3 Giugno 2008

Cossiga: “Grandi potenzialità dalla caduta del confine”

"La caduta del confine offre grandissime potenzialità a Gorizia e mi sembra che le amministrazioni locali ne siano consapevoli e vogliano cogliere l'occasione". Lo ha detto Giuseppe Cossiga, sottosegretario alla Difesa, al termine di una serie di incontri con i vertici delle istituzioni della città isontina. Con il Prefetto, il sindaco e il Presidente della Provincia, Cossiga ha tra l'altro parlato del grande progetto di turismo militare per il Carso con la valorizzazione delle fortificazioni della Prima Guerra mondiale, progetto che, inquadrato nell' ambiente naturale di queste zone, può portare molto al territorio. Il sindaco Ettore Romoli ha chiesto


a Cossiga che la città possa vedersi messa a disposizione qualcuna delle numerose caserme dismesse sul territorio, avere il via libera alla riaccensione della luce tricolore sul monte Sabotino e garantirsi l’appoggio ministeriale per una manifestazione solenne per celebrare il novantesimo anniversario del 4 novembre 1918 proprio in città. Prima dell’incontro con il sindaco svoltosi nel Municipio, Cossiga ha incontrato nel Palazzo del Governo il prefetto Roberto De Lorenzo e gli esponenti delle forze dell’Ordine quindi ha avuto un colloquio con Enrico Gherghetta, presidente della Provincia

Tag: , , .

7 commenti a Cossiga: “Grandi potenzialità dalla caduta del confine”

  1. VeroGoriziano ha detto:

    caspita, che richieste utili… “riaccensione della luce tricolore sul monte Sabotino” e sprecare soldi per commemorare l’inizio del declino economico e sociale della città…
    imbarazzante.

  2. Tino sabo ha detto:

    Io senza la luce tricolore sul monte Sabotino non riesco a dormire la notte.
    Finalmente qualcuno che prende a cuore questo problema.Anzi,questo problemone.

  3. sheva ha detto:

    Lui non poteva sapere della luce tricolore sul Sabotino, qualcuno ha fatto la spia.Forse manderanno qualche elettricista da Roma, aspettiamo e poi vedremo.

  4. GattaCiCova ha detto:

    “La caduta del confine offre grandissime potenzialità a Gorizia e mi sembra che le amministrazioni locali ne siano consapevoli e vogliano cogliere l’occasione”.
    A giudicare dalle richieste sembra ci abbia proprio azzeccato! Finalmente qualcuno che capisce la concretezza del territorio, dei suoi amministratori, e le aspirazioni della sua popolazione.

  5. utah72 ha detto:

    …e per dire queste minchiate aveva bisogno di 12 auto di scorta?

  6. paolo ha detto:

    Io assieme ad altri commilitoni nel 1983 durante il servizio militare ho rischiato “la VITA ” per portare sul Sabotino il materiale per la costruzione del tricolore, quindi un pò di rispetto da parte vostra non guasterebbe affatto.

  7. ilCaio ha detto:

    Paolo tu si che sei un vero EROE!
    Santo subBito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.