17 Febbraio 2011

Romoli contrario al tracciato Tav: “Finirebbe per isolare Gorizia”

Il Comune di Gorizia esprime ”netta contrarieta”’ alla dismissione del raccordo ferroviario Ronchi sud – Ronchi nord, prevista da una sezione del progetto prioritario 6 dell’Ue, relativo al tracciato della Tav. Il tratto, che si snoda per 2 km ed e’ interamente elettrificato, e’ attualmente utilizzato dai convogli merci: la soppressione del collegamento comporterebbe il transito del traffico ferroviario commerciale attraverso la linea Palmanova-Udine-Venezia, allungando di 34 km il percorso.

”L’eliminazione di quel tratto finirebbe con l’isolare il capoluogo isontino – ha detto il sindaco di Gorizia, Ettore Romoli – impedendo la connessione con il futuro scalo intermodale di Ronchi. Senza il raccordo, il Comune di Gorizia sarebbe totalmente privato dell’accesso diretto allo scalo aeroportuale, compromettendo anche i progetti europei che prevedono l’istituzione di un servizio metropolitano che dovrebbe legare Nova Gorica, Gorizia, Ronchi, Trieste e Capodistria”. Secondo Romoli, inoltre, ”la soluzione ipotizzata comporterebbe gravi ripercussioni sul ruolo del capoluogo isontino nell’ambito del progetto del Superporto: anche per questo intendiamo far valere le nostre ragioni nelle opportune sedi”, ha concluso.

fonte: Ansa

Tag: , , .

23 commenti a Romoli contrario al tracciato Tav: “Finirebbe per isolare Gorizia”

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.