20 Dicembre 2010

A Udine negozi e centri commerciali chiusi a Natale, Santo Stefano, Capodanno ed Epifania

Confcommercio Udine – in prossimità delle festività di fine anno – informa che i negozi di vendita al dettaglio (a prescindere dalla superficie di vendita) ubicati nei centri storici dei comuni (o zone omogenee A dei PRGC) e quelli ubicati nel comune di Lignano Sabbiadoro possono tenere aperto facoltativamente in qualsiasi giornata dell’anno (festiva o meno) senza alcun limite (anche relativamente all’orario giornaliero praticato).

I negozi con superficie di vendita superiore a 400 mq ubicati fuori dai centri storici (o dalle zone A) devono chiudere obbligatoriamente nelle giornate di Natale, Santo Stefano, Capodanno e dell’Epifania. Possono invece aprire nelle domeniche del 2 gennaio, 9 gennaio e successive a condizione che tali aperture siano inserite nel calendario delle 25 occasioni di apertura in deroga programmate per l’anno 2011. Il calendario delle aperture in deroga deve essere trasmesso al Comune preventivamente (e quindi esposto al pubblico).

I negozi singoli in quanto non insediati in un centro o complesso commerciale con superficie di vendita fino a 400 mq ubicati fuori dai centri storici (o zone A) possono rimanere facoltativamente aperti nelle domeniche del 2 e 9 gennaio e in tutte quelle successive (oltre a gestire senza alcun vincolo l’orario giornaliero) senza obbligo di comunicazione alcuna al Comune (queste attività non sono tenute alla presentazione preventiva del calendario delle 25 occasioni di deroga annuali). Devono però tenere chiuso nelle festività di Natale, Santo Stefano, Capodanno ed Epifania.

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.