26 Novembre 2010

Differenziata obbligatoria a Trieste da giugno 2011. Lega: “Grazie a noi le multe partiranno solo dal 2012”

Ok del Consiglio comunale di Trieste al nuovo regolamento per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati e la pulizia del territorio. La novità più importante riguarda la raccolta differenziata, che diventerà obbligatoria a partire da giugno 2011.

“La Lega ha ottenuto due importanti risultati per la cittadinanza triestina – sottolinea il capogruppo in Consiglio comunale, Maurizio Ferrara -. E’ stato infatti approvato il nostro emendamento che rende applicabili le sanzioni solo con decorrenza 1 gennaio 2012 (anziché al giugno 2011) al fine di consentire alla popolazione la possibilità di adeguare gradualmente le proprie abitudini. Non solo, le sanzioni saranno applicabili solo se a quella data i contenitori posizionati sul territorio saranno collocati ad una distanza non superiore a 300 metri dalle utenze servite”.

Aggiunge l’esponente della Lega Nord: “Inoltre, è stato approvato un nostro ordine del giorno che invita la Giunta a esonerare dall’obbligo della raccolta differenziata i nuclei familiari mono cellulari composti da un disabile con invalidità al 100% oppure da persone di età superiore agli 80 anni. In alternativa abbiamo chiesto di non prevedere alcuna sanzione per questi nostri concittadini. C’è stato pure l’impegno da parte della Giunta, rispetto ad una nostra precisa richiesta, di collocare i nuovi contenitori in modo da non sottrarre parcheggi regolari alle auto e alle moto”.

Tag: , , .

21 commenti a Differenziata obbligatoria a Trieste da giugno 2011. Lega: “Grazie a noi le multe partiranno solo dal 2012”

  1. Paolo Geri ha detto:

    “……al fine di consentire alla popolazione la possibilità di adeguare gradualmente le proprie abitudini”.
    Ma stiamo scherzando ?? !! Che cosa ci vuole a fare la raccolta differenziata ? Solo un po’ di buona volontà. Invece perchè non si è pensato di fare una sorta di differenziata “porta a porta” per alluminio e vetro soprattutto, per i locali pubblici come già si fa in alcune zone cittadine per i cartoni ?

  2. piero visc'iada ha detto:

    ma quando arriveremo mai a questi livelli !?

    “Quasi un milione di tonnellate di rifiuti raccolti in un anno in Austria dalla Altstoff Recycling Austria, impresa nel settore della raccolta e smaltimento dei rifiuti, di cui ben il 96% sono “differenziati”, cioè . già divisi da ogni famiglia per tipologia di rifiuti (indifferenziata, organica, vetro, carta). Un dato sorprendente: la media europea è del 15% in meno (si ferma intorno all’82%). In media ogni austriaco ha differenziato 116 chili di rifiuti a persona solo nel 2009, 824.000 tonnellate di rifiuti domestici e industriali in totale.
    Secondo una ricerca di Reader’s Digest, così, l’Austria si posiziona al primo posto in Europa per la raccolta differenziata.”

    noi siamo ancora qui ad organizzarci… vergogna ! per non parlare della situazione in …altre parti d’italia, dove le mafie la fanno da padrone !!

  3. bonalama ha detto:

    bela roba, educativa, mach kein Bajazzo!

  4. bonalama ha detto:

    se interpreto correttamente: se pol butar in scovazon i leghisti senza ciapar la multa?

  5. ufo ha detto:

    Per vero no i xe riciclabili? In politica me ga parso che a href=”http://perdentipuntocom.blogspot.com/2010/07/mai-piu-con-il-capo-della-mafia-la.html”>i se ricicli benissimo.

  6. ufo ha detto:

    Oops.

    Per vero no i xe riciclabili? In politica me ga parso che i se ricicli benissimo.

  7. ufo ha detto:

    Redazion, aiuto. Go toca qualcosa che non dovevo e me se ga roto el post…

  8. sergio ha detto:

    noi a casa la raccolta differenziata la facciamo da quando sono comparsi i bottini della carta della plastica e del vetro misto, il caro consigliere e Lega si doveva adoperare affinchè la differenziata cominciasse anni fa, siamo a percentuali di Napoli multe subito, e salate, siamo rimasti troppi anni fermi, la salute prima di tutto,

  9. mutante ha detto:

    che senso ha la differenziata, se poi tutto finisce nell’inceneritore?

  10. Jasna ha detto:

    La Lega ha fatto un’altra proposta in linea con le cagate che è solita dire, e la parte più divertente è che 1) ha il coraggio di dirlo in giro e 2) la considera una conquista democratica per il suo elettorato triestino.

  11. alpino (via il banner del PD) ha detto:

    Grande Mutante!!!

  12. Erika ha detto:

    A me sembra che la Lega ci abbia presi tutti per handicappati, d’altra parte noi Triestini non facciamo grandi cose per non sembrarlo: usiamo l’auto per fare 300 metri, gli autobus hanno una fermata ogni 100 metri, non siamo capaci di attraversare sulle strisce pedonali neanche se sono a 30 metri da noi, insomma, i piedini ci pesano parecchio e in modo assurdo! Saremo capaci di fare 300 m per buttare la differenziata? Saremo capaci di non odiare i contenitori che porteranno via posti che devono essere per le nostre auto??? In fondo sono ottimista…noi siamo meno degli Austriaci??? I Nostalgici aiuteranno gli altri a superare la “CRISI DIFFERENZIATA” :)…viva l’A e po’ bon!

  13. Antonio ha detto:

    Quindi in soldoni grazie alla Lega la raccolta sarà efficace dal 1 gennaio 2012…
    Complimenti alla Lega! Veramente! Come dire che i triestini sono stupidi e che non ce la fanno a capire quattro cazzate..
    Senza parlare poi della coscienza ambientale che mi pare sia del tutto assente dal ragionamento…

  14. giorgio (no events) ha detto:

    Quindi “…al fine di consentire alla popolazione la possibilità di adeguare gradualmente le proprie abitudini…”, l’amico Ferrara potrebbe proporre:
    1. Spostare il termine per il pagamento della Tarsu, che oltretutto è aumentata in modo impressionante (casualmente come gli utili del gestore Acegas-APS).
    2. Di rendere facoltativo il pagamento dei parcheggi se nel raggio di 300 metri non vi sono aree destinate al parcheggio gratuito (Corte di cassazione civile sentenza 116/07 del 09/01/2007).
    3. Collocare i nuovi contenitori nelle aree riservate ai bus che, tanto, non sono utilizzabili dagli automobilisti.
    4. Destinare un tipo di contenitore particolarmente capiente e con la scritta “NON RICICLABILE” per i consiglieri che NON saranno rieletti.

  15. mutante ha detto:

    differenziano per guadagnare con le materie prime, ma poi chissà cosa bruciano conto terzi nel simpatico inceneritore… vedi vari casi in italia…

  16. ART ha detto:

    Che ci volete fare: la lega a Trieste la votano in pochi, quindi stando alla classica mentalità leghista i triestini o sono deficienti o plagiati da oscure forze del male.

  17. brancovig ha detto:

    @15

    Io personalmente mi impegno il più possibile per la differenziata. 3 borsoni a settimana vetro-carta-plastica. Diciamo a spanne che sono al 50%.

    In più anche per pentole vecchie o piatti rotti uso i centri raccolta di ACEGAS

    se differenziano per guadagnare con le materie prime,

    a me sembra comunque cosa positiva, se qualcuno ci guadagna nel riciclaggio ci saranno alcune persone che lavorano, quindi benvenga un’ attività impreditoriale basata sul riciclo dei rifiuti.

    Per quanto riguarda l’inceneritore/termovalorizzatore,

    se produce energia e se esistono dei severi controlli pubblici sulle sue emissioni (ARPA) NON vedo nessun problema.

    Ricordiamoci che automobili ed impianti di riscaldamento sono i maggiori contribuenti dell’inquinamento cittadino (ferriera a parte per zone specifiche).

    Stiamo potenziando lo sviluppo di energie alternative a Trieste?

    Stiamo sviluppando politiche a disincentivare l’uso delle automobili?

    Da una forza politica con visione più ampia ed allineata a livelli nord-europei. Questo mi aspetterei.

  18. capitan alcol ha detto:

    Un uccellino mi dice che l’inceneritore avrà lavoro a bruciare rifiuti di altre regioni.
    Alla lega questo va bene?

  19. dultan ha detto:

    geniali questi della lega, ma dove li ga trovadi. Multe dal primo giorno, educare la gente, te vedi se la gente paga se meti subito in regola (non per niente xe pien de istriani a ts, mi compreso) !!!!

  20. mutante ha detto:

    @17 i severi controlli in italia non esistono (e infatti le centraline che stanno tra ferriera e inceneritore vanno in follia, e tutti accusano la prima). anch’io porto i materiali di ricupero nei centri, non si discute. ma i bidoni carta/plastica vengono bruciati tutti assieme alla spazzatura e venderci la differenziata come ecologia è ipocrita.

  21. mutante ha detto:

    @17 i severi controlli in italia non esistono (e infatti le centraline che stanno tra ferriera e inceneritore vanno in follia, e tutti accusano la prima). anch’io porto i materiali di ricupero nei centri, non si discute. ma i bidoni carta/plastica vengono bruciati tutti assieme alla spazzatura e venderci la differenziata come ecologia è ipocrita, in questo caso specifico. o c’è differenziata 100% senza inceneritore, o è una presa in giro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.