti, durante l’interrogatorio aveva dichiarato la sua intenzione di voler pagare i biglietti, circostanza non confermata né dal suo staff né da alcuni documenti relativi alla vicenda. “Senza contare il comune buonsenso”, commentano dalla Commissione, come a ricordare che non si può farla franca quando si agisce in maniera così spudorata. La Commissione specifica anche che “se pure il governatore fosse stato obbligato ad essere presente alla partita per motivi istituzionali, ciò non implicava in alcun modo l’estensione di un beneficio a suo figlio e i suoi amici”. La vicenda è finita fra gli atti della Commissione, perché la squadra degli Yankees, che ha “regalato” i biglietti, è in società con il governo dello Stato per alcuni appalti sportivi e altre attività immobiliari.

    La decisione, che non ha suscitato molta sorpresa, arriva pochi giorni dopo l’intervista al New York Times, in cui Paterson si dice preoccupato per il suo futuro, a causa della sua condizione economica e della cecità che forse lo costringerà a fare un percorso educativo e ad assumere una persona che lo aiuti. Tutte cose che costano, anche più di quei 13 mila dollari a biglietto che dovrà sborsare ora, per una ‘memorabile’ partita di baseball.

  73. Avatar Paolo Geri

    Certe volte, ma solo certe volte, provo una profonda ammirazione per gli States

  74. Avatar demetrio

    Auguri di Buon Natale. Ritengo che gli amministratori sempre devono essere all’altezza del compito e risponderne prima agli elettori. L’onestà la metto al primo posto. Quelli che poi vengono condannati dovrebbero essere da sè onesti a non presentarsi più in cariche politioche/pubbliche.

  75. Avatar dieffe

    dipende dal tipo di condanna, direi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.