4 Novembre 2010

Prosecco festeggia San Martino: otto giorni di manifestazioni e appuntamenti gastronomici

Festa grande e otto giorni di manifestazioni e incontri, da oggi e fino a giovedì 11, a Prosecco, nel nome di San Martino. Un vero e proprio fiorire di appuntamenti, tra il fieristico e l’enogastronomico, il musicale e lo storico-culturale, organizzati dal Comune di Trieste-Assessorato comunale allo Sviluppo Economico e Turismo e 1° Circoscrizione-Altipiano Ovest, con l’Associazione Agricoltori-Kmečka Zveza e la collaborazione di numerose associazioni locali, che sono stati presentati oggi proprio in Comune dall’Assessore comunale Paolo Rovis, dal presidente della 1° Circoscrizione Bruno Rupel e dal segretario della Kmečka Zveza Edi Bukavec.

Nutritissimo, come detto, il programma di questa “Festa di San Martino a Prosecco” che l’Assessore Rovis ha subito messo in evidenza come “uno dei due grandi appuntamenti annuali di questo tipo, assieme alla Fiera di San Nicolò, che il Comune interviene direttamente a organizzare; un’ampia vetrina anche di gustosi prodotti tipici locali, accanto alle bancarelle “tradizionali” e a un altrettanto ampio calendario di interessanti manifestazioni collegate.”
Concetto ripreso dal presidente Rupel che, ricordando come per decenni, dagli ‘anni 20 fino a cinque anni fa, San Martino si festeggiava a Prosecco con alcune manifestazioni tutte ristrette in una sola giornata, ha vivamente ringraziato il Comune “per l’indispensabile appoggio offerto in questi ultimi anni. Tale da consentirci – ha detto – di portare le giornate prima a due, nel 2006, poi di “allargare” ulteriormente la Festa fino agli otto giorni di questa Edizione 2010”.
Il segretario della Kmečka Zveza Bukavec ha dal canto suo ricordato le radici storiche della Festa come “grande appuntamento contadino di chiusura delle attività e di celebrazione quando l’annata agraria terminava ai primi di Novembre. E lo stesso Martino, umile e caritatevole, è un “Santo agricolo”, legato ai campi e agli ultimi “favori” del tempo prima dell’Inverno (l’Estate di San Martino”).

E’ stato quindi illustrato lo svolgersi delle manifestazioni che vedono un primo inizio già stasera, giovedì 4, alle ore 18, alla Casa della Cultura, con la presentazione “Sapori del Carso: il Pane e gli altri prodotti”, con i panifici, ristoranti e società locali.

Domani, venerdì 5, alle ore 20, sempre alla Casa della Cultura, l’interessante conferenza su “I siti archeologici di Prosecco e Contovello” a cura di Lidija Rupel, seguita dalla presentazione del calendario 2011 del circolo SDD Jaka Štoka.

Domenica 7, prima “giornata clou” della Festa: dopo una “passeggiata archeologica“ alle ore 10 (organizzatori ŠD Kontovel, SDD Jaka Štoka e RMV, ritrovo alla Trattoria Sociale di Contovello), avrà luogo infatti con inizio alle ore 14.30, la grande »Martinova Furenga«, il tradizionale e simbolico trasporto del vino novello con carrozze e carri trainati da cavalli per le vie di Prosecco (organizzatori Associazione Agricoltori e Circolo giovanile Prosecco-Contovello). Parteciperanno, in un’ottica di apertura e collaborazione al di là del confine, la neo-eletta Regina del Terrano 2010, Martina Marc di Sesana, l’Orchestra a fiati Sveti Anton di Capodistria, il coro maschile Vasilij Mirk e quello dei bambini della scuola elementare A. Černigoj, componenti di circoli giovanili e locali in costume tradizionale. Seguiranno, dopo il corteo, il concerto della banda e, alle ore 17, il battesimo del vino nuovo alla Casa della Cultura.
Spazio poi agli importanti temi della tutela e cura del territorio, lunedì 8, con l’incontro, alle ore 18.30, alla Casa della Cultura, su “Il recupero del costone carsico alla luce del protocollo d’intesa tra la Kmečka Zveza-Associazione Agricoltori, il Ministero e la Regione FVG”, con interventi di Enzo Lorenzon e dei tecnici Daniela Luis e ing. Renzo Scaramoncin del Consorzio Bonifica pianura isontina.

Nuovo interessante incontro martedì 9, alle ore 18.30, alla Trattoria Sociale, sul tema “Pratiche enologiche al confronto – Tra il passato e il presente“, organizzato da Kmečka zveza- Associazione Agricoltori, relatore il dott. agr. Mario Gregori.
Seconda “giornata clou” e gran finale della Festa ovviamente giovedì 11, per l’intero giorno, con la Fiera di San Martino, comprendente un mercatino ambulante con 70 bancarelle, di cui una decina dell’Associazione Agricoltori che offriranno i “Sapori di San Martino”, prodotti agricoli tipici del nostro territorio. Ci sarà anche, nell’”area sagre” di Prosecco, un mercatino dell’antiquariato e dell’usato e, alle ore 14.30, nel giardino della sede circoscrizionale, un assaggio dei vini dei produttori di Prosecco e Contovello. Alle ore 16, S. Messa solenne nella chiesa di San Martino. Infine, alle ore 19, alla Casa della Cultura, un concerto con la Giuliapellizzariballaben(D).

Completano il programma due concerti: sabato 6, alle ore 21, alla Casa della Cultura, “Concerto con dj” a cura del Circolo giovanile Prosecco-Contovello; e mercoledì 10, alle ore 20, nella stessa sede, un concerto di canzoni popolari con il gruppo Ano Ur’co Al’pej Dvej. E ancora il Luna Park (tutti i giorni, fino al 14 novembre) e osmize aperte presso le sedi del Complesso bandistico Prosek (“Soščeva hiša”) e del FC Primorje (Prosecco n. 2 e nell’area all’inizio di via San Nazario, “pri Zajki”).

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.