20 Settembre 2022

Sabato 24 settembre caccia al tesoro urbana dedicata alla Bora

el sunto "Caccia alla bora", in programma sabato 24, è il primo appuntamento del progetto "Vento di ripartenza". Aperte le iscrizioni.

L’Associazione Culturale “Jam Art”, ha il piacere di presentare “Caccia alla Bora”, una caccia al tesoro urbana che si svolgerà Sabato 24 Settembre tra le vie del centro di Trieste, in concomitanza con una delle Giornate Europee del Patrimonio “GEP” (24 e 25 Settembre), con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia (MiC) per la tappa finale.
Si tratta del primo appuntamento del progetto “Vento di ripartenza”, finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dedicato al famoso vento triestino, che coinvolge molte realtà artistiche e culturali del territorio.

Il concorso ludico, organizzato in collaborazione con White Cocal Press, avrà inizio alle ore 10.00 e si concluderà alle 18.00, sarà aperto al pubblico, prevede la partecipazione a squadre da 2 a 6 componenti e comprende 10 tappe, ognuna in un luogo di Trieste legato alla Bora: ogni tappa ha i suoi enigmi, ogni luogo sarà scoperto di volta in volta tramite gli enigmi stessi che porteranno al progressivamente al successo finale.
L’iscrizione all’evento è gratuita.
I partecipanti dovranno presentarsi a partire dalle ore 10.00 ed entro le ore 12.00 presso il Museo della Bora (Via Belpoggio 9), dove saranno accolti dal padrone di casa, Rino Lombardi e da Diego Manna, noto autore triestino di giochi didattici e culturali, che raccoglierà le iscrizioni e consegnerà i materiali per partecipare al gioco (mappa e pieghevoli da compilare).
Si specifica che il tempo impiegato per la risoluzione della caccia al tesoro non sarà criterio di valutazione nella selezione dei vincitori. Da quel momento, i partecipanti potranno muoversi in autonomia.
Sebbene l’iscrizione possa essere effettuata in loco il giorno stesso, è fortemente raccomandata la pre-iscrizione, inviando una mail all’indirizzo manna@bora.la, indicando il nome della squadra e il numero dei partecipanti della stessa.
Oltre alle soluzioni degli enigmi, nello stabilire la graduatoria finale, saranno valutate delle
prove fotografiche (da svolgersi in corso d’opera, tramite Instagram) per le quali saranno comunicati gli hashtag pertinenti. I principali criteri di valutazione di queste prove saranno l’originalità e il senso dell’umorismo.
Al Teatro Romano, nel pomeriggio, si svolgerà la cerimonia di premiazione. Andranno
a premio le prime tre squadre classificate.

Contestualmente, a partire, dalle 18.30 interverranno un rappresentante della Soprintendenza, a presentare le GEP 2022, la scrittrice Edda Vidiz, autrice de “La Leggenda della Bora”, Bernardino Not, illustratore della suddetta opera, Eleonora Lana, presidente di Jam Art e non mancheranno sorprese.
L’evento delle 18.30 sarà aperto alla cittadinanza, l’ingresso al Teatro Romano sarà gratuito e consentito entro i limiti di capienza previsti per garantire la massima sicurezza. In caso di maltempo, l’evento sarà rimandato a data da destinarsi.
“Caccia alla Bora” è uno degli eventi realizzati da Jam Art grazie al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia nell’ambito del progetto “Vento di Ripartenza” che a fine Dicembre porterà al debutto presso il Politeama Rossetti “Bora”, uno spettacolo multidisciplinare ed immersivo che fonde diverse arti performative e visuali, unisce nel cast artisti professionisti ed in formazione provenienti da tutto il territorio regionale e vanta una produzione completamente targata “Made in FVG”.
La direzione artistica dello show è firmata da Nathan Vitta che ha fortemente voluto portare in scena la “Leggenda della Bora” di Edda Vidiz in maniera innovativa affidandosi alla colonna sonora originale integralmente composta dal musicista triestino Lorenzo Visintin, all’orchestica della giovane coreografa Alice Lovrinic ed alle scenografie digitali dell’agenzia triestina Sbusy-go, attiva anche nella gestione della comunicazione e nell’organizzazione dell’intero progetto.
L’intero progetto “Vento di Ripartenza” è radicato nel territorio regionale grazie al partenariato e alla collaborazione con molte realtà fra cui numerose associazioni sportive (IlyDance Studio di Monfalcone e Duino, Accademia Musical Theatre Trieste, Jolly Trieste, Arteffetto Danza, Metropolitan, Movartex Gorizia, Movimento Espressivo Pieris alcune fra queste).
Il casting dei numerosi artisti coinvolti nello spettacolo è stato gentilmente ospitato all’interno di Tiare Shopping che nei prossimi mesi accoglierà parte della produzione artistica dello show.
Nel corso della cerimonia di premiazione della caccia al tesoro saranno lanciati il sito ufficiale e i social dello show.

 

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.