17 aprile 2015

Libertà d’espressione in musica, firmato The Leading Guy

el sunto Simone Zampieri, con il suo progetto The Leading Guy si racconta prima del concerto di sabato 18 aprile al Teatro Miela dove suonerà prima di Jack Sav

Simone Zampieri, con il suo progetto The Leading Guy si racconta prima del concerto di sabato 18 aprile al Teatro Miela dove suonerà prima di Jack Savoretti.

Il progetto The Leading Guy con l’album Memorandum sta riscuotendo un buon successo. Come e perché nasce l’idea?
Dopo la bella esperienza con la Busy Family per me era giunto il momento di abbassare un po’ il volume. Volevo qualcosa di un po’ più personale e diretto. Ho scritto le canzoni del disco in venti giorni e poco dopo mi sono ritrovato a Berlino a registrare l’album. Non ho pensato molto a cosa stavo facendo, ho vissuto il passaggio da band a solista come una cosa naturale. Ad essere sincero non credevo mi avrebbe spinto sino a questo punto. Molte delle persone che ascoltano il disco riescono a percepire questo senso d’urgenza e di questo sono molto felice.

Pensi che ti possa esprimere meglio da solista?
Sono due cose molto diverse. Avere una band significa condividere gioie e dolori di un progetto e trovare dei compromessi artistici e di convivenza che a volte sono costruttivi mentre in altri momenti frustranti.
Sono felicissimo per tutte le cose che ho fatto con la band e allo stesso modo sono entusiasta di come procede questa nuova scommessa. La differenza fondamentale è nella libertà d’espressione che ora posso permettermi. Al momento sono molto soddisfatto poi un giorno chissà.

Questo sabato aprirai il concerto di Jack Savoretti al Teatro Miela di Trieste. È un bel traguardo, complimenti. Cosa si prova?
Vivo la cosa con la giusta dose di emozione. In questi mesi ho imparato che l’essere da soli su un palco è un lusso che ci si guadagna dando sempre il massimo. Sono felice di poter suonare in apertura ad un artista così importante e credo che questo sia il frutto di un grande lavoro cominciato con la band e che continua ogni giorno con questo progetto solista. Ci sono molti artisti di livello altissimo a Trieste ed è in occasioni come questa che bisogna cercare di fare ancora meglio per continuare a meritarsi occasioni del genere.

Quali i progetti nuovi?
Al momento continuo a promuovere con calma e pazienza questo disco. Nell’ultimo periodo ho suonato molto tra l’Italia e l’Europa e mi piace sapere che ci sono ancora moltissimi posti in cui voglio portare le mie canzoni. Credo di dover fare ancora molta strada, con calma e senza spingere. Sto lavorando ad un videoclip e programmando il prossimo tour.

 

Qui per saperne di più su The Leading Guy

The leading Guy su Facebook

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *