14 novembre 2012

Avviso ai naviganti (4): Gorizia e l’uso delle piste ciclabili

“Ogni giorno è buono. Le auto in sosta sulla zona/bus davanti alla farmacia e sul viale dei pedoni sono consuete a tutte le ore. Quelle sulla pista di via Giustiniani anche di più. La pista ciclabile di via Lunga è un esempio di come si può complicare pericolosamente la vita a pedoni e ciclisti che devono alternarsi percorrendola pena rischiosissimi capitomboli.” Così ci scrive Antonio che in seguito ai diversi “avvisi ai naviganti” di Gorizia pubblicati su Bora.La, ci invia altre foto, di cui pubblichiamo una selezione:

Vedi gli altri “Avvisi ai naviganti”

Tag: , .

47 commenti a Avviso ai naviganti (4): Gorizia e l’uso delle piste ciclabili

  1. Paolo Geri

    L’ idea che pedoni e ciclisti possano condividere lo stesso tratto di spazi riservati è una follia allo stato puro. Non è questione di reciproca tolleranza: i comportamenti e il tipo di mobilità sono diversi. Fra un po’ avremo lo stesso problema e in modo assai pesante anche a Trieste con il nuovo PGTU.

  2. dimaco il discolo

    i vigili a cosa servono? a nulla se non fanno il loro lavoro.

  3. Lupo solitario dj

    Ma secondo voi queste sono piste ciclabili? A Nova Gorica come sono fatte non c’è la minima possibilità che un’auto possa ostruirle

  4. Ale

    Secondo me la viabilità pedonale e ciclabile sono compatibili.
    Il vero problema è come sono fatte i marciapiedi o le piste ciclabili.
    Nota per l’avviso ai naviganti da prendere in considerazione: tratto tra Via Aquileia (Campagnuzza) e Via Udine (Lucinico) passando per il ponte 9 agosto, il viadotto ragazzi del 99 e la via B.ta Re: primo o poi ci scappa il morto. Ci sono residenti sulla via B.ta Re che addirittura parcheggiano regolarmente le loro macchine sui marciapiedi ostruedoli completamente. Il passaggio ciclo pedonale non lo rispetta nessuno e la gente corre anche oltre i 100 all’ora.

  5. Adi

    Al solito tutto funzionerebbe meglio se la gente fosse più educata. Sarebbe bello anche parlare di come i goriziani parcheggiano davanti alle scuole, io vedo sempre le stesse auto nelle stesse posizioni che creano intralcio e pericolo, i vigili sono impegnati a gestire i passaggi pedonali e non possono distrarsi perciò questi “maghi del parcheggio” restano i impuniti.
    Oltretutto danno un ottimo esempio ai loro figli ….

    ciao

  6. gigi

    purtroppo i vigili a Gorizia sono latitanti ed inutili perchè non fanno il proprio lavoro, tantovale mandarli via

  7. Cosa protestate quando – proprio voi – alla sera quando fa buio girate senza fanali (quando è ben previsto dal codice della strada).
    Proprio ieri verso le 18 circa all’incrocio Corso Italia/Via IX agosto un ciclista proveniente da nord (Poste Centrali) e diretto verso la stazione ferroviaria passava in velocità con il rosso quando il verde l’avevano quelli di Via IX agosto/Via XXIV maggio ed ha avuto pure il coraggio di arrabbiarsi quando le auto suonavano il clacson.
    VIGILI DOVE SIETE A QUELL’ORA????
    Come rimpiango il “26”; quello sì che non guardava in faccia a nessuno (avvocati, figli di avvocati etc. etc.). a buon intenditor……

  8. isabella

    Per non parlare poi di parcheggi rosa o per disabili che puntualmente vengono occupati abusivamente.

  9. gigi

    davanti al supermercato Komauli vicino al ponte di Piuma a ridosso di due incroci c’è gente s….za che parcheggia in divieto noncurante dei disagi e del possibile pericolo che creano. E’ possibile che tutte le volanti , vigili e carabinieri che passano nessuno sanziona?????? W IL 26 L’UNICO VIGILE CHE SI GUADAGNA LA PAGNOTTA

  10. poldo

    Sarebbe utile un chiarimento sulle ciclabili nel tratto di corso chiuso al traffico visto che la gente ci passeggia sopra nonostante tutta la sede stradale libera.

    Fino ad alcuni giorni fa ci avevano pure parcheggiato sopra la zucca scolpita e permane da mesi un vaso presso l’incrocio con via Diaz.

  11. Martina Luciani

    Poldo, nessuno ha capito che la striscia grigia costituisce lo spazio ciclabile; non si vede nemmeno.

  12. Cinghialone

    @ 10 se la sede stradale è libera non è più logico che la sfruttino le bici??? qui siamo al paradosso che in quel tratto le bici corrono sulla striscia grigia del marciapiede e i pedoni scorazzano nella sede stradale. Boh???

  13. Newton

    Il problema non è quello della zona pedonale del corso, lì volendo si può andare sulla strada, stando attenti a quelli che attraversano senza guardare, ma sui controviali dove la gente passeggia tranquillamente dentro la pista ciclabile e spesso si ferma anche a fare salotto. Se poi gli fai notare la cosa, si arrabbiano pure. Per non parlare di quelli che fanno camminare i propri cagnolini dentro le aiuole tra la pista e la strada!

  14. Dragan

    cavoli, sono proprio dei problemoni. speriamo intervengo i caschi blu… e magari sapranno anche chiarirmi chi ha venduto a chi (e come) i terreni del canile.

  15. isabella

    E quelli con cagnolini dove dovrebbero passeggiare per far fare la pipì? Sulle vetrine e sui muri non mi pare carino.

  16. Paolo Nanut

    Mia figlia va a scuola in Campagnuzza, e mai possibile che sempre i soliti noti debbano parcheggiare in doppia fila o sulla pista ciclabile per portare i propri figli a scuola? Costa tanto parcheggiare 20 metri più in la vicino al campo di basket della Parrocchia come faccio io, quando non trovo regolare parcheggio? La loro risposta? Tanto è solo un’attimo.

  17. Paolo Nanut

    Altra domanda che mi pongo: Chi è quel genio che ha fatto il progetto per il parcheggio del cimitero a Sant’Andrea? Entrata e uscita stretta, posti auto mal segnati con quelle mattonelle color granata stinto, posto Bus che non verrà mai utilizzato,in quanto per le gite tradizione vuole si parti dalla piazza. Saranno anche le nuove normative che avranno imposto il modo di realizzarlo ma un più comodo parcheggio a pettine sarebbe stato più utile e avrebbe portato a recuperare più posti.

  18. nick

    vabbè, “tradizione vuole che si parta dalla piazza”….ma cosa vuol dire? Se è più funzionale per i bus il parcheggio del cimitero, il punto di ritrovo può anche essere modificato.
    Dai, su, non perdiamoci in un bicchiere d’acqua….

  19. pulce tala recia

    per es. lo stato dela “salute” dela ns. “civiltà” se vede ben dale ciclabili ‘tagliane pastrociade de pitura freska ala carlona sui marciapie de via san gabriele che le finise lì del vecio confin dove poi comincia quele moderne piturade de roso fosforesente de note ben fate al’europea che continua a nova goriza.il colpo de ocio xe imbarazante e dovemo gaver subìdo un compleso de inferiorità (=no schei) quando xe stade pensade e devo ameter che xe veramente tristi oltrechè pericolose,perchè qua chi ghe abita(mi go abitado in via san gabriele)e ga parchegio privado,quando timido e impaurido mete fora del proprio cancel il naso del’auto in manovra per usir rischia de trovarse schiantada sul fianco qualche bici de qualche cipollini de turno senza poder vederla in tempo….si, perchè xe anca vero che esiste i ciclisti maleducadi e incoscenti e..tantissimi colle bici fora norma e senza luci pel buio!(una volta coi vigili de pici se faxeva il concorso de educazion stradale)
    ma le multe per ‘ste robe qua no se fa più?forse il 26 ‘sta sui maroni perchè fa il suo lavoro “tropo” ben?mi co lo vedo in giro me “cago” e controlo se go ligado la cintura de sicureza, sento che go de rigar drito e portar rispeto per la lege ..come quando i me ga insegnà de picio…anca i vigili. cosa xe cambiado alora e perchè xe strano tuto questo?i veri mostri dove i stà alora?

    infine xe proprio vero che la vita xe una rioda che gira…si…. come le riode dele precolize tirade dale yugo 45 che becavimo pel cul quando lori de là che no gaveva un per contar due i veniva a ciorse i madoni de qua per farse la casa.
    ma ‘deso me par che quei più dirocadi semo noi.

  20. Cinghialone

    Xe vero,ma secondo mi lo stato de salute de la nostra civiltà dovria comportar un modo de viver che i vigili famelici podria anche perder il lavoro. xe utopia? si.

  21. biancoalbanco

    La pista ciclabile del centro di gorizia è una porcata pazzesca(x non direaltro..).
    Chi l’ha progettata (forse topo gigio) e chi ha dato l’assenso (calimero) x la messa in opera di tale scempio sarebbe da rinchiudere!

    ..e se non ricordo male la pista è spuntata quasi per magia sotto elezioni: ma che strana casualitá!!!
    Dal no se pol al se pol qualsiasi cosa!

  22. pulce tala recia

    @20 te ga ragion anca ti cinghialone,no difendo a spada tratta il 26(però sembrava lo ameto..)
    dovessi esister sempre il bon senso che dovessi qualificar il comun viver civile che no va d’acordo e confuso con l’eceso de zelo.quante beghe gratis se risolvessi così?prevenir fossi meio che curar e questo no val solo pei denti….certo xe anca vero che al giorno de ogi semo tuti stresadi e inca..adi i uni contro i altri,questo no aiuta ma no xe nianca giustificazion valida.
    così ugual funzia tala politica e ciò che esa produxe per noi citadini:dale piste ciclabili killer ai canili lager e così via,insomma….deto crudo,…lo specio dela società(un po’ dirocada),la quadratura del zerzo,..la rioda che gira….diabolicamente…
    a proposito de robe rotonde:visti ‘ste estate una decina de ciclo-turisti cruchi super atrezadi e super a norma girar a svodo do tre volte in giro in giro dela rotonda ponte IX agosto,cartina ala man gratarse la testa per cercar dove che andava a finir la pista..me ga chiesto lumi e dopo che ghe go fato segno colle mani che finiva…dove che cominciava…e..basta…,i me ga guardà col punto interogativo in facia.imbarazado no go podudo risponderghe niente ma me son visto mi quando che vado pei ufici publici…. 🙂

  23. Paolo Nanut

    @18 Puoi avere anche ragione, ma i pensionati che di solito partono per le gite abitano attorno alla piazza e dover camminare fino al percheggio è scomodo, sopratutto alla sera quando devono poi rientrare dalla gita

  24. isabella

    @21 bianco Almeno quella in corso è ben segnalata.
    E che dire delle piste ciclo pedonali sui marciapiedi (tipo via torriani), senza spazio sufficiente e righe di segnalazione, dove i ciclisti pensano di fare una gara di corsa e investono pedoni?
    E meno male che han tolto quella ridicolaggine di viale XX settembre.

  25. dimaco il discolo

    baaaaaaaah piste ciclabili. tanto rotto le balle per averle (schifose ovviament) e nessuno le usa.anzi anche se le usano riescono comunque a far inkazzare la gente.

  26. Dragan

    il posteggio del cimitero di S. Andrea non è molto utile, più utile sarebbe stato rifare la strada a lato dello stesso. è stato patetico vedere il sindaco bardato con fascia tricolore inaugurarlo. la rotonda di s.andrea è un monumento all’inefficienza ed alla disorganizzazione dei comunali.
    come mai di nuovo non mi si pulisce più la strada sotto casa esattamente come un anno fa ma altre dove abitano i VIP si?

    ps. 10 minuti fa in via trieste angolo duca d’aosta alla nuova rotonda ben 8 vigili (contati in rapidità) a guardare le macchinine che giravano. posso venire anch’io pagato per non fare una mazza?

  27. sfsn

    La foto numero due xe un parcheggio rpivato: quela xe l’auto del paron dela pizeria che parchegia là sempre, co riva i vigili el la sposta, el se fa un gireto e dopo el la ripostegia…

  28. luigi(goriziàn)

    ricordemose che il pesce spuza dala testa!

  29. Sandi Stark

    @ 27 come se ciama el paron de la pizeria? Kåsbjørn Kärjalainen?

  30. dimaco il discolo

    sandi se el se ciamava cussii el rivava in bici e no in machina.e se rivava in machina la parchegiava dove che eldoveva. ma credo che el riva da napoli.

  31. biancoalbanco

    @24:

    in realtà le piste di gorizia venivan fatte meglio da topo gigio, cmq lo sai perchè l’han tolta in viale xx settembre? ..dovevan far dei lavori sul manto stradale!!

  32. abc

    @ 26 sembrava che questi problemoni non ti interessassero. Invece….

  33. isabella

    Mi pare ci sia anche una denuncia in corso perchè è caduto uno con lo scooter.

  34. Feoner

    In via Vittorio Veneto corrono come in autostrada e il comune non fa niente…(vigili assenti,rallentatori o dissuasori di velocità manco l’ombra)se mi dovesse capitare di essere investito il primo a essere denunciato sarà il comune.L’ho prometto!!

  35. biancoalbanco

    @33: beh li è un’altra questione! (si potrebbe aprire un altro dibattito a riguardo!!

  36. Rosi

    Le piste sui controviali del corso, non sono ciclabili, ma sono miste ciclopedonali.
    Si vede chiaramente perchè in giallo a terra sono disegnate le sagome della bici e del pedone.

  37. Rosi

    Essendo miste, la precedenza va al soggetto più debole e cioè al pedone.
    Non il contrario, come il ciclista solitamente ritiene!

  38. edvard

    37
    Mai sentita sta cosa, la precedenza deve essere dei ciclisti, visto che andando in bici è più difficile fermarsi e ripartire

  39. Paolo Nanut

    @38 come disse un mio amico a un esame di guida per patente di camion, alla domanda su chi avesse precedenza in un’incrocio, rispose che c’è l’ha sempre il camion più grande. Quindi in uno scontro fra bici e pedone l’ha quasi sempre peggio il pedone, quindi la precedenza va alla bici

  40. Giò

    @38 – In genere è il ciclista che investe il pedone, non il contrario. Se non riesce a fermarsi, mantenga una velocità di sicurezza, come prescritto dal codice della strada per tutti gli usufruitori della strada.-

  41. Dragan

    @32 abc

    infatti, non mi interessano le piste ciclabili, ma la totale demenza dei ns. assessori si

  42. abc

    Il commento 32 non è stato scritto da me, evidentemente chiunque può usare nick già adoperati da altri. Forse sarebbe il caso di bloccare questa possibilità.

  43. edvard

    39
    ho capito, però mi chedo cosa cambia a un pedone aspettar ancora due secondi che passi il ciclista. Personalmente odio tutti quei pedoni che si buttano letteralmente sulla strada pretendendo che tutti si fermino all’istante. anche questo penso non sia
    il comportamento prescritto dal codice della strada

  44. isabella

    Se sono percorsi ciclopedonali i pedoni possono transitare e fermarsi liberamente e hanno sempre la precedenza sui ciclisti, mentre i ciclisti possono transitare liberamente ma devono procedere con cautela, avvisare i pedoni del proprio passaggio, procedere a passo d’uomo quando incrociano o superano i pedoni.
    Se sono percorsi pedonali e ciclabili i pedoni possono transitare e fermarsi nello spazio loro riservato e nel caso di attraversamento dello spazio ciclabile, devono dare la precedenza ai ciclisti,mentre i ciclisti possono transitare e fermarsi nello spazio loro riservato.
    Nel caso di attraversamento dello spazio pedonale, devono dare la precedenza ai pedoni.

    http://www.sicurstrada.it/wp-content/uploads/2011/09/guida-uso-sicuro-dei-percorsi-ciclabili.pdf

  45. poldo

    @36 Rosi
    Le sagome umane xe disegnade solo davanti al Garibaldi perchè qualche “cretin” ghe ga permesso de occupar tutto il resto dello spazio coi tavolini, il resto xe solo per le bici.

  46. Newton

    @36 Sui controviali non sono miste. I pedoni dovrebbero camminare fuori dalla riga continua gialla, mentre le bici all’interno del tracciato dipinto di giallo Ci sono anche i cartelli che indicano che i pedoni dovrebbero camminare alla destra della riga continua.

  47. Martina Luciani

    E quando i tavolini dei bar occupano millimetricamente tutto lo spazio destinato ai pedoni, possibilmente spostando anche una gamba di sedia oltre la striscia gialla? Che fate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *