15 Novembre 2009

Triestina – Ascoli 2-0: calcio show e l’ Unione va

Triestina – Ascoli   2-0

TRIESTINA (4-2-3-1): Agazzi 9; Nef 5,5 Cottafava 6,5 Scurto 6 Sabato 6,5; Pani 6,5 Cossu 6,5; Sedivec 6 (46’ st Crovetto sv) Testini 6,5 (35’ st Siligardi sv)  Stankovic 6,5 (46’ st D’ Ambrosio sv); Godeas 7,5. A disp. Dei, Magliocchetti, Hottor, Della Rocca. All. Somma 7

ASCOLI ( ): Frezzolini 7; Gazzola 4 Silvestri 5,5 Marino 5 Micolucci 5,5; Di Donato 6 Amoroso 6 (35’ st Aloe sv) Luci 6,5 (38’ pt Santarelli sv) Sommese 6 Bernacci 6,5 Antenucci 6,5. A disp. Guarna, Ciofani, Potenza, Ilari, Lupoli. All. Pane 6

ARBITRO: Celi di Campobasso 5,5

Guardalinee: Bernardoni e Schenone

MARCATORI: 9’ pt Godeas rig., 33’ st Godeas

ESPULSO: 35’ pt Gazzola (A) per fallo da ultimo uomo

AMMONITI: Gazzola (A), Silvestri (A), Stankovic (T), Cottafava (T)

Note: al 38’ pt  Godeas sbaglia un rigore, spettatori 7102 di cui 5060 abbonati, angoli 7-6 per la Triestina, rec: pt 1’, st 3’

Triestina e Ascoli si inventano la partita più divertente della stagione, ricca di colpi di scena, tiri in porta, rigori, e spunti pregevoli. Gli alabardati erano alla ricerca del sesto risultato utile consecutivo, mentre i marchigiani cercavano di uscire da un periodo nefasto che li aveva visti raccogliere due punti  nelle ultime sei partite. L’ inizio della gara è come un giro sulle montagne russe. Inizia l’ Ascoli con Luci, che dopo 5’ si trova a tu per tu con Agazzi e lo impegna severamente alla respinta. Neanche un minuto dopo ci prova ancora Amoroso da fuori, ma il numero 22 alabardato vola a deviare. Il pallone carambola sui piedi di Antenucci, che carica il destro ma colpisce in pieno il palo. Sul capovolgimento di fronte, Godeas fa impazzire Marino che è costretto a buttarlo giù. Celi assegna il calcio di rigore che lo stesso Godeas trasforma. L’ Ascoli non ci sta e carica a testa bassa, ma contro l ‘Agazzi di oggi non entrerebbero neanche gli spilli. Testimone diretto è Bernacci che si vede respingere l’ incredibile, quando conclude a botta sicura dal limite dal limite dell’ area piccola e Agazzi vola a deviare in corner. Roba che neanche Buffon… La Triestina risponde al 24’ con Godeas su calcio di punizione. La sua sventola va a incocciare in pieno il palo. Dall’ altra parte Agazzi si dimostra ancora una volta monumentale quando in uscita respinge con i piedi una conclusione di Bernacci. Non c’è un attimo di tregua e al 35’ la partita potrebbe prendere una svolta decisiva. Testini viene platealmente buttato giù in mezzo all’area da Gazzola. Rigore ineccepibile e altrettanto indiscutibile espulsione. Godeas si incarica nuovamente di battere il penalty, ma colpisce il secondo legno della sua giornata. È il momento migliore della Triestina che preme ancora. Prima Sedivec impegna Frezzolini a una deviazione in corner, sui cui sviluppi Scurto in mezza rovesciata per poco non manca il gol da raccontare ai nipoti.

Nella ripresa la Triestina continua a premere per chiudere definitivamente la partita. Prima è Frezzolini in versione Agazzi a opporsi a uno colpo di testa di Scurto, poi è Testini a concludere forte ma centrale dopo un pregevole scambio con Godeas. Al 25’ l’ Ascoli protesta ( e a ragione) per una trattenuta in area su Bernacci. Celi concede invece una punizione a due per un presunto retropassaggio raccolto con le mani dal portiere alabardato. Antenucci prova a superare la barriera umana con un bolide a mezza altezza, che trova ancora prontissimo Agazzi. Superato lo spavento la Triestina risponde prima con Sedivec, che impegna un ottimo Frezzolini in calcio d’angolo, e poi uccide la partita con Godeas, che si inventa un gol da vedere rivedere fino allo sfinimento, per il mix di caparbietà e tecnica usato dall’ attaccante di Medea. Dopo aver perso un pallone il numero 99 alabardato, lo riconquista dopo un contrasto con Santarelli e disegna un delizioso pallonetto che si insacca sotto l’incrocio dei pali. La partita finisce qui e proietta la Triestina nella parte sinistra della classifica. Il bello è appena cominciato. I tifosi dell’ Ascoli contestano invece il tecnico Alessandro Pane, per la crisi di risultati dell’ ultimo mese e mezzo. Bisogna dire però che i bianconeri marchigiani sono stati un avversario difficile, che ha giocato un ottimo calcio anche in inferiorità numerica. Arriveranno tempi migliori anche per loro.

Tag: , , , , , , , , , , , , .

Un commento a Triestina – Ascoli 2-0: calcio show e l’ Unione va

  1. Avatar SS LAZIO 1900

    Forza Triestina.
    Vi seguo sempre con simpatia e mi piacerebbe vedervi in serie A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.