28 aprile 2010

Ma adesso, chi andrà in bici? Le conseguenze dell’obbligo di indossare il caschetto

Pubblichiamo la lettera di Nevio Costanzo sull’introduzione dell’obbligo di indossare il casco per i ciclisti.

La Commissione Lavori Pubblici del Senato, introduce il casco obbligatorio per i ciclisti e l’obbligo di un dispositivi rifrangente da indossare nelle ore notturne per essere ben visibili. Va bene per questa norma in quanto, nonostante tutto, molti ciclisti, a scapito della loro incolumità, non usano luci. (A questo proposito è interessante guardare questo video)

Ma il casco è proprio necessario? Certo, una caduta in bici può essere molto pericolosa, ma allora anche il pedone può cadere mettendo male i piedi percorrendo un marciapiede dissestato – e ce ne sono – oppure può succedere una distrazione! Indubbiamente chi fa dell’agonismo o cicloturismo percorrendo molti chilometri al giorno farà una libera scelta.

Un simile obbligo potrebbe portare una disaffezione all’uso della bici e vanificare tutti gli sforzi che alcune Amministrazioni locali stanno facendo per incrementare l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto urbano abituale, tra cui il “bike sharing” (a Gorizia non è ancora partito).

Negli altri paesi europei, ove la bici è diventato un mezzo di trasporto cittadino molto utilizzato, il casco non è obbligatorio.

In altre parole, si cerca in tutti i modi di penalizzare il ciclista piuttosto che favorirlo. Anche qui conviene ricordare cosa dice il codice della strada:

“TITOLO II: DELLA COSTRUZIONE E TUTELA DELLE STRADE
Capo I: COSTRUZIONE E TUTELA DELLE STRADE ED AREE PUBBLICHE

4-bis. Le strade di nuova costruzione classificate ai sensi delle lettere C, D, E ed F del comma 2 dell’articolo 2 devono avere, per l’intero sviluppo, una pista ciclabile adiacente purché realizzata in conformità ai programmi pluriennali degli enti locali, salvo comprovati problemi di sicurezza.”

Nevio Costanzo – Gorizia

Tag: , , .

57 commenti a Ma adesso, chi andrà in bici? Le conseguenze dell’obbligo di indossare il caschetto

  1. MARIO

    Quando ci sarà qualcuno interessato (?) lo Stato ci obbligherà ad indossare le maschere antigas a causa dell’inquinamento ????.
    Non è ora di smetterla ad intaccare la libertà !!!!!?????

  2. ciccio beppe

    La multa per le auto con lampeggianti blu accesi senza sirena che pretendono di passare in mezzo al traffico come se fossero in emergenza?

  3. Popolo delle Libertà (Perse)?
    Ma no i iera quei dela semplificazion normativa?

    Questi sta prospettando leggi assurde anche per i motociclisti (che mi no son, eh), tipo bardarse come in un gran premio ogni volta che se usa la moto.

    De pianzer.

  4. alpino

    Si vede che non sei motociclista, chi lo è come me si barda comunque legge o non legge e chi va in moto e ha assaggiato ahimè l’asfalto ringrazia la bardatura, poi se vuoi cadere e lasciare la cosce sull asfalto auguri..
    il caschetto anche per i ciclisti è un elemento di sicurezza in più visto che gli stessi ciclisti si lamentano di quanto sia pericoloso al giorno d’oggi girare con le due ruote..ma presumo che se questa legge fosse stata promulgata dalla Svezia o Danimarca (dove probabilmente è gia in vigore) o vicina Slovenia ora saremmo qui a parlare di civiltà educazione e progresso di determinate nazioni..ma visto che è roba italiana..interessante come il caschetto sia pretesto per parlare di altro..lampeggianti blu, semplificazine normativa…un casco da 10 euro non richiede la compilazione di un f24 o fila al comune…

  5. ciccio beppe

    Non mi risulta che in Danimarca si giri in casco obbligatoriamente in bici. E se sei un ciclista godi di diritti maggiori di un automobilista. La potrebbero fare pure nel paese più civile del mondo una legge come questa che resterebbe una scemenza.

  6. milost

    Io in bici con il casco non ci vado,è ridicolo, la uso per muovermi velocemente in città, fare commissioni, e la uso per lo più quando fa caldo. Figurarsi se mi metto un casco in testa. Non vado più in città a fare spese, per la gioia dei commercianti e degli amministratori ai quali non chiederò più le piste ciclabili. E siccome dovevo farci dei lavori sopra, nemmeno li faccio, e così risparmio pure i soldi. Ma vadano tutti a pigliarselo so io dove!

  7. ciclo lavoro

    La motocicletta viaggia anche a 100 Kmh.
    La bici viaggia a 15Kmh…

    Il casco è una ipocrisia poichè se un SUV o una Moto ti vengono addosso non è certo il casco che ti salva..

    Poi… è un regalo alle assicurazioni poichè se ti viene addosso un’automobile a 70 kmh e non hai il casco le assicurazioni non ti pagano…
    Sifo io a dire che con il casco non ti ammazza comunque… ma non ti pagano lo stesso..

  8. alpino

    ragionamenti assurdi..faxè come volè mi in bici no ghe vado, se non volete metterlo non mettetelo tanto xe el ciclista che se ribalta non mi

  9. VeroGoriziano

    Demenziale.

    Partito delle LIBERTA’? Hahaha. Dittatori di quartierino.

    Io il casco non lo metterò. E se mi danno una multa, vorrà dire che non userò più la bici, e mi metterò a inquinare con l’auto. Dementi.

  10. Mi in bici lo metto, de solito. Quindi no me riguardassi.. però capisso che xe TOTALMENTE ridicolo renderlo obligatorio, i motivi qua sora basta e vanza.

    Una regola fatta no per agevolar el trasporto a pedali, anzi, per cominciar a far norme e ostacoli, nel 2010 xe praticamente criminale.
    Fazo una prevision: la prossima “evoluzion” sarà la targa per le bici, che no se sa mai che “anapoliirapinatorivainbici”.

    Vedo sempre meno libertà, no più.

  11. piero vis'ciada

    – per noi ciclisti, i renderà obligatorio anche l’uso del filtro antiparticolato… che se lo infilemo in quel posto.

    in ogni caso no credo sia un discorso de “libertà” negata… credo che, come qualchidun ga dito, geh sia de mezzo le “amiche” assicurazioni ( o qualchidun in Commissione Lavori Pubblici del Senato ga la fabricheta de caschi… padani )

  12. me xe del tutto indiferente: in un periodo storico del genere no me par proprio el caso de tirar fora ulteriori leggi-monada del genere.

  13. ciccio beppe

    Devo aver letto su qualche libro che rimandava ai tempi del confine tra impero a-u e regno d’Italia nella bassa friulana che un motivo di ironia da parte degli ‘austriaci’ era che quando si recavano nei paesi ‘italiani’ confinanti come Palmanova potevano esibire una bicicletta senza targhetta di riconoscimento perchè allora nel Regno d’Italia esisteva una forma di tassazione anche sui cicli.

  14. fabry

    @alpino
    un casco omologato non costa 10 euro

    se questo emendamento idiota dovesse passare dovrebbe per lo meno essere affiancato all’obbligo di patentino per bici; per coerenza.

  15. alpino

    bon costerà 15 euri..

  16. ser Paolo

    Mi, de mulo a Trieste, pagavo una tassa de circolazion e dovevo meter una specie de anelin de aluminio atorno al tubo del manubrio.

  17. ciccio beppe

    Allora la storia della targhetta e della tassa di circolazione per le bici è vera. Grazie ser paolo

  18. viceversa

    x post 8 di alpino:
    Che ragionamenti assurdi che te fa… degni de un menefreghista de ‘taliana memoria… PS: anche mi son contrario al cascheto x ndar in bici e favorevole invece all’incentivazion dele piste ciclabili ma, x favor, ti che te son motociclista (o biker come ve piasi tanto ciamarve) te dovria saver che x i cilcisti xè sai più dura ndar x strada rispeto a voi… difati, (scusime no la go con ti ma go de dirtelo) oltre a eser sai indisciplinadi (capiso anche che volè la moto proprio per quel senso de libertà che tanto amè), sai pochi de voi i rispeta regole, limiti de velocità e quant’altro…
    Percui, no vedo proprio un’analogia tra voi e i ciclisti… e po, se ghe fosi più piste ciclabili no gavesive problemi nianche voi, no?

  19. Triestin - No se pol

    anche i pedoni de notte col caschetto lampeggiante …e patentino per chi porta a passeggio il cane…

  20. Mauro Franza

    viceversa – no me par proprio che i ciclisti sia i utenti dela strada più disciplinadi…. anzi!

  21. Mauro Franza

    No solo el cascheto!
    Obligo dele luci, obligo del material rifrangente, obligo de conosser le regole dela strada, confisca dela bici se imbriaghi, multon coi controcatsi per quei che viagia apaiadi, per quei che pasa col roso, per quei che va sui marciapie.

  22. Se va in pari col blocco total dei auti, son d’acordo 😀

  23. alpino

    X viceversa..
    non penso di essere menefreghista de italiana memoria anche perchè son favorevole, qualcuno prima di me ha menzionato i motociclisti e ciclisti ed io ho ripeso..comunque a mi me ciava zero no vado in bici quindi ripeto faxè come che volè..
    quoto Mauro Franza, no penso proprio che noi motociclisti siamo i più indsciplinati anzi xe i ciclisti la peggior razza i va dove che i vol con tutti i colori de semaforo, i camina ancora un po’ su pei muri, urta speceti delle auto in sosta e ferme al semaforo, i se metti in doppio im mezzo alla strada, varda no per volerghe mal ma ogni tanto me venissi voia de butarghene soto un do de lori

  24. bertulis

    la bici xè il mio unico mezzo de locomozion, no gò mai avudo la patente per scelta, odio i motori, d’estate vado a Sistiana a far il bagno sempre in bici, però se i mette l’obbligo del casco andrò a piedi fin a Roma per protestar, No xè possibile continuar a subir passivamente ste assurdità maledette!

  25. Sandro

    ‘sti qua i xe fora de testa…no meterò mai il casco in bici…e se i me ferma li mando anche a quel paese…poveri noi, come che semo ridotti….

  26. Antonio

    Quanti punti sula patente i me tirerà via se i me becca senza casco???

  27. Mauro Franza

    Bom va ben. Se no ve frega una banana de spaccarve la testa, fe come vole. Però no voio sentir pianzer nisun de voi co un putel se fracassera el cranio contro un marciapie o un auto stirer qualche ciclista pasć col roso.

  28. Mauro Franza

    Antonio @26 – A ti i dovessi cavarte la patente, no i punti.

  29. Sto topic me par una classica guera tra poveri ala taliana.

    “mi son motociclista, cossa me frega”
    “ciclisti, pezo raza”
    “automobilisti, li brusassi tuti” 😀 e ‘vanti cussì, che ghe perdemo tuti in libertà.

    (ogni tanto ghe casco anche mi..)

  30. ormai siamo alla dittatura!
    pure il casco per la bici, nemmeno Mussolini era arrivato a tanto…

    grazie per le risate che mi avete regalato! 😉

  31. dultan

    a quando l’airbag obbligatorio sotto el selin?

  32. dultan

    e intanto oggi andando in bici per città su un autobus go visto qs
    http://giornatadellabicicletta.minambiente.it/
    e xe sai bella la lista dei comuni FVG
    http://giornatadellabicicletta.minambiente.it/?costante_pagina=friuli_venezia_giulia&id_lingua=2
    va ben che a ts xe dura, xe sai salite etc. (più scuse che altro perchè dopo va tutti a far spinning) però almeno un minimo segno da parte dell’amministrazion comunale…

  33. Lupo

    🙂 🙂
    Da motociclista (no biker xkè xè per albionese e quel lo parlo solo sul lavor..) quoto in pien Alpino!!!
    In strada i cicliste xè una rogna pezo de caprioi e cinghiai… almeno se te tiri sotto un de quei te sa goulash… ma de ciclista.. bleah!!!
    Quando i riverà a capir che i semafori e i sensi unici val anche x lori??
    Che nelle zone pedonali se va con la bici a man? (In olanda i me gà multà x questo…)
    Che la vecia ferrovia no xè el loro esclusivo parco zoghi con su scritto “Vietato l’ingresso ai Fioi”?????
    Che x i passi de montagna, no me ne frega se vestidi con tutine de culata o meno, no se pol star imbrancai a occupar tutta la strada immaginandose a quella roba ciamada “giro”, no lassando passar i altri, che se se stufa e te se cazza in mezzo in staccata…. una guzzi ghe ne mastiga de ciclisti.. vedi ultimo stelvio…
    Mi de mio me seca solo che i me sporchi el muson del mitsu.. ma quando li beco in due/tre affiancai in provinciale no risparmio insulti e cattiverie!!!

    E feghe ste piste x bizicli… ma che no i se azzardi a girar fora de là!!!

    Nobis!
    Lupo

  34. Antonio

    @ 28 Mauro Franza: stavo parlando seriamente, visto che diventerà una infrazion..

  35. @lupo: con ste legi nove presto ve toca vestirve de culata anche a voi 😀

  36. alpino

    @Quotissimo e lampeggio a Lupo!!! no n aggiungo altro se non che caro Arlon le tutine de culata le gavemo za noi che andemo in moto, braghe con protezioni, giubbotto, paraschiena, guanti e casco!
    Mi no me servi na legge che me disi vara te ga de vestirte per andar in moto, sarà pezo per quei che va in giro a far i fighi in estate con ducati, infradito, braghe curte caschetto momo e canottiera che co i casca ciapa de quele russade tipo formaggio grana sulla pasta.

  37. ciccio beppe

    La fisica non è un’opinione.
    La quantità di moto di una bicicletta non è paragonabile nella peggiore delle ipotesi a quella di una motocicletta.
    E’ la quantità di moto trasmessa da auto,camion o moto alla bicicletta che fa danni al ciclista.
    Se vai in bici contro un muro non ti puoi far molto più male di una banale caduta.

  38. piero vis'ciada

    – ginocere, cascheto e cintura femorale obligatori per tuti i veci over 80 (oviamente anche in casa)…

    e po volessi veder per i cantieri edili quanti ga el cascheto in testa

  39. Aggiungo:
    questo governo ladro di democrazia aveva gia introdotto nel 2004 l’obbligo di caschetto agli under 14 sulle piste da sci.
    Il declino verso questa moderna dittatura ha le sue radici in quella data…

  40. Lupo

    nooooooooo….
    già prima…..
    …qualche illuso ha festeggiato il 25Aprile.. senza rendersi conto che da allora siam occupati dagli americani…

  41. O_o e ‘vanti de guera tra poveri.

    I camionisti vol dir una opinion? E quei in pattini? E i carei dela spesa? No regolamentemo i carei de la spesa?

  42. Arlon, ti vedo carico, iniziamo la rivoluzione
    Hasta la victoria! al rogo i caschetti, simbolo dell’oppressione Berlusconiana!

  43. mi digo che i più pericolosi xe i fioi col scatebord. quei dovessi gaver tuti el cascheto, a meno che no i gabi i cavei come bart simpson.

  44. Ciano

    Mi credo che i scrivi ‘ste robe solo per insempiar la gente

  45. alpino

    ciò Pierpaolo ma ti co te parli te son serio??
    davvero te pensi che il caschetto sulle piste da sci
    per i minori (almeno) sia una limitazione alla libertà?
    Mi sa cossa te digo che ogni ferito su una pista da sci è un costo sociale che noi tutti paghiamo attraverso il servizio sanitario quindi se podemo evitar traumi maggiori almeno sulle piste da sci sicuramente ne gioviamo tutti, andare sugli sci non è come andar in bici..te ga mai sciado?

  46. Richi

    Ecco, vede’ Lupo ad esempio: a lui metterse el casco ghe gavessi servido.

  47. chinaski

    rilassatevi con questo:

    da tgcom di mediaset:

    http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo480258.shtml

    Gavardo:dipendenti devono salutare
    Ordinanza comunale:in piedi per sindaco

    I dipendenti comunali di Gavardo (Brescia), Comune della bassa Valsabbia, amministrato dal centrodestra, devono salutare le autorità “anche alzandosi se ci si trova seduti”. L’ ordine di servizio generale, firmato da Paolo Bertazzoli, segretario generale del Comune, riguarda il “contegno del personale, modalità di saluto, ivi compreso il personale della polizia locale nei confronti di autorità e del sindaco”.

    Nell’atto amministrativo si sottolinea che, “non solo in occasione della prossima fiera campionaria di Gavardo ma, in ogni, caso sempre andrebbe mantenuto un contegno tale da evitare ogni impressione di scompostezza e di mancato rispetto”.

    Nell’ordine di servizio quindi si “prescrive il saluto” e viene anche specificato anche “dicendo ‘buongiorno’ o, nelle ore postmeridiane, ‘buonasera’”.

    In quanto alla polizia locale “si conferma l’obbligo d’effettuare il saluto militare per gli appartenenti alla Polizia locale”. “Ogni violazione di tali disposizioni – continua l’ordinanza – potrebbe costituire illecito disciplinare”.

  48. CLAUDIO

    Attenzion a non far troppi commenti ironici perchè a Roma i ciapa su tuto, i lo mete nel calderon e po i tira fori un vs consiglio alla volta e zac…”Domani bisognerà dipingere tutti i parafanghi posteriori di bianco. Dopodomani tutte le bici dovranno essere munite di fanale a carburo e non di candela pena la confisca della stessa” etc. etc. etc.

  49. Lupo

    Ciao Richi!
    Tranqui.. in moto go el casco, cò saltavo col paracadute anche..
    Le botte serie le go ciapade sul lavor.. ma el casco no saria servì..
    In ogni caso, anche senza casco, te confermo la mia opinion assolutamente anti ciclisti.. più fastidiosi dei moschini..
    Nobis!
    Lupo

  50. Triestin - No se pol

    Per tg i ga ripreso un ciclista che ga fatto una infrazion stradale e ga perso 12 punti della patente…più la multa salada… prevedo per el caschetto lauti guadagni e punti vdb…

  51. Richi

    @ Chinaski

    Ordinanza che non dovrebbe stupirti.
    D’altronde ancor oggi (2010) negli istituti superiori i ragazzi devono scattare sull’attenti come piccoli balilla all’ingresso dell’insegnante e soprattutto preside, ma possono rimanere seduti a cazzeggiare quando entra il bidello.

    E ahime’, ci sono pure molti ex progressisti a pretendere (e non magari a impedire, come dovrebbero) tutto cio’.
    Il “belpaese” inizia da queste piccole cose.

  52. Alpino

    Ovviamente ironizzavo sul fatto che se il centrodestra discute solamente di una norma che ha sicuramente una logica (impedire che uno si faccia male gravando sul Servizio Sanitario), si grida subito alla dittatura.
    Questo all’inizio mi fa sorridere, poi ci penso bene e mi rattristo nel vedere quanta gente col paraocchi ci sia…
    Sia bene inteso, non dico che sia giusta l’obbligatorietà del casco, non entro nemmeno nel merito, dico solo che mi fanno riflettere le reazioni.

  53. Alpino

    Non ho risposto alla seconda parte della tua domanda: si, scio, se cado sciando sbatto sulla neve, in bici sull’asfalto.
    Per il resto vale quanto sopra, sono costi sociali da abbattere. e ci metterei di mezzo anche le compagnie assicurative per le bici..

  54. pittigrillo

    sveglia! se vuoi evitare che i ciclisti si facciano male fai le piste ciclabili come succede in tutta europa, non obblighi la gente a girare vestita d’astronauta. io il casco lo uso ma per libera scelta e pericolosità del traffico triestino. se vivessi a vienna o a berlino non ce ne sarebbe nessun bisogno. libertà vuol dire scegliere consapevolmente. popolo delle libertà? ma di cosa? di farsi gli affaracci loro e vessare noi.ah, interessante! sveglia!

  55. ecco a cosa mi riferivo..

  56. per stavolta siamo salvi, l’oppressore ha deciso che il caschetto sarà obbligatorio solo per i minori di 14 anni..
    avranno letto questo blog e avranno capito che gli animi si stavano scaldando…

  57. Canna

    Volevo chiedervi se qualcuno sa se in austria sia obbligatorio l’uso del casco,
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *