5 ottobre 2013

A Trieste una domenica tutta bio

Green economy e agricoltura libera da OGM saranno protagoniste della “Biodomenica”, il 6 ottobre in Piazza Sant’Antonio Nuovo: anche Trieste ospiterà l’iniziativa nazionale, giunta alla XIV edizione, che AIAB Associazione italiana per l’agricoltura biologica dedica ai migliori prodotti biologici italiani. Produttori bio, associazioni ambientaliste, fattorie didattiche e aziende agrituristiche provenienti da tutta la regione saranno in piazza per presentarsi e allestire un mercato rigorosamente bio e di stagione.

Durante l’evento triestino, che AIAB-FVG organizza in collaborazione con Legambiente, Coldiretti e Bioest, sono in programma anche momenti di gioco, di approfondimento e di discussione. In particolare saranno i rischi legati all’introduzione degli OGM l’oggetto del dibattito a partire dalle 11: Cristina Micheloni di AIAB-FVG e Sergio Boschian di Legambiente faranno il punto su quello che per la nostra regione è un tema di forte attualità. La “Biodomenica” 2013 è, per AIAB-FVG, «l’occasione per sottolineare la necessità di un impegno costante di consumatori, agricoltori e amministratori per combattere le logiche dell’industria agroalimentare e valorizzare un’agricoltura che fa bene a tutti». Il biologico, rifiutando con forza l’utilizzo degli OGM, sostiene infatti AIAB-FVG, è la dimostrazione di come se ne possa fare a meno. Di buone pratiche di orti urbani si parlerà invece nel pomeriggio dalle 15 ne “La città commestibile” con Tiziana Cimolino di Bioest, che presenterà la realtà di Trieste e si confronterà con altre esperienze di orti urbani della regione.
Gli stand saranno aperti già dalle 9.30 e fino al momento conclusivo, previsto alle 19.30. Qui il programma completo: http://www.aiab.fvg.it/files/DOC%20NEWS/LOCA_BD_A4w.pdf

Tag: , , , , , .

0 commenti a A Trieste una domenica tutta bio

  1. Buona sera vorrei avere maggiori informazioni sui prossimi eventi che fare nella zona di Trieste.

    Ringraziandovi porgo tanti saluti

    Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *