24 Luglio 2013

Barcola si sveglia al dopopranzo con le “ferite” della movida

Non riuscivo più a dormire davanti al barachin de domenica dopopranzo, allora ho preso la macchina fotografica e sono entrato nella pineta a vedere cosa succede nei luoghi della movida delle nuove generazioni. Una domenica a caso d’estate. Il sole lentamente sta calando. Qualcuno, reduce dal dopopranzo bravo, dondola sull’altalena sorseggiando l’ennesima bevanda imperialista, che poi lancerà a terra. Nel mentre, due giovanissime si tirano vicendevolmente i capelli per l’accesso all’ultimo giro sul cavalluccio a molla. Gioventù violenta. Ecco il fotodiario di questo pericoloso reportage.

Un scovazon pien de... scovaze. Degrado.

Tracce di consumo di bevande imperialiste lavacervelli e squaiadenti.

Ancora degrado. Tracce di marende sicuramente apolidi.

Resti di gavettoni, che recenti fatti di cronaca dimostrano essere pericolose armi di giovani delinquenti.

Epigrafi indicanti che a Barcolja xe sempre longhi.

Criptici messaggi peccaminosi. Il dettaglio nella prossima foto.

Va ben va ben, questa no xe vera oviamente. Ma fazeva rider 😛

Due dispenser Pez abbandonati. Raffiguranti Paperino e l'Omomerda. Quale futuro per una generazione che affida le sue scorte di saccarosio a un dispenser Pez dell'Omomerda?

Bon dei, iera giusto per remenar un poco sto toco, se scherza 😉
P.S. El credit del’ultima foto xe de Chiara Gelmini perchè iera buio e mi no me vegniva un zocca.

Tag: , , , .

10 commenti a Barcola si sveglia al dopopranzo con le “ferite” della movida

  1. Avatar Stefano Reia

    xe un mistero grando parche` i cugini Bisiachi ga de portarne le scovaze deGrado fin qua…
    no’ i pol fat un buso in tal sabion e ficarle drento? 😉

  2. ah, el dispenser PEZ del’Omomerda se trova de Udevalla, 2 euri!
    premio a chi che capissi che personagio dovessi esser in realtà 😉

  3. Avatar Matteo Danieli

    El Togo, i resti dei gavettoni, el bigliettin-sarda: questi xe i veci. Sicuro.

  4. Avatar erika

    deiii!!! speravo che bora.la fazessi articoli più utili del picoglio. Remenar quei del picoglio xe come sparar sula corce rossa. De dopopranzo i xe za pasadi de un toco per netar el merdaio lassado la sera prima…el tempo xe prezioso per chi che scrivi e per chi che leggi,saria più utile impiegar el tempo per far un articolo sulla cicche per esempio. Basta un per de scatti de cicche lassade sul pavè in un qualunque giorno per gaver una serie de foto notevoli facili-facili 😉 (altre foto: le scovaze accumulade tra i scoi de proposito, le cicche nella sabbietta e aghi de pini dela pineta xe el massimo….aaah, che bel…quasi quasi preferisso la sabbietta del gatto, bleah!)

  5. Avatar ufo

    Ma dei, nosta dir cussì che se cominza con ste picoleze e se finissi chieder el coprifuoco ale undese e un secondo. Te ga mai pensado che noi ne piasi sparar sula crocerossa e tirar sardoni (ok, alici) ale crocerossine? O forsi iera viceversa, vederemo con calma, ma intanto noi xe giusto che se tignimo in alenamento, cussì dopo il ribalton saremo pronti a tirar su belve più feroci come el Boletin Ufizial del TLT o el Triestinische Tagesblatt…

    Xe come un rito: una volta drio la porta del uficio se meteva la foto del capo, per tirarghe frecete. Desso no più, le frecete le xe ancora, ma drio la porta xe impicada una copia del bugiardel. Vinzi chi ciapa la monada più grosa, per cui xe imposibile finir a zero punti a meno che capoufizio no verzi la porta proprio co te toca ti.

  6. Avatar sfsn

    I due PEZ in realtà xe due tubi travestidi che vigila sula movida (difati un dormi)

  7. Avatar erika

    He, ma el PEZ distirado el dormi coi oceti verti! Lo vedo! 😛 Coprifuoco!? Haha, no dei, mi dormo coi tappi se voio dormir! Remenar quei del picoglio xe doveroso, tra l’altro la foto dela bozza de coca ragiungi el stesso pathos dell’originale, ben fata! Quel che me fa sorrider un poco amaramente xe che se te fa la foto giusto un poco più in là te trovi per bon un poco de degrado facile-facile.
    Ogi me son dimenticada el libro de leger a casa, no savevo che cacchio far in pineta (si, so, no rivo a star ferma, go fato clanfini ma poi me son stancada). La spuza de cicche vece incastrade nel pavè no me fazeva riposar tranquilla. Go trovado un sacco nero de quei grandi tra i scoi e in 10 minuti el se ga riempì de un metro cubo de degrado mentale: ovvero tute quele scovaze che se vedi nela panza dele carcasse dei usei. Gavè presente quele foto che gira in web?
    El picoglio esagera, xe patetico e inutile e xe divertente remenarlo, ma mi personalmente vedo che un minimo de problema de fondo, parlo de scovaze, ghe xe. Ma forsi son mi che no rivo ad abituarme ale scovaze e in particolare ala spuza de cicche vece bagnade 😛

  8. Avatar Bibliotopa

    Ormai me par che semo cussì assuefatti al sporco per strada che ne fa strano che qualchedun se scandalizzi ancora..

  9. Avatar giorgio (no events)

    come che xe i veci che vigila davanti ale scòle, el comun podessi ciamar la muleria che contròli i veceti che fa stala a Barcola

  10. Avatar GiovanniP

    sopratuto là del barachin xe pien de pensionati ceh fa i muloni hippy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.