14 Aprile 2009

Il Governo di Lubiana ordina di abbattere 75 orsi bruni. Circolano nel sud est della Slovenia

pozor

Scrive Corriere.it: uno dei motivi della dichiarata necessità di decimazione di 75 orsi, secondo il Governo, “riguarderebbe il loro habitat concentrato in un’area ristretta: una zona a sud est della Slovenia (confinante con la Croazia) più piccola della Corsica. E sì che, ogni anno, 25 di loro muoiono— secondo le stesse stime governative slovene — a causa di incidenti d’auto e di treno”.

Continua il sito di via Solferino:

La caccia all’orso, infine, sarebbe giustificata dai danni inferti all’agricoltura: nel 2008, quantificabili in 450.000 euro. Argomentazioni fuorvianti—insiste il Wwf —. Buona parte degli orsi abbattuti, con la scusa dell’alta concentrazione, in realtà si sposterebbero in altri luoghi, se fosse loro permesso. Rocco suggerisce la pianificazione territoriale e vedrebbe bene un nuovo insediamento di orsi bruni nell’area di Tarvisio, su tre confini: Slovenia, Austria, Italia.

Ma come si concilia la protezione con la potenziale pericolosità degli orsi anche per l’uomo? Risponde il responsabile del Wwf: «In Slovenia, l’unico caso di aggressione umana recente si è verificato, a causa di un incauto avvicinamento ai cuccioli. Così, è scattato da parte dell’orso l’istinto di difesa. In Italia, invece, sono decenni che non si registrano episodi analoghi».

Tag: , .

4 commenti a Il Governo di Lubiana ordina di abbattere 75 orsi bruni. Circolano nel sud est della Slovenia

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.