2 gennaio 2015

Almonacco triestino 2014

el sunto L'almonacco di Trieste 2014, tutto quello che non va dimenticato, mese per mese

Ed ecco puntuale come una scoresa sula coriera l’almonacco delle robe bele e brute successe a Trieste e ditorni nel 2014, di cui sarebbe sicuramente disdicevole dimenticarsi, ciò.

GENNAIO
Polska… rivemo premiato al Campidoglio a Roma col secondo posto nella sezione libri per la letteratura dialettale. Rock’n’rogl!

FEBBRAIO
Inizia l’era Renzi. El Monon Behavior Research Department pubblica un importante studio che avvalla con rigorosità scientifica la teoria che Renzi sia in realtà Berlusconi.

MARZO
Dopo due anni di manutenzione, torna il tram de Opcina. Ah no, iera una finta, xe ancora roto. Tutto rimandato a luglio.

APRILE
Berlusconi condannato ai servizi sociali coi veci. Vardar cantieri, scriverghe a Segnalazioni, porconarghe ala muleria coi zaini che intriga sula coriera, ste robe qua insoma.

MAGGIO
Arriva il caldo, comincia l’estate.
Arriva la pioggia, finisce l’estate.

GIUGNO
Piovi.
Il giro d’Italia si conclude a Trieste. I triestini accolgono i campioni impetessandose per i bareti de San Giacomo. Il motto della giornata del triestino medio sarà “Sì bon ma Trieste no xe per bici”.
Epocale concerto dei Pearl Jam al Rocco. Eddie Vedder se lamenta che nissun lo ga portà in osmiza.

LUGLIO
Piovi.
Dopo due anni di manutenzione, torna il tram de Opcina. Ah no, iera una finta, xe ancora roto. Ah no, desso funzia. (Ah no, roto de novo. Ma no dei, desso par che funzi per bon.)^25

AGOSTO
Piovi.
Inaugurato Portopiccolo a Sistiana. Disastro ambientale? Opportunità economica? Rilancio turistico? Cossa mai, la polemica è che no se pol andar in giro in mudande.

SETTEMBRE
Piovi. I triestini cominciano a sospettare di un losco disegno friulano dietro tutta questa pioggia.

OTTOBRE
No piovi più. El Pedocin xe ulmo.
Invasione triestina a X-factor con Les Babettes, Spritz for five e Riki Yane, ma un chiaro complotto lanfur li fa andar fora con l’obietivo segreto de trasformar tuto in X-Tractor.

NOVEMBRE
Esce la Lonely Planet dedicata al Friuli Venezia Giulia. Polemiche da parte degli esercenti triestini che hanno dovuto fornire alla guida un orario di apertura diverso da “co gavemo frescheza”.
Per incentivare il boom turistico, viene salvata una delle più importanti attrazioni della città, la Ferriera.

DICEMBRE
Sbloccato il Porto Vecchio dopo decenni. Ma chi se ciava, la notizia che crea lo scompiglio in città è che l’albero de Nadal de Piaza Unità xe furlan e che el sindaco dà frico e polenta gratis! Complotto!
Contemporaneamente esce FRICO, il gioco per il dominio del Friuli Venezia Giulia. Un chiaro esempio di guerrilla viral marketing.

Buon 2015!

Tag: , .

5 commenti a Almonacco triestino 2014

  1. valentina

    pioveva in primavera e si è detto meglio così non pioverà in estate..ha piovuto tutta l’estate e anche con temperature basse e si è detto sarà un inverno mite..si è visto in queste feste gelate..come meteo un anno da cancellare

  2. sara

    “Piove, governo ladro” sarà la sintesi del 2014 per gli indipendentisti

  3. Fiora

    A fronte de rimborsi stornai per spese personali, de ocasioni perse con i stanziamenti a disposizion e consimili pastroci, tra i comenti più getonài del 2014 xè ” xè tuto botega” …e intanto le boteghe sera!

  4. Fiora

    Segnalo decrescente entusiasmo nela racolta diferenziata. Cressi el numero dei sempre più seletivi e multicolor cassoni, cala la fiducia che no se trati de… bidoni.
    Altro comento discretamente (anche perché susurà) getonà : ” i ingruma e i smaltissi tuto insieme”, ma xè legenda metropolitana,dei!
    O NO ?

  5. Fiora

    Tra i eventi positivi, lamento l’omission dela tenace campagna( temporaneamente) coronada de successo del concitadin Mauro Tinta per la manutenzion delle vie Corridoni e Leghissa. Una storia de ordinario senso civico ma a mio parer esemplare. Per lui scomodassi riesumandola la frase de Kennedy ” non chiedetevi cosa l’America può fare per voi…” ma viceversa.
    El ne gaveva capilarmente informà, saria giusto citarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *