1 Agosto 2010

La terza Olimpiade delle Clanfe: diario di una vanzada – Video

Le due bellissime foto sono di Guendal Cecovini Amigoni. Potete vedere tutta la sua photogallery cliccando qua.

E finalmente, dopo le grandi polemiche estive tra clanfadori e Segnalazionisti Nosepolisti, ariva el giorno che celebra e sostien in modo assoluto l’importante endemismo triestin dela clanfa.
31 luglio 2010: la terza Olimpiade inizia uficialmente con la cerimonia de apertura ale ore 15. Se alza la bandiera olimpica sule note del can de Trieste, omagio del’organizazion a Lelio Lutazzi.

Ma el dietro le quinte dela giornata inizia in realtà ale 10, quando se trovemo per sistemar tuto, tacar striscioni, controlar le ultime iscrizioni, gonfiar materassini, spostar tole e controlar che sia tuto pronto. Soto i refoli de bora, l’Ausonia xe quasi svodo fin a mezogiorno. Poi i ultimi nuvoli va via, cala la bora e inizia a crearse la fila. Clanfadori che vol provar el propio tufo, bagnanti che vol andar finalmente al bagno dopo sta setimana de grandi piove e curiosi che vol vardar cossa la muleria se ga inventà. Aspetemo 100 iscriti, che xe za record, ma continua a rivar richieste dei ritardatari e ala fine i partecipanti sarà ben 150. Qualchidun se devi gaver perso drio i spritz o drio qualche mula, perchè ala fine a butarse i sarà in 106.
Giusto el tempo de far un do clanfe nel’acqua gelida e la gara inizia. Dal più picio, che conta ben 4 primavere.
El tavolo dela giuria xe comodo comodo soto el sol, e là stemo per 3 ore. In queste condizioni, l’unico modo che gavemo per no disidratarse xe el spritz, perchè i schizi dei tufi no riva fin là de noi. In giuria semo in 6: oltre a mi, che son là perchè fazo finta de esser quel che fa finta de saver per bon le basi eto-ecologiche evolutive darwiniane del’endemismo dela clanfa, xe Alberto Krebel, el presidente, che de tuffi capissi per bon perchè xe istrutor dela Triestina nuoto. Con lui xe Csaba Melay, ex tufador de livel mondial, insoma no monade. Non manca oviamente el maestro Sunshine Andrea Pecile, el profeta del “movimento sifonela dele culate”, probabilmente el più grande esportador dela clanfa nel mondo. Al suo fianco xe sentà Fabry Marcon, altro bon, e infine el Gnomo, campion mondiale de cotecio, al secolo Roberto Lugnan. A far el lavoro de spulciamento e inserimento al computer de dati e voti invece xe Barbara Gorla, triestina d’adozion, o diversamente triestina, come disi i Sardoni Barcolani Vivi.
Mauro Vascotto, el mentore, quel che xe stà definì Drugo e Gabibbo, ciama un a un tuti i partecipanti, li meti a propio agio, li remena un poco se servi e fa de carismatico anchorman a tuta la manifestazion.
Bon, ma no ve tegno in ciacole. Meo xe che dè diretamente voi un’ociada a cossa se ga inventà i muli sto ano, perchè xe veramente dele robe piene de morbin. Xe quei bravi, che fa giri mati per aria, e quei che magari xe un poco meno bravi e che punta sul’umorismo e la spetacolarità. El clima del’Olimpiade xe questo.
Ala fine comunque vien giustamente premià el tufo dal’esecuzion più dificile grazie ai coefficienti studiai a regola d’arte.
Chi xe el re dele clanfe 2010? Giovanni Gamboz, con un mortaio taiaerba.

Regina dele clanfe, perchè le clanfe no xe solo al maschile, Stefania Volpe.

Ma eco tute le clasifiche divise per categoria:

FIOI E PICE
1. Fonda Andrea
2. Blaskovic Riccardo
3. Basilisco Miriam

MULETI-MULETE
1. Fragiacomo Samuele
2. Ricciardi Cristian
3. De Petris Paolo

MULI-MULE
1. Tritta Matteo
2. Crisma Gabriele
3. Ciuffi Enrico

MULONI-BABE
1. Poropat Davide
2. Fiano Luigi
3. Esposito Virginia

VECE BOBE-VECE MARANTIGHE
1. Ziodato Diego
2. Rebula Silvio
3. Sbisà Valter

E qua xe un pochi de videi dele clanfe più particolari:
Xe chi fa un 360 con le pine…

chi un 720 in tutù…

Gabriele Vittori che fa l’avatar de Andrea Pecile…

Francesco Natali che “rimbalza di culo sul trampolino”…

xe anca le invasioni furlaniche!!! Eco Matteo Tollon che audacemente sfida l’arena triestina con questa bomba furlana…

e questo xe Cristian Ricciardi, clanfa d’argento della categoria muleti…

…xe poi Enrico Ciuffi che spara balonade con bombe americane mortaio…

…Andrea Fonda vestì da Omo Rogna…

xe chi come Sandro Capilla se benda, no vedi un klintz e ciapa schenade…

…chi come Paola Ramella butta le ceneri del caro estinto in mare…

…poi xe el fradel patoco de Jack Sparow…

…e chi che se rovina adiritura el smoking…

..e infine, una nagana de astise seguida dal cogo, terza tra le vece bobe…

Insoma gaverè capì l’atmosfera che tirava. Morbin dal’inizio ala fine. E clanfa e schizi liberi per tuto el giorno. Sperando che su Segnalazioni almeno stavolta nissun gabi de lamentarse. E no xe finì tuto con le premiazioni, perchè dopo ghe xe stà anca el concerto de Maxino e del Guf, la grigliata e el dj set a oltranza.
Insoma un grande sucesso per sta manifestazion che ormai xe de considerar un apuntamento anuale irinunciabile dela triestinità.
E che vanzada!

La classifica completa e una marea de material se trova sul sito de SPIZ, Associazione di Promozione Sociale, che poi saressimo noi che gavemo organizà l’ambaradan.

Tag: , , .

6 commenti a La terza Olimpiade delle Clanfe: diario di una vanzada – Video

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.