21 Giugno 2013

Trieste avrà una nuovo parco pubblico

E’ stata firmata ieri mattina la convenzione fra il Comune di Trieste e l’INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica) sulla costituzione di un diritto d’uso a titolo gratuito del vasto polmone verde compreso tra le vie Bazzoni e Navali a favore del Comune al fine di istituirvi un nuovo Parco Urbano aperto alla pubblica fruizione. Con questo accordo il Comune di Trieste avrà un diritto d’uso quindicennale rinnovabile (per altri 15 anni al massimo, ai sensi delle vigenti norme del Codice Civile riguardanti le persone giuridiche), con l’assunzione da parte del Comune stesso degli oneri per il ripristino e la manutenzione del parco, indispensabili per consentirne l’uso pubblico a fini ricreativi.
Intervento già inserito nel Programma Triennale delle Opere 2012–2014 e in particolare nel capitolo “Parchi urbani – interventi di manutenzione straordinaria” con una previsione di spesa iniziale di 250.000 Euro per i lavori di manutenzione straordinaria e riqualificazione del giardino (di cui 200.000 finanziabili con mutuo presso l’Unicredit S.p.A. e 50.000 attingendo a un contributo concesso dalla Regione); mentre i successivi interventi di manutenzione ordinaria del parco sono quantificabili in 20.000 Euro annui, cui si aggiungeranno importi minori per le utenze di acqua e luce e per il servizio di apertura e chiusura del giardino.
Prima di procedere, il progetto di dettaglio delle opere dovrà venir inviato alla Soprintendenza per la sua approvazione, dopo la quale il Comune potrà indire la gara per l’aggiudicazione dei lavori, per i quali – è stato precisato – sarà necessario circa un anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.