30 Maggio 2010

Doro Princic e Vie di Romans si aggiudicano il premio Gran Noè 2010

Le aziende vinicole Doro Princic e Vie di Romans si sono aggiudicate, ex aequo, l’edizione 2010 del premio Gran Noè.
La premiazione dei vincitori si è svolta ieri sera a Gradisca d’Isonzo, alla presenza del vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Luca Ciriani.

Tra i migliori uvaggi del Friulano è stato invece in tale ambito scelto quello prodotto dall’azienda Collavini di Corno di Rosazzo.
I riconoscimenti sono stati attribuiti in seguito ad una selezione avvenuta prima a livello regionale (tra 120 partecipanti ne sono stati scelti 20), alla quale è seguita la definitiva individuazione dei migliori vini in concorso a livello nazionale.

All’incontro di ieri, al quale hanno partecipato numerosi viticoltori, Ciriani ha espresso soddisfazione per il lavoro di promozione dei vini (“quando all’estero si menziona la nostra regione, si parla della grande tradizione dei vini bianchi qui prodotti”) e del settore agro-alimentare, svolto negli ultimi 2 anni.

“Il premio Noè rappresenta un modello di rilancio del settore. Analogamente abbiamo rivisitato la presenza del Friuli Venezia Giulia nelle fiere: stiamo, infatti, cercando di dare un’immagine meno stereotipata della nostra regione in Italia ed all’estero”, ha affermato Ciriani, che si è soffermato in conclusione sull’importanza dell’eno-gastronomia ai fini dello sviluppo turistico del territorio.
La rassegna del Gran Noè 2010 offre anche oggi (dalle 11 alle 22) a Gradisca le degustazioni di oltre cento Friulano e uvaggi dello stesso vino dell’ultima annata in commercio (2008) accompagnati dal prosciutto di S. Daniele, dal formaggio Montasio e da altre rarità gastronomiche selezionate da Slow Food Fvg.

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.