3 Agosto 2010

I furbi della corsia di emergenza: nel week end 12 multe da 370 euro nell’Isontino

Per il personale della Polizia Stradale di Gorizia il fine settimana appena trascorso, è stato sicuramente molto impegnativo.

Le 29 pattuglie disposte dal comando provinciale (di cui 12 in ambito autostradale), sono state impegnate diuturnamente nell’opera di controllo del rispetto delle norme in materia di circolazione stradale oltre a soddisfare le richieste di soccorso da parte degli utenti in difficoltà, in particolar modo a coloro che si sono trovati incolonnati, in queste giornate di esodo, alla barriera del Lisert.

E’ proprio in quest’ottica che si è articolato l’operato della Specialità, teso alla repressione di quelle condotte di guida che risultano estremamente pericolose per l’incolumità degli utenti della strada, come ad esempio, la circolazione lungo le corsie di emergenza. Tale condotta, oltre che indicativa di uno scarso senso civico, risulta anche molto pericolosa.

Delle 125 violazioni accertate complessivamente nel weekend, che hanno comportato la decurtazione di 347 punti/patente, 12 sono state quelle riferibili alla suddetta fattispecie contravvenzionale che l’art. 176 del Codice della Strada punisce con la sanzione amministrativa di € 370,00 ed il ritiro immediato della patente di guida per la successiva sospensione per un periodo da 2 a 6 mesi.

Tag: , , .

11 commenti a I furbi della corsia di emergenza: nel week end 12 multe da 370 euro nell’Isontino

  1. Boroevic ha detto:

    giustissimo, in Italia ste robe le xe all ´ordine del giorno, i pensa de esser i piú furbi. Bisogna tirarghe via la patente per un anno e darghe multe de almeno 1.000,00 Euro

  2. muschio ha detto:

    …bravi ben fatta ogni fine settimana ci vorrebbe!!!così la gente forse impara a rispettare un pò il codice della strada!!

  3. cagoia ha detto:

    solo 12, pensavo pezo.
    Saria interessante saver de dove iera i furbetti…

  4. Coatto ha detto:

    Concordo pienamnete se l’infrazione viene eseguita con un autoveicolo,ma se sei con una motocicletta non puoi farti tutta la coda,anche perchè una moto pesa di media sui 250 kg se poi sei in 2 è un’agonia.

  5. gianfranco sforzina ha detto:

    è giusto punire chi fa il furbo voglio però far notare una cosa…al casello del lisert la corsia riservata ai telepas comincia a pochissima distanza dal casello, quando c’è la fila più di qualcuno è tentato di percorrere la corsia di emergenza per imboccare la corsia riservata al telepas che spesso è libera..

  6. sindelar ha detto:

    Le corsie esclusive telepass andrebbero tolte. Sono una corsia in meno per smaltire il traffico. Ma si sa quelli che hanno il telepass sono “clienti”, gli altri sono “utenti”.

  7. Mauro Franza ha detto:

    Se ci fossero più “utenti” con il telepass, le code non si sarebbero.

  8. Mike ha detto:

    Concordo pienamente con Mauro. Se molti piu’ utenti si dotassero di Telepass si eviterebbero lunghe code.

  9. marino ha detto:

    Il superamento della coda occupando la corsia di emergenza è una delle infrazioni più antipatiche, però forse non tutti sanno che è permesso impegnarla negli ultimi 500 metri prima di un’uscita se il traffico è bloccato e si vuole uscire da quell’uscita.
    In pratica, se ti trovi in fila e a meno di 500 metri c’è un’uscita, puoi buttarti subito a destra per raggiungere l’uscita stessa.

  10. isabella ha detto:

    D’accordo con 7.

  11. viceversa ha detto:

    @ coatto : e alora cosa saria la moto? Ma cosa pensè de eser? Privilegiadi??? Xè un mezzo come l’auto quindi te ga obblighi come i auti. Punto; se no te sta casa o te ciol l’auto come i altri.
    Xè ora de finirla co sti piagnistei de sti “fenomeni” de motociclisti… E dopo fosive “bikers”… ma daii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.