4 Dicembre 2010

Udine inaugura lo skatepark del parco Ardito Desio

Musica funky e hip-hop, writing e tanto skateboarding. Sono questi gli ingredienti della grande festa che domenica 5 dicembre inaugurerà il nuovissimo skatepark del parco Ardito Desio. Il primo impianto di skateboarding aperto in città sarà aperto già a partire dalle 10. Alle 14, invece, è in programma l’inaugurazione della strutture alla presenza del sindaco Furio Honsell, dell’assessore alla Gestione Urbana Gianna Malisani e dell’assessore alle Politiche Giovanili Kristian Franzil.

A fare da cornice all’evento sarà la musica funky e hip-hop di dj italiani e sloveni, mentre più di 30 writer dipingeranno le pareti circostanti dello skatepark. L’inaugurazione infatti coincide e si integra con la tappa italiana di “Euromonkeys”, il circuito internazionale di street-art che ospiterà artisti di fama europea, oltre che ai rappresentanti regionali del graffitismo. I festeggiamenti proseguiranno fino alle 17. L’evento è stato organizzato dalle Officine Giovani del Comune di Udine in collaborazione con le associazioni ACDS, MACROSS, Freeul Skateboarding e Old Inside Sound.

Il nuovo impianto, per il quale il Comune ha investito 100 mila euro, è stato realizzato coinvolgendo nelle fasi progettuali anche gli utenti finali della struttura, l’associazione regionale degli skateboarders Freeul Skateboarding, Lo skatepark è costituito da due elementi complementari, ma indipendenti: una grande vasca (pool) e una platea a piani sfalsati e rampe (bank) di circa 450 mq. La vasca è completamente interrata e con pareti ricurve, mentre la platea sarà suddivisa in tre blocchi in ognuno dei quali troveranno posto le varie strutture normalmente utilizzate dagli skater (bank, muretto, passamano, bump to bump e piramidi). Lo spazio è stato strutturato in maniera tale da essere utilizzabile sia dai principianti sia dagli esperti.

Tag: , , .

Un commento a Udine inaugura lo skatepark del parco Ardito Desio

  1. Torsolo ha detto:

    .. Skate Park.? E questo xe il modo de buttar via soldi? Sti giovani no ga de studiar, lavorar?.. e il comune ghe sta drio anche.. mah, vedè voi..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *