16 Novembre 2011

Soccorso dall’AMP di Miramare a San Bartolomeo un delfino in difficoltà

Foto di Saul Ciriaco

Questa mattina i biologi della Riserva allertati da Capitanera di Porto e Carabinieri sono intervenuti per la presenza di un delfino in evidente difficoltà che si trovava nella zona delle mitilicolture di San Bartolomeo vicino al confine con la Slovenia.
Il delfino della specie Tursiops truncatus (non un delfino comune come Elisabeth) si trovava in evidenti difficoltà sia nel nuoto che nell’immersione tanto che cercava di mantenersi a pelo d’acqua portando la testa fuori per respirare. Sembrava anche lasciarsi trasportare dalle correnti e non ha avuto le normali reazioni di fuga o immersione quando la motovedetta con a bordo i biologi di Miramare si è avvicinata per valutarne meglio le condizioni. Con la consulenza del veterinario dell’ASL 1 triestina dott. Paolo Zucca, si sono iniziate le valutazioni per un’eventuale procedura di ospedalizzazione dell’animale che però dopo le prime osservazioni si è immerso non facendosi più rivedere.
Dalle analisi delle fotografie scattate è emerso che si tratta di un esemplare adulto, forse in età avanzata. Le immagini sono state anche inviate per una foto-identificazione ai colleghi sloveni dell’Associazione Morigenos, per un confronto con il database degli individui che stazionano nelle loro acque.

Chiunque abbia occasione di avvistarlo, lo segnali per piacere alla Riserva di Miramare con una telefonata (040 224147 interno 3) o una mail a info@riservamarinamiramare.it

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.