8 Settembre 2009

Un inizio settembre all’insegna dell’alta cultura: Vilenica, Magris, Pahor, Jancar e… Galimberti!

Umberto Galimberti durante l'incontro lubianese del 4 settembre 2009, presso l'Ass. Scrittori Sloveni

Umberto Galimberti durante l'incontro lubianese del 4 settembre 2009, presso l'Associazione Scrittori Sloveni

Ottime notizie culturali fresche fresche: mentre Claudio Magris (vincitore dell’illustre riconoscimento sloveno Vilenica 2009: il premio gli è stato consegnato sabato 5 settembre nelle belle Grotte di Vilenica, in Slovenia) ha incontrato il 3 settembre a Trieste Boris Pahor, con Drago Jancar moderatore d’eccezione (questa notizia già di per sé varrebbe una cornice dorata!) e il 4 settembre l’autore di ”Microcosmi” ha partecipato ad una serata letteraria al Castello di Lubiana nell’ambito di Vilenica (presenti, fra gli altri, il Sindaco della capitale e il Ministro della Cultura sloveno), segnaliamo che anche l’illustre filosofo Umberto Galimberti (un titolo per tutti: ”L’ospite inquietante”, edito da Feltrinelli) si è fatto un giretto da queste parti: prima a Gorizia, l’1 settembre, con la sua traduttrice slovena (la scrittrice Veronika Simoniti), nell’ambito del Festival Ex-Border, davanti ad oltre duecento convenuti, e poi a Lubiana il 4 settembre, su invito di Vilenica, presso il raccolto pubblico dell’Associazione degli Scrittori Sloveni.

Dunque la collaborazione fra il festival goriziano Ex-Border, anche grazie al suo presidente Alberto Princis, e il prestigioso premio letterario sloveno si rivela esser proficua e di alto tenore culturale. Ultimo dettaglio non d’inferiore importanza rispetto ai precedenti: sabato 5 settembre, Claudio Magris ha ottenuto anche il Premio Campiello Europa per il suo romanzo ”Alla cieca”, recentemente tradotto anche in tedesco.

Tag: , , , , , , .

Un commento a Un inizio settembre all’insegna dell’alta cultura: Vilenica, Magris, Pahor, Jancar e… Galimberti!

  1. Avatar Sergio Sozi

    Stavolta mi autocommento andando fuori argomento un poco, poiche’ vedo l’andazzo di certi giornali forzitalioti (ed intendo divertirmi un po’, a quest’ora, dopo ore di lavoro, no? Mi sara’ concesso spero.

    Ecco, cosi’ mi chiedo: possibile che ”Il Giornale” di quel pallido zombie che non e’ nemmeno l’ombra del fondatore Montanelli abbia finora ignorato la possibilita’ di insultare pubblicamente anche Claudio Magris? Com’e’ possibile che a Feltri sia sfuggita la serieta’ e la purezza di Magris?
    Feltri, su: datti da fare col tuo zerbino cartaceo. Commenta il Campiello Europa a Magris. Non perderti quest’ennesima volgarita’ che potresti compiere dal trono televisivo della tua ormai trapassata immagine.

    Grazie, Feltri

    A distanza – per sicurezza non si sa mai – ti saluto

    Sergio Sozi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.