2 Luglio 2009

Neologismi: RUMIZADA

Il nostro sempre esimissimo G. Dialetich, vicepresidente raccomandato dell’Accademia del Kruscovac, istituto transIsonzale per la salvaguardia e lo studio del dialeto triestin dal lontan 1899 (i ghe tien che vegni sempre scrito tuto sto ambaradan), ci erudisce oggi su questo neologismo linguistico ispirato dal cocolo pupolo di Michele Zazzara: RUMIZADA.

rumizada

Rumizàda. Sost; plur: Rumizàde; da Rumiz Paolo, ciclista viagiador ma anca giornalista; per taluni deriva invece dala parola anglosasone Roometzate, espresion onomatopeica e ontomatopelvica che deriva da Vroom, rumor che i ciclisti pensa che la bici fazi se spinta in pienaza de cagarse (raforz. Roooometzate, da Vroooom, spinta in strapienaza de stracagarse).

Xe lo atto de cior la bici tuto int’un e partir per mete lontane, generalmente asociade al termine “in remengo” o, se a distanza magior o uguale a 10000 Km, “in stramonazza”. A lo atto generalmente segui la publicazion de un libro con pupoli de Altan e comento tecnico de Emilio Rigatti.

Deriv. Rumizadòr; Rumizàr; Rumizmàtico.

Sin. Pedalada fora coi copi; Fadigon su due riode; impresa ciclistica.

Contr. Divanada; Poltronada; Pomigada.

Tag: , , , , .

13 commenti a Neologismi: RUMIZADA

  1. Pingback: Rumizada sul Grossglockner - Bora.La

  2. Pingback: Il vero studio di fattibilità della TAV Trieste-Divaccia. Le associazioni ambientaliste nel panico: “Caro Cogoi, semo sempre più cagai” | Bora.La

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.