2 maggio 2017

Siria. L’ultimo genocidio. Presentazione del libro alla Feltrinelli

el sunto Giovedì 4 maggio alle ore 18.00 presso la libreria Feltrinelli si terrà la presentazione del libro di Riccardo Cristiano.

Giovedì 4 maggio alle ore 18.00 presso la libreria Feltrinelli (via Mazzini 39, Trieste) si terrà la presentazione del libro di Riccardo Cristiano “Siria. L’ultimo genocidio”, edito da Castelvecchi.

L’analisi di Riccardo Cristiano, giornalista Rai profondo conoscitore delle dinamiche mediorientali, tiene conto delle complessità legate alla questione religiosa, geopolitica siriana e della presa di posizione della sinistra siriana. Il volume offre inoltre un interessante parallelismo con un evento altrettanto tragico del secolo scorso. Riccardo Cristiano descrive e racconta il genocidio attualmente in atto in Siria paragonandolo, in maniera puntuale, al Grande Male, il genocidio degli armeni nel 1915.

L’incontro, in cui si affronteranno anche gli ultimi sviluppi del conflitto civile siriano, è organizzato con il Comitato Stop the war – Udine for Syria, l’Associazione della comunità araba siriana in Italia e la Comunità araba siriana in Italia.

Vi interverranno lo stesso Riccardo Cristiano e Nader Akkad, imam di Trieste.

Riccardo Cristiano, inviato, poi vaticanista e coordinatore dell’informazione vaticana del Gr Rai, è attento osservatore del Medio Oriente. Collabora con «Reset» e con «Vatican Insider» ed è fondatore dell’associazione “Giornalisti amici di padre Paolo Dall’Oglio”. Prima di “Siria. L’ultimo genocidio”, ha pubblicato per Castelvecchi Medio Oriente senza cristiani? (2014) e Bergoglio, sfida globale (2015). Altri volumi da lui realizzati sono Tra lo scià e Khomeini (2015) e Il giorno dopo la Primavera (2012), scritto con l’intellettuale libanese insignito della Legion d’Onore, Samir Frangieh.

Nader Akkad, nato ad Aleppo, è attualmente imam di Trieste e Presidente della comunità arabo-siriana in Italia. Ingegnere, è ricercatore all’Ictp di Trieste.

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *