19 Settembre 2013

Comunità degli Italiani di Lussinpiccolo e Lussingrande in festa in questi giorni

di Mariano L.Cherubini

La Comunita’ degli Italiani di Lussinpiccolo in festa in questi giorni per il matrimonio della sua insegnante di lingua e cultura italiana e consigliere della Giunta esecutiva Mirta Širola unitasi in matrimonio ieri con Daniel Komadina, collaboratore CI, nello storico Duomo di Lussingrande dedicato a Sant’Antonio Abate dal neo – parroco don Luka Paljević. Il coro femminile della Comunita’ degli Italiani “Vittorio Craglietto” ha accompagnato la funzione religiosa. Numerosissimi i presenti con familiari, amici ed autorita’.
A Lussingrande in questi giorni hanno celebrato le nozze d’oro i coniugi Anna e Antonio Lettich, circondati dall’affetto delle loro figlie, generi e nipoti. Due soci veterani i Lettich, collaboratori della Comunita degli Italiani, iscritti al sodalizio sin dalla sua costituzione. Da anni Antonio presta la sua opera di volontariato quale sagrestano del Duomo di Lussingrande e guida turistica dell’isola. Passera’ anche alla storia il Lettich per “Quel giorno che no gavemo più podesto parlar nela nostra lingua”, nell’intervista di qualche anno fa concessa a Enrico Maria Milić.
Il matrimonio non e’ un traguardo, ma un punto di partenza verso nuovi orizzonti di felicita’ da condividere insieme per una vita. Rallegramenti vivissimi a tutti.

Mariano L.Cherubini

Un commento a Comunità degli Italiani di Lussinpiccolo e Lussingrande in festa in questi giorni

  1. Avatar luisa scrivani

    grazie ai vostri articoli posso sentirmi non estranea alla vostra comunità.
    sono nipote di due lussiniani: Scrivanich di lussinpiccolo e Antoncich di Lussingrande e sono alla ricerca delle mie radici.
    vorrei essere messa in contatto con Antonio Lettich che ho ascoltato nell’intervista su youtube.
    grazie e buon lavoro
    luisa scrivani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.