26 Ottobre 2010

La raccolta delle castagne. Pratica dimenticata

Raccogliere le castagne, pratica dimenticata e fuori moda, almeno dalle nostre parti. È più facile comprarle dal “grande distributore” di fiducia.
Siamo a fine stagione per la raccolta di castagne, ma sul nostro Carso ci sono dei piccoli boschi che pullulano ancora di piccole ma buone castagne. Una passeggiata, un po’ d’aria aperta e in un’ora vi sarete assicurati un più che discreto raccolto, tanto divertimento, ma sicuramente non delle castagne da market.

Ecco alcuni esempi di castagneti dei dintorni. Lipa. Avber. Dobravlje. Ce ne sono molti altri. Tu li conosci?

Qui l’articolo sul caro caldarroste.
Qui l’articolo sulla raccolta dell’asparago selvatico.

bora.la/cibo | Promuovi anche tu la tua pagina

Tag: , , .

21 commenti a La raccolta delle castagne. Pratica dimenticata

  1. capitan alcol ha detto:

    Tutte le valli del natisone.

  2. Sw ha detto:

    in toscana dalle mie parti è tutt’altro che dimenticata, ci sono eserciti di persone che racclgono nei posti + gettonati, qua non sono mai stato xk non sapevo dove fossero boschi di castagni, cercherò di trovare uno dei 3 che avete segnalato, ce ne sono altri, magari anche + vicino?

  3. enrico maria milic ha detto:

    sì,
    ok, ma dine el posto esatto, google maps alla mano. non fare il cacciatore avaro di saggezza

  4. Bibliotopa ha detto:

    Rodik, Roditti, Monte Cucco, insomma quello subito dietro.
    Poi vi divertite voi a tagliare e spellare le castagnette piccole che raccogliete. Quello è il motivo per cui si comprano i costosissimi marroni.
    Per inciso, per i dolci in cui ci son da spellare castagne ( monte bianco e torta di castagne) si trovano pronte castagne surgelate già spellate. Altrimenti, armatevi di tanta tanta pazienza…

  5. chinaski ha detto:

    non ci sono mai andato per castagne, ma se i nomi hanno un senso, kostanjevica na krasu, sopra miren, dovrebbe averne a bizzeffe.

  6. capitan alcol ha detto:

    Le castagne piccole son quelle più buone.

  7. Giacomo Cecotti ha detto:

    @chinaski
    per l’appunto noi siamo partiti da kostanjevica, dove, assurdo, nessuno sapeva indicarci un bosco di castagne… domanda che ti domanda siamo arrivati al bosco fra lipa e temnica

  8. capitan alcol ha detto:

    Allora anche kostanjevica accanto a Gorizia.

  9. Giacomo Cecotti ha detto:

    basta con la fretta! inciderle è stata una sciocchezza ed erano veramente buonissime

  10. Luigi (veneziano) ha detto:

    Se è vero che “nomen omen”, allora “Castagna” è un piccolo e semidisabitato paesino dell’Istria interna.

    Mi pare strano però che la raccolta delle castagne dalle vostre parti sia “pratica dimenticata e fuori moda”: qua in Veneto in ‘sti giorni è da fare a pugni per raccoglierle nei pochi boschi di castagno demaniali. Se poi ti azzardi a entrare in quelli privati, ti aspettano col forcone.

    Però devo anche dire che in Istria una volta ho visto un ciuffo di funghi sul bordo della strada. Mi sono fermato e in meno di mezz’ora ho tirato su due chili di finferle (quelle col gambo giallo e la cappella marron). Parlando poi con un tizio, mi ha detto che loro lì si fermano a raccogliere solo i porcini.

    L.

  11. chinaski ha detto:

    @ giacomo

    a naso, direi che per trovare dei bei castagneti bisognerbbe salire un po’ di quota. non so se conosci le alture oltre il solco della raza, verso vrabce, gia’ sopra la valle del vipacco. girando in bici da quelle parti, mi sembra di aver visto boschi di castagni.

  12. marghe ha detto:

    i fioi iera entusiasti de zercar ricci col baston e ingrumar castagne nel cestin de paia. poi, el giorno dopo, i ga portà foie, ricci, castagne anche a scola. bellissimo.

  13. Dailan ha detto:

    Assolutissimamente no! Le raccolgo ogni anno vicino alla vigna di mio nonno, sopra Miramare. 🙂

  14. Konte ha detto:

    I bambini che avete portato con voi e che vivono tutte queste belle escursioni in natura ricominceranno a vivere questi momenti come naturali e saranno un bel pò “avanti” a noi gufi appolaiati davanti tastiere e schermi lcd… Bravi genitori, altro che manjade de castagne, state dando dei insegnamenti ben più importanti ai vostri figli!

  15. annalisaturel ha detto:

    In zona goriziana quest’anno ne ho raccolte parecchie sul Calvario, un classico.

  16. mi ha detto:

    Ho visto castagneti oltreconfine dopo sesana direzione novagoriza sulle stradine laterali, facile individuarli perche’ si vedono i ricci sull’asfalto. Il problema e’ che le castagnette sono proprio minuscole, tipo ciliege….

  17. ilaria ha detto:

    …per la cronaca anche il Calvario è pieno di castagne…e i cinghiali ne vanno ghiotti!!

  18. fabry ha detto:

    Pratica dimenticata?? Ogni anno in questo periodo prendo la bici e da Gorizia mi inerpico da Rence a Temnica (vicino Kostanjevica) con un bel zainetto vuoto, per poi scendere ben zavorrato verso Miren 🙂 Non ho ancora capito se quei castagneti sono privati o aperti al pubblico, ma finora non mi hanno sparato (forse perchè noon mi hanno mai visto..)

  19. Macia ha detto:

    E Bosco Romagno?

  20. Pietro Bortolotti ha detto:

    E la Val d’Arzino: Clauzetto e Vito d’Asio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.