31 Agosto 2010

Agriturismo Briščak, a Bristie, cuore del Carso

Nel piccolo abitato di Bristie (Brišče), frazione di Sgonico, si trova una piccola azienda agricola, condotta secondo tradizione e con passione dalla famiglia Briščak.
La famiglia Briščak risiede nel piccolo centro carsico da ben 15 generazioni e come si evince facilmente il nome del paese deriva proprio da questa famiglia.

Nel 1991 viene avviata l’osmica di famiglia, ma è poi nel 2003 che avviene la trasformazione decisiva in agriturismo, aperto i primi dieci giorni di ogni mese. Proprio per questo brillante sistema di aperture l’agriturismo Briščak è un punto di riferimento e una sicurezza nel panorama dell’offerta enogastronomica dell’altipiano. Sia gli avventori abituali che le persone che frequentano meno il Carso sanno che nei primi dieci giorni di ogni mese possono contare sulla famiglia Briščak.

L’attività di famiglia è condotta esclusivamente da donne, Irena (la titolare), la sorella Jasna e la madre Cvetka. Questa impronta femminile ben si sente anche nel trattamento offerto, e devo dire che in occasione della mia ultima visita la gentilezza riservata è stata calda e famigliare, con un occhio di riguardo ai più piccoli. Brave.

L’azienda alleva in proprio i maiali e da questi prepara ottimi salumi, come prosciutto, salame, pancetta e ombolo. Ma anche la carne cotta è regina nell’offerta dell’agriturismo, in particolare le luganighe e i krodegini (cotechini) del mese scorso erano di un livello eccezionale. Magari si può pensare che un krodegin d’estate risulti pesante e troppo grasso, ma in realtà in una fresca serata d’agosto è stato semplicemente un’ottima esperienza. Le carni e i salumi vengono spesso accompagnate dalle verdure, l’offerta non è ampia ma efficace. Si parla di capuzzi, sia crudi che cotti (crauti), repa (rapa acida) e patate in tecia. Tutte assaggiate e tutte buonissime. L’offerta è completata da formaggio proveniente da produttori locali del circondario. Il pane? Rigorosamente fatto in casa.

L’altro ramo produttivo importante dell’azienda è quello vitivinicolo, con le produzioni di malvasia e vitovska fra i bianchi e terrano fra i rossi. Un’offerta evidentemente improntata a portare avanti la tradizione delle varietà autoctone delle nostre terre, e che merita sostegno.
Altra importante offerta è quella dei dolci casalinghi, fra cui creme carsoline, strudel di mele e in questa stagione pesche col vino. Ma quello che mi è rimasto impresso nell’ultima apertura è stato l’accostamento fra la famosa e storica crema pasticcera di Bristie e il liquore di terrano, un abbinamento vincente e convincente. In generale tutti i dolci sono raccomandabili e, guida permettendo, si possono accompagnare con una grappa di casa o con il liquore di terrano.

I prezzi sono contenuti e molto convenienti per quella che è la proposta. Per esempio in cinque a cena abbiamo mangiato dei salumi, alcuni piatti caldi con contorno, vino e dolci per un totale di 42 euro.

Gli spazi disponibili sono maggiori d’estate, visto che si può mangiare nell’ampio cortile, mentre l’interno prevede due ambienti principali, uno più caldo ed uno chiuso da una vetrata che si affaccia sul giardino. Settembre è alle porte, non esitate.

Per maggiori informazioni: 040220524,
http://www.briscak.wpeople.it/

L’agriturismo come detto è aperto i primi dieci giorni di ogni mese, da mattina a sera.
Bristie (Brišče) è qua.

bora.la/cibo | Promuovi anche tu la tua pagina

Tag: , , .

Un commento a Agriturismo Briščak, a Bristie, cuore del Carso

  1. Aldo Vascotto ha detto:

    Ci siamo stati questo pomeriggio e ne siamo rimasti entusiasti. Lo consigliero’ ai nostri amici. Noi ci torneremo di sicuro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *