20 novembre 2011

Polemica sugli alberi di Natale a Trieste

Il volantino pubblicato da "Il PDL nelle circoscrizioni di Trieste"

Negli ultimi giorni si è accesa una polemica sullo stanziamento di fondi previsto dal Comune di Trieste per gli addobbi natalizi in città.
La polemica è partita dal consigliere Paolo Rovis, che ha pubblicato sulla sua pagina facebook il seguente stato:
Trieste: una piazza così non la vedrete più. A Natale niente alberi, niente luci, niente immagini catturate dai turisti che fanno il giro del mondo. La giunta Cosolini elimina il Natale dal centro città e anche dai rioni: solo qualche alberello qua e là. Vi diranno che c’è la crisi, che non vogliono spendere. Vi racconteranno una bugia: sarebbe stato di solo 40 centesimi a testa il costo degli allestimenti natalizi. Molto meno dello stipendio annuo di un dirigente esterno. Vogliono una Trieste come Berlino Est negli anni 70: triste, spenta, vuota.
Poi è nata una pagina a sostegno della petizione in cui il confronto tra le posizioni si è acceso a tal punto che nella giornata di ieri i commenti sono stati cancellati.
Questa la risposta di Cosolini, sempre da facebook:
Mentre a Trieste qualcuno inventa polemiche perché “sparirà il Natale” , e questo perché le discutibili file di alberi in piazza Unità saranno sostituite da uno grande, bello, centrale, molto più in sintonia con la piazza, la missione a Vienna porta a tre risultati:
-immediato feeling con il sindaco Hauptl
-il lavoro comune per portare a Vienna la mostra dedicata alla Trieste di Claudio Magris
-l’avvio dell’organizzazione delle giornate viennesi a Trieste: arte, cultura, scambi di esperienze fra le città…

La cifra prevista lo scorso anno per gli addobbi era di 90000 euro, ridotti ai 40000 di quest’anno.

Tag: , , .

308 commenti a Polemica sugli alberi di Natale a Trieste

  1. giulia rainis

    e già 40.000 me par tanti.

  2. chinaski

    ‘desso che ga vinto cosolini, el nadal a trieste sara’ come a berlino est.

    sui alberi de nadal i metera’ stele rosse inveze che stele comete.

    e pezo de tuto, per colpa de cosolini la concezion no la sara’ piu’ imacolada.

  3. e sopratuto, nadal sarà spostà a fine otobre, come dimostra la foto sul volantin :D
    e mi no go ricevù nissun regalo ciò :(

    cmq per 40000 euri quele tende ga almeno de gaver el riscaldamento autonomo e l’idromassagio dentro! :D

  4. brancovig

    Giudichermo dopo, cosa i riverà a far CON 40.000 E COSA I GA FATO CON I 90.000.

    Tutto trasparente

  5. Alessio

    Per Rovis el Nadal xè fatto solo de lampadine. Sarà le radici cristiane dell’Europa?

  6. Fiora

    Se Cosolini mantiene il proposito del grande albero centrale, plaudo incondizionatamente.
    Me ha sempre lasciata perplessa quella fila di “crocifissi” cementati ai lati della piazza …più che Natalizi da Venerdì di Passione…
    Nelle maggiori città europee e mondiali di fede e tradizione cristiana a Natale svetta il grande ALBERO SINGOLO al centro della piazza principale.
    Evviva l’ALBERO in PIAZZA UNITA’ e che sia congruo!… proporzionato cioè alla stazza del nostro PRIMO CITTADINO! :)

  7. maja

    che grave, ciò! penso che no ghe dormirò almeno fin la befana. e dopo ghe fazo causa a sto sindaco comunista per danni morali.

  8. maja

    femo una class-action?

  9. tomo

    la foto de sinistra xe orribile, quella de destra xe de ottobre quindi no c’entra niente. con il pdl gli addobbi de nadal jera come sto volantin, bruto.

  10. mutante

    se vedi che nel pdl abbonda la idee per el rilancio della città. albereti de nadal.

  11. bona lama

    visto come che xe andade le elezioni el nostro regalo de nadal lo gavemo vu’ in anticipo. Inutile che a dx i rosighi anche contando bale e mistificando la realta’. chissa de chi che i ga ciapà!

  12. Paolo Geri

    Bella gara fra Rovis e Piero Camber a chi le spara più grosse.

  13. mario francescato

    non solo gnente alberi. ma lo zoo in piazza s antonio? e el camel adesso che giulio xe morto? sarà almanco un camel roberto? e sarà degustasion de torta sacher diretamente da hotel sacher di viena????

  14. Maurizio

    Dopo sto magnifico collage con photoshop che ga creà Rovis se el fa una gara con Fedriga mi no so chi che riva secondo!

  15. le polemiche del PdL xe, come soto elezioni, de un livel altissimo e de un gusto sopraffin!

    Ma, sopratuto, i se concentra sui problemi e sulle priorità realmente gravi e urgenti de la cità. :D

  16. italiano

    Infatti le priorità di Cosolini e compagnia itinerante sono dar da vivere a Decathlon: per comprar tende e fornelli da campeggio.

  17. Leslie

    La vera fede non ha bisogno di luminarie…se ne hanno bisogno i famosi “operatori del settore”, dei vari settori in questo caso, i cui umori sono costantemente e attentamente monitorati dall’informazione, tolgano la mano dal cuore dolente e la mettano al portafogli.

  18. Maximilian

    Le file de alberi de nadal le go sempre trovade kitsch. L’alberone singolo ga certamente più fascino ed è di buon gusto.

  19. lorenz

    se passasse il gesù che tanto si ama , vi incenerirebbe voi , e i vostri alberi.

  20. Fabio Petrossi

    L’altr’anno, passando in Piazza dell’Unità d’italia con mia moglie, vedendo quei filari di abeti illuminati, che neanche mi dispiacevano, ho detto a mia moglie “ricordateli, perchè per parecchi anni non li vedremo più”. All’epoca nessuno immaginava che il Sindaco sarebbe stato Cosolini perchè il centrodestra era ancora molto ben piazzato. Ma la mia osservazione nasceva dalla logica. Eravamo già in piena crisi economica ed era ovvio che qualsiasi governo saggio della città, di destra, di sinistra o del centro, non avrebbe più potuto sostenere quella spesa. Ora tutti sappiamo che Rovis è un politico “sgaio” e capace e quindi è ovvio che debba fare la sua parte e far vedere che tutto quello che si fa con Cosolini è sbagliato, ma cavalcare i sentimenti dei cittadini, omettendo di mettere in evidenza ciò che è evidente … mah, questa sarà la politica!

  21. ufo

    Eco la, sti faziosi de destra (ma perché insistè a ciamarli centro.destra? Cossa i gà de centro?). Quando el loro colibrì voleva abolir venticinque april, primo magio e due giunio tuti ziti – e desso che per colpa del casoto combinà proprio dal colibrì E DA QUEI CHE LO SOSTIGNIVA (scuseme lo sfogo) ne toca risparmiar fazendo unafesta unica tra nadal e aniversario dela rivoluzion de otobre – i fa finta de no saver perché e percome se trovemo in sta situazion. Scolteme mi, tra un poco sarà colpa de Cosolini anca lo spread con i cruchi.

  22. Fiora

    Anche aldilà del fattore economico, NON CERTO TRASCURABILE, fosse pure a parità di stanziamenti rispetto all’anno scorso, io avrei criticato la fila dei “crocifissi sulla via Appia” in favore dell’albero singolo in mezzo alla piazza dell’Unità e avrei osteggiato il ” presepio morente” di Piazza s. Antonio, come lo osteggio da anni.
    Quei poveri animali in vetrina condannati all’immobilità, tra genitori incoraggianti, bambini urlanti e lampi delle foto ricordo, sono uno spettacolo che non ha nulla di gioioso per chi lo guardi non superficialmente … spero caldamente che nell’ottica di maggiore austerità per quest’anno ci sia risparmiato…anche a quanti come me che pur girandoci accuratamente al largo, ne soffrono lo stesso!

  23. dimaco il discolo

    ma inveze de eser contenti che i omun taia le spese i ghe da contro, se invece coslini dava 95 mila per le luminarie il boletin del minculpop saria sta: cittadini in tempi di crisi il sindaco elargisce 95 mila euro per le luminarie di Natale. citadini e siete voi a pagare.

  24. un albero illuminado in mezo ala piazza xe molto bel e de buon gusto

  25. claudia herrath

    Quando si prendono decisioni che riguardano tradizioni profonde,come il Natale ,bisognerebbe chiedersi se queste decisioni sono condivise dai cittadini.Una piazza come Sant.Antonio,dove c’è la Parrocchia piu’ centrale della citta’, viene privata del simbolo natalizio piu’ bello.Perche’? Ma sopratutto che senso ha?

  26. stefano

    così come si era presentata durante le feste natalizie negli anni precedenti la città era piaciuta i turisti,ma in questa giunta la parola promozione turistica rimane molto sconosciuta e non mi si vengano a snocciolare dati,resta una mia opinione e di un numero in costante aumento di cittadini.Un speciale ringraziamento alla nebbia che ha permesso di rivedere le navi da crociera sulle rive con il loro relativo ritorno economico.

  27. Macia

    Poco furbo Cosolini a esporsi subito a questa polemica. Trovavo kitsch la musica e orrido il presepe vivente, ma suggestive le due file di alberi. Ma, al di là dei gusti personali miei e di Cosolini, gli addobbi in genere piacevano ai triestini e, come Rovis si vanta, piacevano anche ai turisti. Prudenza e cautela avrebbero suggerito soluzioni meno nette, si sarebbe potuto cambiare un po’ alla volta. Non giova alla giunta farsi attaccare così.
    Sono molto soddisfatto della missione a Vienna, che potrà tornare utile alla città. Però, non so se anche a voi, mi sembrano stucchevoli i reportage di Rumiz, tanto stile Pravda. Cosolini dovrebbe cercare, come appena eletto giustamente aveva promesso, di farsi benvolere anche a destra, invece così se li mette contro…

  28. italiano

    @ ufo

    Esatto. Come Cosolini godeva per le disgrazie (e non tutte ascrivibili al Cdx) nazionali o locali fin prima della sua elezione..adesso è il suo turno e lo sarà a lungo..Tutte le colpe sono di Cosolini a prescindere..la ruota gira..

  29. Paolo Rovis

    Buonasera.

    Provo a sviluppare un semplice ragionamento.

    Il turismo a Trieste ha ancora enormi margini di miglioramento. Tutto l’anno e durante le Festività, periodo in cui si registra comunque un costante aumento. Questo è dovuto anche ai pacchetti di soggiorno confezionati, promossi e venduti dagli alberghi, da Promotrieste, dalle agenzie viaggio.

    Pacchetti che contemplano, quali fattori attrattivi, le manifestazioni che fino all’anno scorso si svolgevano e, come ogni città che si rispetti, l’atmosfera creata per l’occasione. Anche attraverso gli allestimenti natalizi del Comune, molto apprezzati e fotografati per l’originalità e l’impatto visivo, in combinato disposto con una città già affascinante di suo. Non a caso piazza Unità vestita da Natale era presente, gratis, su Expedia ed eDreams.

    Ora è stato deciso di tagliare drasticamente gli allestimenti natalizi. E tutti voi ad applaudire la scelta, spacciata per sobrietà. In realtà si toglieranno molti degli elementi che fino all’anno scorso hanno contribuito a far lavorare gli alberghi a dicembre, a far scegliere Trieste piuttosto che altre città.

    Si annuncia un risparmio di 50mila euro. Di soldi che noi tutti abbiamo già pagato, con le nostre tasse. Anche per gli allestimenti natalizi a fini turistici.

    A fronte di cotanta “sobrietà”, i nostri soldi, già versati, vengono invece impiegati, per esempio, così:

    115mila euro dirigente esterno assunto ad personam
    36mila euro impiegato esterno assunto ad personam
    24mila euro impegnati – non ancora fisicamente spesi – per il consulente esterno facebook
    70mila euro per un consulente esterno sul risparmio energetico (!)
    36mila euro per 5 serate di concertini/spettacoli estivi
    80mila euro per una mostra di 3 (tre) giorni nell’ex-pescheria

    Fate pure la somma, le prime 4 voci sono ripetitive, annue.

    Spese poco sobrie, mi pare, che portano un ritorno scarsissimo per non dire nullo alla città e ai cittadini. Mentre si tolgono risorse da quegli interventi che contribuiscono a tenere alta l’attrattività turistica di Trieste.

    Quindi, per usare una metafora: tutti zitti sui rubinetti spalancati a perdere, tutti plaudenti se si chiude quello che, gocciolando, irrigava l’aiuola.

    Contenti voi… Buon Natale! :)

  30. Paolo Rovis

    Ah, aggiungo. Ha fatto molto bene invece Cosolini ad allacciare contatti con Vienna. Tutto ciò che ne potrà scaturire di concreto sarà ottimo per Trieste in molti sensi. Peccato per l’addetto stampa al seguito, il cui enfatico resoconto non ha fatto un favore al sindaco: al confronto, quelli dell’Istituto Luce nel ’35 erano dei dilettanti.

  31. mario francescato

    dr. Rovis, mi spiace che Lei non abbia spesouna parola una per Giulio. Questo non è da Lei. Non è che adesso Giulio si possa dimenticare in tuntintun, anche se tace. ma da lassù ci guarda, non lo dimentichi.

  32. mutante

    mario: ricorda l’assunzione di giulio come consulente AD PERSONAM, per circa un milione di euro. dopo la sua pelosa dipartita, si sono potuti assumere parecchi umani.

  33. Marco Visotto

    Riguardo la polemica del consigliere Rovis:
    trovo onestamente fastidioso il criticare a priori, ed in questo non ho mai visto distinzioni tra chi, a turno negli anni, si trova all’opposizione, e soprattutto trovo fastidioso il farlo producendo dati e numeri che niente hanno a che fare con l'”oggetto del contendere”.
    Lei non è d’accordo con la scelta di più che dimezzare le spese per gli addobbi: penso sia una preoccupazione legittima, ma gettare la croce addosso prima di aver visto personalmente il risultato estetico e soprattutto i dati turistici e l’apprezzamento dei turisti e tour operator dovrebbe portarla a fermarsi alla preoccupazione, senza arrivare alla critica aperta. Per quest’ultima aspetti i risultati.
    Ovviamente, non potendo avere i risultati in anticipo, l’unica possibilità è portare a confronto scelte e spese che niente hanno a che fare con gli addobbi cittadini: e qui di nuovo… è legittimo criticare l’assunzione di quello o la mostra per tot giorni, ma che c’entra con la sua polemica?
    Se il consulente per il risparmio energetico non varrà i 70000 euro spesi per lui, allora si che si può citare la spesa come inutile, altrimenti è più un prendere a caso tanto per alzare il solito polverone.
    Se i 50000 euro risparmiati vengono investiti in qualcosa di positivo, allora forse ne sarà valsa la pena?
    Ecco… io vorrei saperle queste cose.
    Non essendo un fan sfegatato di nessuna delle due parti politiche principali (e di nessun’altra minore…), personalmente gradirei un’opposizione un po’ più dettagliata ed ordinata che mi consenta di capire realmente gli errori inevitabili che chiunque debba prendere decisioni non può non commettere ogni tanto.
    Tanto per essere chiari, come ho già detto, non intendo difendere una parte politica, solamente una scelta compiuta e di cui ancora non si possono valutare tutti i risvolti.
    Volendo usare il suo metro, mi verrebbe allora da obiettarle che lei (o il suo staff) potreste impiegare meglio il vostro tempo al servizio della città, piuttosto che preparare un volantino del genere… che so, fare qualche telefonata in più, preparare un’interrogazione, faccia lei insomma

    Buon lavoro

  34. Fra Tin

    se grazie alla crisi ci risparmieremo gli alberetti allineati … ci ricorderemo che è natale e non carnevale

  35. Lorenzo Battista

    Per mi Rovis non va nemmeno in ciesa x nadal. Forse vol far spender 90mila euro ai cittadini perchè fin da muleto gaveva paura del buio.

  36. Fiora

    @30 alla c.a. di Paolo Rovis .sono elettrice di centrodestra…(un atimo dei, cossa me lapidè?! no go mai sconto ;) ) Il grave peccato originale non mi ha mai impedito critiche,laddove le ritenevo giuste.
    Trovo anch’io la Sua enumerazione del tutto fuori luogo e ma soprattutto fuori tempo, in quanto manca per il momento il termine di paragone . Chi vivrà,vedrà.
    Giudicherà a cose fatte e chissà che il buonsenso Cosoliniano non si abbini al buongusto, sì da farle considerare un boomerang le Sue considerazioni numeriche…
    Visto che lo dribbla, Le ripropongo l’argomento che più mi sta a cuore: che Le risulti, verrà eliminato il teatrino del cosiddetto PRESEPE VIVENTE sulla pelle di disgraziati animali, che sembrava rappresentare per Lei parte inderogabile dei festeggiamenti, quasi un suo vanto personale, in barba al Suo millantato animalismo?
    Sebbene non Le spetti decidere, grazie se vorrà informarsene e rassicurarmi in tal senso.
    Le perdonerei immediatamente la pertinacia con la quale in passato ha difeso la triste esibizione.

  37. sergio

    sono d’accordo con il Sindaco a risparmiare, ma per quanto riguarda riguarda il consulente esterno energetico che si dia da fare le luci della città sono aperte a tutte le ore, le fotocellule sono starate da decine di anni senza che nessuno dica niente, spreco di luci a non finire, che sto tecnico si metta in moto e guadagni la sua lauta paga

  38. luigi (goriziàn)

    Ma no gavè niente me più importante de fàr?
    Ad esempio far qualcosa per chi perdi il lavoro?
    Anche ad esempio…
    ANDAR A LAVORAR!

    Ah sì, qualche dùn ga voia de postàr un elenco dei soldi “butati” dala destra nei tropi ani che xe stada al governo de TS?
    O no sta nela finestra de scritura tanto xe lungo?

  39. Cosolini, a Vienna, si è fatto dire quanto spendono in addobbi? e chissà se il suo omologo austriaco è riuscito a fargli capire che non sono soldi buttati..
    Magari ora prenderà un consulente che gli dica quanti alberi e dove metterli.

  40. effebi

    “….la missione a Vienna porta a tre risultati:
    -immediato feeling con il sindaco Hauptl”

    PRIMO RISULTATO
    :) :) :)
    immediato feeling !!??
    :) :) :)

  41. d’accordo con la signora fiora sullo zoo, resta però imperscrutabile, oltre al destino di Giulio che potrebbe essere esposto imbalsamato, quello del piano barachete che rappresentano un richiamo formidabile per il turismo europeo ed extra e che ai tempi rimpianti del sior bandelli era il top dei mercatini di natale sul target strasse (notare il tedeschismo).

  42. Milost

    Consumismo, conformismo, spreco, demagogia, apparenza,strumentalizzazione….il Natale 2011 forse bisognerà ricordarlo per uno dei più poveri e preoccupati delle nostre memorie. Aspettate di sentire le misure del governo sulle nostre tasche, vedrete che bell’albero di Natale ci aspetta!

  43. capitano

    Sto anno nadal casca de domenica. I risparmia anche su quel.

  44. Paolo Geri

    Diamo i 50.000 euro di risparmio a Don Vatta e ai frati di Montuzza. Loro sicuramente saprebbero come meglio spenderli per un vero Natale.

  45. massimilianoR

    concordo con paolo Geri.
    meno luminarie e più menti illuminate.

    e poi il natale stile primi anni ’80 con gli alberi luminosi fatti di lampadine tutte bianche sui pali della luce era molto più sincero di quel casino cromatico e pseudo-musicale dello scorso anno…
    sarà, ma il natale lo preferisco in “bianco e nero”. un solo albero che sia IL simbolo del Natale.
    sarò comunista? porco s’ciavo? bastian contrario? rompibale?
    semplicemente devo gratarme con 1500 euro al mese, mutuo e auto da pagare e quindi sinceramente le cazzate mi fanno girare le palle (mie e no quele de l’albero).

  46. massimilianoR

    e comunque il volantino qui raffigurato è degno del partito che lo ha realizzato.

  47. Fiora

    @46 libero de indignarte e più che compreso da parte mia, Massimiliano, ma xè proprio nei momenti de maggior crisi che la gente riscopri tradizioni e valori…no necessariamente religiosi ( lungi de mi…) ma ligadi alla famiglia, ala comunità, ala voia de far festa insieme…
    El budget sia drasticamente ridotto, ma sinceramente liquidar l’argomento come “cazzate” me appari più una posa che espression obiettiva.
    I problemi non escludi la partecipazion anche a questi progetti “festaioli”.
    Far della vita una sequela de giorni feriali con l’alibi della crisi, me appari svuotarla de significato.

  48. Fiora

    ANZI! mi la vedo in termini de sfida tra i due Roberti.
    Se Cosolini con pochi bori riverà a crear lo stesso un’atmosfera diversa dal quotidiano all’insegna della sobrietà…bon el gaverà realizà l’obietivo finora reputà iragiungibile dela ” bota piena e moglie imbriaga” e viva l’A.!

  49. Fiora

    Rin considerazion dei comenti n.2 e n. 3, in caso de Presepio se sparagna su bue e asinelo. Chinasky e Diegomana ai lati del Bambinelo perché…no i ga un poco de quel che se ciama! :D

  50. massimilianoR

    @Fiora: perfettamente d’accordo con te. era proprio questo ciò che intendevo nella parte “propositiva” del mio commento: ossia che anche con poco si possa creare l’atmosfera giusta, quella che ti fa camminare per le vie di Ts a Natale e sentire quei piacevoli brividi (non di freddo, anzi..) che sentivamo quando eravamo bambini.
    tutto ciò senza ostentazioni e varie dimostrazioni di “cazzolungaggine” viste lo scorso anno.

  51. Maximilian

    E comunque, parlando di turismo, nessuno della vecchia giunta si è mai degnato di ringraziarte con qualche onoreficenza lo scrittore tedesco Heineken da tempo residente a Trieste che con i suoi libri ha attirato in città un sacco di turisti del nord europa (ne hanno fatto anche una serie di telefilm in germania).

  52. massimilianoR

    @Maximilian: se la tua era un’affermazione ironica, allora va bene…
    Veit Heinichen nai suoi libri ha sempre disegnato la politica di c-dx in un certo modo.
    diciamo che gli è andata bene se non lo hanno – come dici tu – “ringraziato”… ;-)

  53. Paolo Stanese

    G E N I A L E !

  54. Tergestin

    @ Maximilian

    Heinichen, come tuti quei che parla senza meze misure o che ghe ga fato del ben ala cita’ o entrambe le robe, el vien messo in ombra da tuti i figuri che ne governa.

  55. Maximilian

    Chiedo scusa per aver sbagliato il nome (c’è un altro scrittore che si chiama così)
    Si ero parzialmente ironico, ma ho visto più volte turisti con uno dei libri al seguito, una cosa che mi ha colpito. Credo che a livello promozionale dia un certo aiuto.

  56. italiano

    @ Paolo Geri

    Non avendo più argomenti, i comunisti duri e puri – quelli che vivevano al libro paga dell’Unione Sovietica – adesso son arrivati al punto di appoggiarsi alla Chiesa, pur di dare un senso alla propria esistenza. Più pudore per cortesia, e meno appoggi Oltre Tevere per pura demagogia e buonismo di (pelosa) facciata.

    Tristezza assoluta. La prossima quale sarà, dire che è giusto aprire un conto corrente in Unicredit del rossissimo (a bilancio) ex AD Profumo?

  57. Paolo Geri

    #57. Italiano

    La Chiesa che io non “appoggio” ma rispetto – come avveniva per la sinistra anche ai tempi del P.C.I. – pur essendo io ateo, non è certo quella di Benedetto XVI, di Bagnasco & Co. o del vescovo Crepaldi. E’ quella della Caritas, delle mense dei poveri, dell’ accoglienza, della solidarietà. La Chiesa degli ultimi come ama definirla don Ciotti.

    Non accetto nè lezioni nè frasi tipo “più pudore per cortesia” da chi ha sostenuto sino a ieri un capo del governo che trincerandosi dietro alla triade “dio, patria e famiglia” ( scritti tutti da me volutamente con la iniziale minuscola) si dedicava ai propri “affari” privati per non usare termini più volgari.

  58. effebi

    “PRIMA”:

    http://www.flickr.com/photos/pachibrofoto/3119935797/in/photostream/

    “DOPO”:

    ?

    (non ci resta che aspettate e… giudicare – per intanto ci portiamo a casa la soddisfazione di un “feeling immediato” tra il sindaco di Trieste e quello di Vienna…)

  59. bona lama

    l’albero xe un retaggio pagan, financo in siberia orientale se usa impicar robe sui alberi, fa piazer che certa dx rimpianzi fasti pagani, non padani, quei i simiota e basta

  60. italiano

    @ Paolo Geri

    Stavo facendo una riflessione, su un tuo post precedente quando affermasti che il tuo c/c era/è in rosso (quello aziendale):

    mi domando quale correlazione e credibilità può provenire da uno come te, comunista e sempre all’opposizione – tranne nel periodo Ochalan – a criticare la gestione economica-finanziaria del Governo di uno Stato, quando tu non riesci ad avere una sana gestione della tua piccola attività uninominale (dove devi fare pianificazione, gestione, commercializzazione rispondendo solo a te stesso).

    Son curioso adesso di capirlo.

  61. Matteo Apollonio

    E sticazzi.

  62. Paolo Geri

    #61. italiano

    Premesso che potrei non risponderti affatto perchè hai il brutto vizio di occuparti degli affari privati delle persone (mai sentito nominare l’ 11° comandamento molto in voga a Trieste ….)

    Hai mai sentito parlare di:

    1.) crisi da almeno 3-4 anni della piccola industria, dell’ artigianato e degli esercizi commerciali(il mio target di clientela);

    2.) concorrenza “in nero” sviluppatissima nel settore informatico e facilmente “gestibile” dai concorrenti (il nostro è un settore in cui risolto un problema non si lascia traccia perchè si trattano beni immateriali);

    3.) demenziali “studi di settore” secondo i quali io dovrei richiedere in media €. 60 + IVA a ora di lavoro, lavorare almeno 6 ore al giorno per 5 giorni alla settimana, guadagnando poco meno di €. 6.000 al mese !!
    ed è in funzione degli studi di settore che i lavoratori autonomi pagano tasse e contributi vari, non in funzione di quanto effettivamente guadagnano. E l’ incremento demenziale degli studi di settore è avvenuto sotto Tremonti, non sotto Visco o Padoa Schioppa.

    4.) banche che sino al 2005-2006 ti concedevano un piccolo fido per lavorare con gli acquisti a semplice esibizione del tuo 740 e oggi per fidi di soli 5.000 euro ti chiedono l’ ipoteca sulla casa.

    Quanto alla mia credibilità non te ne preoccupare. Ce l’ ho sia a livello imprenditoriale (per quanto mini-impresa) e me la danno i miei clienti (ho ditta a Trieste da 23 anni e a differenza di tanti altre meteore del mio settore non ho mai dovuto portare i libri in tribunale !) e per quanto riguarda le mie idee politiche e la loro coerenza con le mie affermazioni ed i miei comportamenti me la danno gli elettori che mi hanno votato ed eletto.

  63. Illuminante Paolo Geri nel commento #45. E lo dico pur essendo evangelico ed spesso molto critico con una certa chiesa cattolica. Per il resto mi pare una polemica che neanche andrebbe commentata. Se i turisti venissero a Trieste per due orribili file di alberi in Piazza Unità e non per la spettacolarità della piazza stessa saremmo davvero messi male.

    Più che un fine politico in questa polemica Paolo Rovis mi appare come una persona che non sa a cosa attaccarsi per criticare le scelte del sindaco. Ma con la crisi che stiamo respirando credo saranno molto pochi i triestini a seguirlo in questa importantissima battaglia!

    E comunque con meno soldi si potranno fare cose più belle e turisticamente più attraenti delle pacchianate viste negli anni scorsi: ricordo ancora le balle rosse che alla prima bora iniziavano a girare qua e là… davvero molto belle!!!

  64. Fiora

    Spero che a Rovis non sfugga il mio post 37 parte seconda e che voglia rassicurarmi in merito.
    Davvero non saprei a chi chiedere in anticipo. Se la risposta fosse un nosepol…più, mi regalerebbe un Avvento meno ansiogeno.

  65. stefano

    indubbiamente l’unico motivo per farmi cambiare idea sugli addobbi della piazza è doare i soldi risparmiati ai frati di Montuzza

  66. sfsn

    @ rovis:
    me par che con tuti i bori che ga butà via le giunte comunali e provinciali de centrodestra podè solo che star ziti: me ricordo ancora dei soldi pubblici butai in mar (letteralmente) dala giunta provinciale Scoccimarro per noleggiar TuttaTrieste perciò che no vinzi la Barcolana i sloveni…

  67. italiano

    @ Paolo Geri

    Beccato in castagna. Il populismo e le accuse vaghe su come risolvere le crisi (Governative..in primis..e che diamine) e mondiali, cascano quando il comunista di turno boccheggia e si trova nudo davanti agli stessi scenari che lui generalmente e ideologicamente sbeffeggia. Varrebbe la dire, ben ti sta (e rifletti):

    ecco che improvvisamente quando tocca a se stessi, c’è la crisi mondiale (ah però..per i Governi invece è il Luna Park), la generica concorrenza (ah però..mentre vanno bene i cinesi e l’accoglienza in Europa di chicchesia..quanto son quelli di Destra che devono prendere decisioni), gli studi di settore (ah però.. qui il lavoratore a Partita Iva è cattivo solo quando è Nordista mentre nel tuo caso è semplicemente tartassato quand’è comunista..), le banche (mannaggia..che cattive..ma non erano buone quando la BCE – la banca delle banche – bacchettava il Governo fino a farlo cadere?)

    Come vedi, è bello come diceva qualcuno “fare il frocio col culo degli altri”;

    ed essendo personaggio pubblico – visto che lo sei e te ne vanti su ambito locale – devi pur far fronte a chi ti stuzzica.

    Non comprendo come un comunista, fors’anche CGIellino, si scateni con l’imprenditore cattivo e cinico quando da protestatario è eccitante e importante per scendere in piazza, o si urli al popolo delle Partite Iva se questo è rappresentato nelle sue istanze dalla Lega Nord, ma se viceversa lo stesso piccolo artigiano è comunista ha tutti i motivi per giustificarsi e urlare il disappunto e il capitalismo: la crisi, le banche, gli studi di settore, la concorrenza selvaggia.

    Sei cascato come un caco maturo, Paolo Geri. E’ divertente sgamare la coerenza non coerente dei comunisti duri e puri (e illiquidi), avete un morbo incurabile chiamato doppiopesismo ideologico, e l’economia e il mercato (e i conti) non fan per voi.

  68. Marco

    Finalmente un che comincia a risparmiar sulle cose superflue

  69. Mauricets

    68italiano
    non preoccuparti tanto, il libero mercato lo vedremo a breve. e non piacera nemmeno ai liberisti finti, di facciata. protetti dal monopolio, oligopolio e santi in paradiso.

  70. italiano

    Mauricets..eri sparito? Gridavi tutta la tua gioia la settimana scorsa..ma dopo i recenti crolli delle borse..forse hai troppo anticipatamente dilapidato i tuoi avere per festeggiare a champagne il Governo dei Banchieri.

  71. Mauricets

    ma guarda che questo governo raddrizzera la schiena ai finti liberisti. a me va benissimo.
    poco possono portarmi via che gia non lo stanno facendo. al massimo rinuncero a prender il caffe al bar.

  72. Mauricets

    italiano forse dovresti leggere, è capire che questo è il governo voluto dal vaticano:

    Ecco a voi Reza, l’uomo che governa l’Italia

    Prende il posto di Antonio Borges, portoghese, bocconiano, vice-presidente della Goldman Sachs, che “ha lasciato l’incarico in un momento delicato” – come recita il comunicato del Fmi. Antonio Borges, secondo indiscrezioni, è ritenuto il responsabile dell’attacco speculativo all’Italia, anche lui aveva la “speciale delega” per il nostro paese. Sempre Borges è il salvatore dello Ior (la banca vaticana, per intenderci, quella che riciclava con Marcinkus i fondi neri di Cosa nostra destinati alla Dc). Fin qui i fatti, ma Borges è un ometto che sa cosa sono i “poteri forti” e a levarlo dalla sedia pare ci sia voluto il Papa tedesco per intercessione della Merkel. La posta in gioco, secondo i rumors, era alta: o lui, o Monti.

    http://eastjournal.net/2011/11/18/economia-ecco-a-voi-reza-luomo-che-governa-litalia/#more-10416

    papa tedesco cordiale amico di un certo Otto d’Asburgo.
    L’impero colpisce ancora…

  73. ogi pomeriggio come al solito son pasada x piazza unità l’ambero xe poco distante dai” speci” xe come l’emblema dela misera!!!!!!!!! me astengo da comenti politici!!

  74. dimaco il discolo

    Su, su Signor Rovis, un’pò di citrosodina e passa tutto. Forse a voi da fastidio che Cosolini abbia dimostrato che forse si riesce a fare qualcosa pure senza spendere una vagonata di soldi.
    Il punto è che oggi si ha paura di quelli nuovi cheentrano in politica perchè riescono a dimostrare che non è necessario spendere tanti soldi. E’ per questo che queli come lei e altri si adoperano tanto di non far entrare i politia igivani con idee molto più all’avanguardia di voi attuali politicanti.Il fatto che qualcuno riesca a dimostrare che le cose si possono fare con pochi soldi, vi mette in crisi perchè dovrete rispondre ai cittadini di come male avete speso i soldi voi. Perchè la domanda sarà: Perchè gave buta via tanti bori se le robe le podeva eser fate con tanti de meno?
    Forse al signor Rovis questa domanda crea disagio, o forse parte di quei soldi andavano a certe associazioni inutili e dannose alla città?

  75. Mauricets

    dimaco il discolo
    una cosa è certa, i soldi saranno pochi a lungo.

  76. Mauricets

    vi rammento una frase : “i cattolici devono prendersi le loro responsabilità in politica”

    detto..fatto. e alla grande.
    spazzati via i socialisti. dalla spagna all’italia passando per la grecia. presto il turno della slovenia.

  77. Ma qualcuno l’ha visto? Vi prego ditemi che siete d’accordo con Cosolini per partito preso e non perchè esteticamente così la piazza vi piace di più

  78. mario francescato

    che bale sto albero.

  79. Mario, nulla da dire se dite chiaramente che non vi interessa spendere un euro per il Natale, basta che nessuno si arrampichi più sulla storia che è meglio così che l’anno scorso, ne che bisognava risparmiare, altrimenti forse era meglio iniziare dalle consulenze.

  80. massimilianoR

    se posso esprimermi:
    1) l’anno scorso era ridicolo. la musica si sentiva poco e male, e la bora aveva reso gli alberi come relitti alla deriva. oltre ad essere comunque – a mio avviso – troppi.
    2) il volantino pdl fa ridere/vomitare, ma è nel loro stile.
    3) giudicheremo quest’anno a cose fatte. l’idea di un solo albero – a me – piace. diamo UN punto di riferimento e non inflazioniamo simboli tanto per riempire spazi alla cdc.

  81. MassimilianoR
    Beh, non c’è tanto da aspettare, il risultato è questo: http://94.81.137.210/axis-cgi/mjpg/video.cgi?resolution=640×480 e se permetti fa più schifo del volantino del pdl

  82. massimilianoR

    Pierpaolo: premetto che nn lo dico x partito preso, bensì perchè amo il minimalismo e l’essenza delle cose e non sopporto l’ostentazione, devo dire che mi piace.
    Comunque mancano ancora diversi giorni a dicembre e credo ci saranno ulteriori “aggiustamenti”.

  83. Si si, certo, scommetto che ti fa schifo andare per le feste a Salisburgo, a Vienna, a Innsbruk, a Lubiana per vedere queste città tutte addobbate, a te piace il minimalismo.

    Ovvio, nessuno qua parla per partito preso.
    Infatti prima si è detto che si faceva questa scelta per risparmio e quando vi si è ribattuto che forse era meglio eddobbare la città e risparmiare sui consulenti facebook e sulle caposegreteria allora avete ripiegato su una questione estetica.

    Certo ora, a frittata fatta, è più difficile sostenere che il risultato è fantastico, ma per amore di Cosolini..

  84. massimilianoR

    nessuno ha usato il termine “fantastico” che ricalca iperboli e lustrini che non amo.
    dico semplicemente che mi piace.

  85. effebi

    certo che tra opposizione (vedi qualità volantino) e maggioranza (vedi risposta su fb e qualità dell’albero…) trieste vola molto bassa…

    per fortuna volano i container: 88% in pù ad ottobre (vedi piccolo… perchè se spetemo de altri…)

  86. Alessandro

    Dai ragazzi, onestamente… el risultato fa pietà e misericordia. El volantin pdl xe pretestuoso e quel che te vol ma oggi piazza unità xe pezo dell’altro anno. me par che con un poca de onestà se pol ammetter. L’idea dell’albero unico no xe mal ma ga de esser un abete, grande, bel, maestoso, illuminado per star in piazza unità, quel no xe nè bel nè grande nè centrale

  87. dultan

    quanto me urta darghe ragion a rovis ;)
    ma fa veramente pena sto albero.

  88. bruno

    ciò ma savè de cosa che stè parlando, ma gavè visto “l’unico” albero de piazza unità? quel e niente xe parente, vojo ma no posso. ma vienna stò anno no gà regalà nessun albero?podeva esser l’occasion per un gemellaggio!!

  89. bruno

    o mettemo un albero sora l’altro o rimpicciolimo la piazza, xe uno dei svantaggi de gaver la più grande piazza del mondo!ma magari giustificassi l’assunzion de un “esteta” comunale

  90. maja

    pierpaolo

    ma la parola direttore – in riferimento a taucer – proprio non riesci a fartela uscire di bocca?

  91. capitano

    Oddio a destra stanno cercando di dimostrare di avere un senso estetico?

  92. Alessandro

    @90 “ciò ma savè de cosa che stè parlando, ma gavè visto “l’unico” albero de piazza unità? quel e niente xe parente, vojo ma no posso”

    come non quotarti?

  93. maja

    Hai ragione, infatti per poterla chiamare direttore, quando qualcuno ha obiettatto “di cosa?”, hanno risposto assumendo un altro impiegato esterno su chiamata. Come se un profilo di amministrativo non fosse gia presente in tutto il comune.
    Meno male che poi risparmiamo sugli alberi.

  94. @pierpaolo 96 commenti su un albero picio picio vuol dire che siamo buontemponi e di questi tempi è un gran bene.

  95. Ah, per gli strenui difensori dei fantastici filari di alberi, che fanno confronti tra immagini che non c’entrano niente l’una con l’altra, ne ho trovata una che rappresenta bene cosa si vedeva per la maggior parte del tempo.

    http://files.splinder.com/e8e4a810efc73263d660f042f815f83d.jpeg

    A mio modesto avviso questa cosa rovinava la magnifica piazza che credo sia un vanto per tutti noi.

    Per non parlare del fatto che venivano messi talmente presto che, complice la bora, nei giorni di Natale erano già ridotti a degli orribili scheletri senza aghi scarsamente decorati (almeno durante il giorno, per migliorare un po’ durante le ore notturne).

    Come ho già avuto modo di dire in un altro post: polemica inutile e strumentale.

  96. Mario

    i buontemponi sono quelli che fanno 2 post sull’albero, buttandola in caciara, perchè si sono resi conto che tagliare sugli alberi sperperando in consulenze e assunzioni di amici non renderà il loro datore di lavoro molto simpatico alla cittadinanza.

  97. giampaolo lonzar

    @ 97 STEFANO BERTUZZI . Bella questa ! Io mi ricordo Piazza Grande di sera che era piu’ suggestiva.
    Per Natale le ore di notte sono 16, di giorno 8(siamo al solstizio dinverno ).
    Ma anche Sharon Stone alla mattina alle 8 senza trucco( se sei riuscito a rimorchiarla) ti alzi meravigliato ed esclami , ” ara chi ke me son porta’ in leto stanote ”
    ma ‘ndemo dei !!!
    ( commento sovrapolitico)

  98. Paolo Geri

    #68. italiano

    Totalmente OT e me ne scuso. Vedi io la “categoria” degli artigiani e/o piccoli imprenditori di sinistra (estrema e non) la conosco piuttosto bene essendo stato anche – negli anni Novanta per parecchi anni – nel Direttivo della Confederazione Nazionale dell’ Artigianato che allora contava quasi mille imprese associate. E ti assicuro che non vivevano e non vivono nessuna delle contraddizioni di cui parli. D’ altronde sai, con tre narici, si respira meglio.
    La contraddizione la vivono invece – e lo hanno dimostrato col loro voto alle ultime elezioni – quelli di centro-destra, sedotti e abbandonati dal “loro” governo.

  99. @Giampaolo Lonzar, visto che sono state postate a confronto (non da te) le immagini sfocate prese da una telecamera in alto, mentre l’albero veniva costruito, mi sembra che quella che segnalo io sia perfino troppo buone! Non ti ho visto criticare chi ha fatto quella scelta… e lo ripeterò ancora e ancora: la nostra piazza e molto più bella senza alberi (illuminati o meno)!

  100. Alessandro

    @101 meio la foto che te ga postà ti che secondo ti xe orribile de quel che xe in pie adesso. ma i gusti xe gusti

  101. Stefano

    della serie “più te la giri più la spuza”: io ho postato il link di una webcam. fa schifo esattamente com’è.

  102. maja

    (pierpaolo

    quella di ruolo che occupava quel posto prima, rita grozic, che cos’era?
    caposegrataria? no, era responsabile di posizione organizzativa.
    e galetto che cos’era? portaborse o portavoce?
    le parole contano, mio caro.)

  103. @Pierpaolo, appunto! Come fai a fare un confronto tra una immagine “da cartolina” (che a me comunque non piace), con quella di una webcam? Un po’ di obiettività! Detto questo, prendiamo l’immagine tratta proprio da questo sito.

    http://bora.la/wp-content/uploads/2011/10/PiazzaUnit%C3%A0_1.jpg

    Ecco, per me gli alberi sono solo un surplus pacchiano che nulla aggiungono, ma semmai tolgono alla bellezza della nostra Piazza. Immaginatela senza: non è meglio? Opinione personale…

  104. Maja

    Visto che contano cominciamo a dire che l’attuale ruolo della Taucer veniva ricoperto da Terranova che non prendeva 114mila euro in più per questo e che Galetto era l’unica assunzione su chiamata del Sindaco come portavoce, posto ancora vacante e di prossima nomina di Cosolini.
    lascia stare va

  105. giampaolo lonzar

    @101 STEFANO BERTUZZI – E’ vero non ho visto la foto , ma ho visto l’albero!
    Non discuto i gusti e le senzazioni personali che sono soggettive. Ma visto che ora ci riempiamo la bocca dei 16.000 turisti che sono passati in due gg a Trieste, secondo te
    avrebbero preferito vedere quello che Trieste ha proposto in passato o quello che propone ora. Questa vocazione turistica la vogliamo fare con i ” Sepolcri” o con un “Valtzerino Viennese” , essendo piccolo e solo ,mi adeguo alla maggioranza ma mi piace dire la mia opinione ( Sovrapolitica).
    In natura i fiori richiamano api, la “damer” mosche .

  106. @Giampaolo Lonzar, l’ho detto e lo ripeto, senza vena polemica: secondo la mia modestissima opinione la nostra piazza è di gran lunga più bella e suggestiva senza alberi: lasciamo gli alberi a chi deve abbellire strutture non certo del nostro livello! E io sono convinto che anche i turisti l’apprezzeranno! Ma insomma: i turisti vengono solo a Natale per vedere gli alberi di Piazza Unità? Non credo… mi auguro di no!!!

  107. effebi

    …ma, se con 40.000 euro se addobba in “sto modo” vol dir che i 90.000 no iera proprio-proprio butati :)

    forsi saria el caso de capir mejo come che vien spesi sti (pochi !?) soldi

  108. isabella

    Ho una foto della piazza del Natale 2010, sono passata per Trieste per puro caso, era stupenda :P

  109. dultan

    ma meter alberi vivi? la prima volta che go visto le file de albereti gavevo pensado, vara che i ga un minimode sensibilità e i ga impenido de albereti con i vasi (alberi vivi no taiadi) e dopo li impianta de novo, vara che bravo dipiaza. inveze son stado smentido immediatamente iera tuti albereti tajadi. mi chiedo, magari xe impossibile, ma meter i albereti con tute le radise e impiantarli de novo?

  110. giampaolo lonzar

    @108 Stefano Bertuzzi :

    Hai ragione tu ma neanch’io ho torto !

    Mettiamola così , forse viene meglio ; si poteva migliorare ma non peggiorare .

  111. paola

    mi tuti quei alberi iluminadi in quela meraviglia de piaza unità tuta iluminada me piaseva tanto tanto
    adeso non so non go visto el albero che xe, ma per esser solo un albero in quela piazza devi esser veramente un alberon grande grande altrimenti xe proprio triste
    ma non go visto e quindi posso dir solo che a mi le due file de alberi me piaseva

  112. Alessandro

    Ok Bertuzzi ho capito che ti piace lo stile minimal e che la piazza non ha bisogno degli alberi per essere bella (mi trovi d’accordissimo) ma vengono messi solo per natale non 12 mesi all’anno. Dal momento che il 90% delle città per natale si vestono di luce e che ciò sembra riscuotere il gradimento della quasi totalità della popolazione, è meglio il doppio filare illuminato di alberi (pacchiani? mah forse sì forse no) al cipresso isolato e vagamente rachitico (aggettivi sui quali è difficile controbattere)

  113. maja

    (pierpaolo
    ah, era terranova il caposegretario?
    visto il tipo, son sicura che el saria contenton de sentirse ciamar cussì.
    e grozic che faceva, allora? si limava le unghie?)

  114. @Alessandro e Giampaolo Lonzar, mi sembra che anche se non siamo d’accordo dal punto di vista estetico, concordiamo sul fatto che la piazza è bella e turisticamente attraente comunque! Poi possiamo discutere quanto vogliamo su cosa sia bello e cosa non lo sia, ma ridurre questa ad una battaglia politica contro una scelta (cosa che voi non avete assolutamente fatto) mi pare pretestuoso!

    Fin’ora parlando fuori da questo blog le risposte che ho ricevuto sulla questione sono state: 1) meglio così, non mi piaceva com’era prima; 2) chisseneimporta. Può darsi che io conosca solamente dei pericolosi esponenti del terrorismo minimal (lo dico con ironia), ed è d’altra parte possibilissimo che la maggior parte delle persone preferisca la soluzione precedente. Ma siamo nel campo dell’estetica personale!

    Insomma, discutiamone pure, ma fuori dalla polemica politica come mi pare che fruttuosamente viene fatto da alcuni tra cui voi! Anche perché così facendo i nostri amministratori (destri o sinistri che siano) potranno prendere decisioni migliori per tutti!

  115. Maja

    Mi sembra evidente che non conosci l’argomento, lascia stare, ti consiglio una passeggiata rilassante in piazza unità ad ammirare l’opera di Cosolini e di Omero

  116. italiano

    @ Paolo Geri

    Eh Paolo Geri, la contraddizione è una e sgusci come un’anguilla:

    se io critico chi gestisce la Cosa Pubblica, devo saper dimostrare di saper gestire bene una piccola società uninominale (o similare). Se non è così, meglio mettersi a cuccia.

    Se tu sei in rosso – di bilancio, non di posizione – vuol dire che non sei un guru. Ergo: concentrati di più sulla tua piccola bottega piuttosto che decantare a ogni post sospinto tutte le tue cariche pubbliche (poveri noi..), le tue elezioni (ari-poveri noi..) e cosa saprebbe fare l’amico di Ochalan e tuo segretario per salvare l’economia del globo.

    Non fa per te avere grandi bilanci (in proprio), ergo non allargarti ai massimi sistemi: sei fuori orticello.

    PS – saluti con affetto.

  117. Stefano

    Ma che ragionamenti fai? Vienna è straordinaria, eppure, siccome non sono dei mentecatti come da noi, a Natale la addobbano in un modo allucinante. Non è questione di stile, è semplicemente per intercettare il turista e dargli ciò che rende ancora più magica una città bella nel periodo delle feste.

  118. Alessandro

    @117 stefano, concordo con te, soprattutto il manifesto del pdl era un po’pretestuoso ma in politica ci sta :-) Sui gusti c’è poco da fare, de gustibus non est disputandum

  119. maja

    (spiegamelo tu, l’argomento, pierpaolo.)

  120. giampaolo lonzar

    @ 117 – STEFANO BERTUZZi –

    ALTOLA’ – il mio giudizio non ha niente a che vedere con la paternita’ politica di questa scelta.

    Sottolineo nuovamente che e’ solo la considerazione personale di cosa preferisco.

    Il sottoscritto e’ POLITICAMENTE ATEO non credo a messuno, son capace di analisi e sintesi senza aiuti esterni.

  121. @Pierpaolo, visto che non ho voglia di proseguire la polemica e che non è detto che chi scrive più commenti o urla più forte abbia ragione, dico semplicemente che alla fine vedremo se la Cosoliniana scelta avrà portato ad un drastico decremento di turisti e/o aumento di suicidi per il furto del Natale… il resto l’ho detto nei miei numerosi commenti a ben due differenti articoli!

    @Giampaolo Lonzar, infatti è quello che ho notato dai tuoi giudizi e da quelli di Alessandro: l’opinione su una scelta estetica criticabilissima (ma anche difendibilissima, dal mio punto di vista). Ho voluto proprio sottolineare questo, che non sentivo critica politica aprioristica da parte vostra!

    @Tutti, ma vi rendete conto di cosa si discute? Mi scuso anch’io di averne parlato, perché dopo la polemica sul sedere dell’ippopotamo questa mi sembra una delle più surreali alle quali abbia assistito in questi ultimi anni!!!

  122. Bibliotopa

    Ma una volta gli alberi per le altre piazze non li ricevevamo in regalo? Sappada, Tarvisio? quest’anno ci mandano solo un bigliettino di auguri?

  123. sfsn

    mi me par che con sta crisi se podessi far a meno del albero e darghe i bori a qualche mensa dei poveri

  124. italiano

    @ sfsn 126

    Parzialmente d’accordo. Ma mi farebbe estremo piacere se Cosolini e la sua Giunta devolvessero l’intero stipendio di dicembre ai poveri o a qualche associazione meritoria.

    Sennò è fuffa. Che diano l’esempio di tagliare, tagliandosi.

  125. giampaolo lonzar

    124 Stefano Barduzzi . Come gia’ detto i commenti si sviluppano dal titolo d testa pertanto se si parla di altro e’ OT , allora cambiare titolo ed il commento prende altra strada , mi pare apodittico !

  126. massimo p

    @127
    Scommetto che se fosse al comune la giunta destra sta cosa non la diresti

  127. cagoia

    Se vinzi Cosolinio no sarà più Nadal. El 25 dicembre sarà 25 aprile.

  128. podemo portarse avanti co el dibatito? per pasqua volessi che el sindaco metessi tanti ovi su do file in piazza granda, speremo dei.

  129. Mauricets

    127italiano
    forse sarebbe meglio lo facesse Silvio, molto piu polpa.

  130. italiano

    @ 132 Mauricets

    Sei l’esempio di chi ha pregiudiziali. I politici, sono politici: privilegiati, sempre.

    Almeno questo dovresti sottoscriverlo, e non continuare in eterno con B (ti si rintrona il cervello a continuare a oltranza).

    Ti ricordo che la Borsa da quando c’è Monti crolla ogni giorno. Adieu ai banchieri salvatori dei bilanci!

  131. Mauricets

    133italiano
    e io ti ricordo che il malloppo di Silvio è ben fornito. grasso. consentirebbe a molte famiglie di campare. molte di piu di quelle che camperebbero con il tuo bislacco esempio. puntiamo in alto o ci accontentiamo delle briciole?

  132. Mauricets

    133italiano
    ad ogni modo i socialisti travolti in tutta europa. dall’italia alla spagna una ecatombe.

  133. italiano

    @ Mauricest

    Proponiti come Premier, visto che hai le soluzioni in tasca

  134. Mauricets

    per 17 anni S. ha avuto modo di poter rendere equo questo paese. risultato:
    il nulla.
    ora tutto sara piu del nulla.

  135. sfsn

    @ italiano:
    oltre ai politici volessi anche che devolvessi i propri stipendi i supermanager come marchionne e compagnia e tuti quei bei personaggi de confindustria come marcegaglia e montezemolo. Là se vedessi bela pila

  136. Mauricets

    pila che i xe ga fato ciuciando sangue ai poveri disgraziai.

  137. italiano

    @ sfsn

    Iniziamo ad andare d’accordo su qualcosa.
    La Marcegaglia e Montezemolo, e aggiungerei Della Valle, sono i peggiori.

  138. Mauricets

    compagni di merenda….

  139. chinaski

    oh, adesso italiano scopre che confindustria e’ cattiva. c’era chi lo aveva scoperto gia’ da tempo.

    http://bora.la/2010/11/30/la-protesta-degli-studenti-blocca-la-stazione-di-trieste/#comment-199479

  140. italiano

    Caro professor Martino Prizzi aka Chinaski,

    io non scopro nulla sulla Confindustria, e non l’ho nemmeno nominata: come professore la invito a essere più attento quando legge.

    Ho criticato, e continuo a criticare gli industriali – Marcegaglia, Montezemolo, Della Valle – che fanno i moralisti (magari comprando paginate sui giornali di proprietà per attaccare il Governo) e hanno le filiere finanziarie e industriali all’estero.

    Stia più attento, prof: sennò è proprio vero che la scuola necessita di sforbiciate pesanti perchè bisogna tornare alla lettura prima di affrontare i grandi sistemi.

  141. chinaski

    italiano, se tu dici che sei d’accordo con sfsn, e sfsn ha detto che

    “oltre ai politici volessi anche che devolvessi i propri stipendi i supermanager come marchionne e compagnia e tuti quei bei personaggi de confindustria come marcegaglia e montezemolo.”

    io inferisco che tu condivida il giudizio negativo di sfsn su confindustria.

  142. maja

    esimio professore, faccia attenzione a come parla di Confindustria ( con la maiuscola) e del Governo (ancora con la maiuscola), ché qualcuno potrebbe toglierle lo stipendio. non tiene famiglia, Lei? razza di un sovversivo, mezzo compagno, infoibatore e titino!

  143. chinaski

    anche cafone? si’, dai, anche cafone.

  144. chinaski

    il professor chinaski. suona bene, pero’.

  145. italiano

    @ prof. Martino Prizzi aka Chinaski

    Mi auguro che i suoi stage in Germania siano la causa della sua scarsa dimestichezza con la lingua italiana; peraltro, parere personale, un associato universitario dovrebbe conoscerla. E prestare più attenzione alle sfumature, che sono sostanziali.

    “..bei personaggi di Confindustria come Marcegaglia e Montezemolo..” anche nella frase di “sfsn” si riferiscono a due iscritti, e non all’Istituto Confindustria. Io peraltro ho specificato nel post successivo tre nomi (a caso), e non mi permetterei di generalizzare come vedo – con poca attenziona alla lingua italiana – fa lei, identificando due per quanto eccellenti manager-industriali con l’intera associazione di categoria.

    Mi auguro che legga e comprenda meglio la lingua tedesca. E presti più attenzione quando arringa ex cathedra.

  146. chinaski

    @italiano

    quando avevo 20 anni, i compagni piu’ vecchi mi hanno spiegato che non bisogna accettare provocazioni. ho sempre seguito il loro consiglio, e lo seguiro’ anche questa volta. buona notte.

  147. Tergestin

    Come mai qua ghe xe utenti che meti el naso nela vita privata e tira fora i fati dei altri come se niente fossi?

  148. chinaski

    ah si’, ancora due precisazioni. io non sono un professore associato. sono un ricercatore universitario. e marcegaglia non e’ una semplice iscritta a confindustria. e’ il presidente di confindustria.

    buona notte.

  149. Rosy

    Il comune di Monfalcone, trovandosi senza albero e volendo risparmiare, ha chiesto se qualche cittadino avesse un abete “ex natalizio” troppo cresciuto in giardino del quale voleva liberarsi, assicurando che avrebbe mandato i giardinieri comunali per tagliarlo gratis.
    Pare però che fin’ora, nessuno abbia risposto…

  150. maja

    però professore, prima di addormentarsi, non si dimentichi dell’abbecedario sul comodino.
    non gli faccia prendere troppa polvere, poverino, e ripassi un po’. e guai a Lei se si permette di sognare in tedesco!

  151. chinaski

    sognero’ marlene dietrich che canta lili marleen.

  152. maja

    e che a qualchedun ghe vignissi un’indigestion de gnochi, anopo.

  153. Andrea

    Personalmente trovo la piazza così triste con quel alberello messo in un angolino. Come a voler dire “se mi cercate io son qua, non voglio dar fastidio ma buon natale a tutti…”, bisbigliandolo con un filino di voce contro la bora che soffia forte sulla piazza e copre anche il suono delle campane di S.Giusto. Magari le decorazioni passate erano eccessive, ma si può risparmiare anche riducendo e non solo esagerando con i tagli…

    Condivido l’idea di molti di non voler politicizzare la cosa; ma effettivamente, se adesso stiamo discutendo, è proprio a causa di una decisione presa da politici in campo politico per far le cose in maniera diversa dei politici precedenti… (e con questo apro e chiudo questa picccolissima mia parentesi politica sul fatto)

    Quello che invece vorrei proporre seriamente, dato che sembrerebbe che siamo in tanti che vorremmo degli addobbi più decenti nella piazza (dopo la collocazione dell’albero, leggendo e sentendo in giro i pareri dei triestini, mi sembra di capire che è gigantesco il numero delle persone a cui non piace la piazza così come si presenta, mi azzarderei a dire che forse – magari i dati non me lo confermeranno – siamo la maggioranza dei cittadini…), perché non ci organizziamo e facciamo vedere a chi ha deciso che la piazza dovrà essere così(lasciando perdere destra o sinistra…), che così non ci piace?!?
    Raccogliamo magari delle donazioni, se siamo così in tanti che non ci piace perché ognuno di noi non mette un piccolo contributo economico (in base a quello che può o vuole dare) per migliorare la piazza?!? Io sono pronto a farlo!!! €1? €10? €100? Io sono un semplice studente semi-indipendente che già fatica ad arrivare a fine mese, ma ma €10 li metto volentieri per far capire che la piazza così com’è non mi piace. Posso arrivare anche a €50; e se potessi, metterei anche di più per far capire quanto ci tengo alla mia città…

    Dobbiamo dare un segno deciso e comprensibile che non siamo d’accordo con quello che ci viene imposto…
    Un mese fa, delle persone hanno manifestato pacificamente per dire la loro. Con le tende si sono accampati ed organizzati proprio in piazza unità. E gli avete visti tutti…
    Andiamo anche noi in piazza. Non dico di accamparci anche noi, ma andiamo tutti insieme (magari solo un paio d’ore) in piazza e portiamo noi stessi un albero di natale. Magari quello che usiamo ogni anno a casa, oppure quello dell’anno scorso, oppure compriamo in qualche negozio il più economico che troviamo, oppure lo facciamo con una sagoma di cartone, oppure un mini-albero portachiavi… Dato che ci sono stati tolti gli alberi di natale che a qualcuno piacevano, io dico a queste persone: PORTIAMO NOI STESSI UN ALBERO DI NATALE IN PIAZZA…
    Facciamo capire a tutti quanto ci teniamo alla nostra piazza decorata in maniera appropriata.

  154. giampaolo lonzar

    @131 MARIO FRANCESCATO : Bella l’idea delle uova !!!
    Io suggerirei una variante per economicizzare il tutto ; mettere dentro tanti alberi di natale cosi li lasciamo là
    ed a natale ” FRACA BOTON SALTA MACACO ” abbiamo pronti gli alberi. Poca spesa molta resa!!!:-)

  155. bene, siamo a 162 e xe solo el 23 novembre. manca un mese a nadal. l’assessor competente s le decorazioni (chi xe?) non si è ancora fatto vivo, mentre il popolo attende con impazienza le barachete de s nicolò, quele de nadal, la pista de giazo e el zoo in piaza s antonio. propongo che tuti noi partecipanti a sto dibatito, de centro, sinistra e destra, ci impegniamo a fondo a bater el guiness de le monade per il bene de la zità. grassie e demoghe drento.

  156. Fiora

    @ 160 LO GO VISTO, GIAMPI !! :( :( :( :(
    resoconto nel altro thread

  157. giampaolo lonzar

    @159 ANDREA – Posso condividere e sostenere la tua idea , tanto non son pochi Ero che mi cambiano la vita. Vale piu’ il messaggio che il risultato , possiamo a nche mettere i soldini in una busta e depositarli in portineria del Municipio. Perche’ se ti presenti con un albero possono essere capaci di denunciarti , per trasporto abusivo d’alberi, taglio senza permesso, il capo dei vigili urbani tutto quello che e’ piu’ alto di lui da fastidio ( el ga un capel ke par un sgabel rokoko) apologia de feste allegre non autorizzate etc.etc. Ti ricordo un detto Inglese :
    IF YOU RAISE THE SWORD AGAINST THE PRINCE,THROW AWAY THE SCABBARD
    Ciao ;:-)

  158. giampaolo lonzar

    @163 FIORA – go leto,go leto…

    trvemose tuti soto l’albero a pianzer forse ke co’ le lagrime el cambia aspeto.
    Me ricorda la fiaba de Dickens dei tre Nadai !!!!

  159. Come espresso in commenti precedenti a me la Piazza piace di più senza alberi, e quindi non mi unirò alla vostra iniziativa… tuttavia non farò nulla per ostacolarla, ma anzi rilancio: anche altri cittadini la pensano come me e quindi chiedo a questi di donare a qualche associazione che si occupa dei più bisognosi l’equivalente che avrebbe potuto mettere per decorazioni e albero.

    Io lo faro, e se tanti seguiranno il consiglio di Andrea ed il mio doneremo un Natale migliore a tante persone da tanti punti di vista.

    Rinunciamo tutti a qualcosa e miglioriamo questa città ognuno con ciò in cui crede.

  160. Adesso che siamo tutti (o quasi) d’accordo sul fatto che fa schifo quell’albero possiamo finirla con l’altra ipocrisia?
    Questa scelta non è stata fatta in una logica di risparmio. Omero starà leggendo i commenti e godendo come un pazzo mentre ripete a se stesso quanto bravo è stato a sbattezzarsi.

  161. @Pierpaolo, non per polemizzare, ma da evangelico dovrei essere molto più arrabbiato di non vedere alberi di Natale essendo una delle poche tradizioni che i Cattolici hanno preso in un secondo tempo dai protestanti… inoltre probabilmente il loro uso ha addirittura origini pagane. Lo dico giusto per correttezza. Per il resto per me il Natale è qualcosa di molto più serio di qualche brutta fila di alberi.

  162. Stefano

    Anche per me è molto più serio. Mi preoccupa di più quel che passa per la testa di uno che fa della sua scelta di sbattezzarsi un vanto.

    dopodichè io dico che, a parte il motivo per cui c’è quel misero alberello, penso al fatto che viene lesa l’immagine della città, che se tra una settimana c’è di nuovo la nebbia a Venezia e arrivano altri 16.000 turisti non vedono una piazza addobbata per le feste ma quella rappresentazione della miseria che ci troviamo.

  163. @Ho già risposto in altri post su come la penso circa la nostra bellissima piazza che non sfigurerebbe nemmeno se non ci fosse proprio niente. Invece da credente devo dire che facendomi vanto della mia confermazione (equivalente alla cresima ma con significati più profondi) posso capire una persona che invece si vanta del fare il contrario. Non condivido ma capisco. E rispetto ad una persona che afferma coscientemente di non credere mi fa molta più paura ciò che passa per la testa di chi, pur confessandosi credente, dimostra di non esserlo con i fatti. E purtroppo ce ne sono tanti in giro.

    In sostanza è meglio un Natale senza alberi ma con il cuore che un Natale con tanti alberi ma vuoto di cose importanti.

    E ripeto, la nostra piazza è talmente suggestiva che i turisti ne rimangono affascinati comunque… (e quelle file di alberi erano odiati da tanti, tanti triestini).

  164. @Pierpaolo, il post precedente era una risposta a te, ma mi è saltato il tuo nome dopi la @!

  165. Stefano

    Stai forse alludendo che chi vuole gli alberi non ha la stessa fede di te che te ne freghi?

  166. effebi

    169 “e quelle file di alberi erano odiati da tanti, tanti triestini”

    finora la battuta migliore, tanto tanto migliore….

    quindi sono quei tanti tanti triestini che “odiavano” quelle fila di alberi che hanno votato cosolini ? :)

    gli “odiatori degli alberi di natale” :)

    tanti tanti…

  167. dimaco il discolo

    Spiegami perchè uno non dvrebbe sbattezzarsi? è una cosa imposta e serve a fare numero nella guierra delle religioni Secondo me uno dovrebbe fare la scelta sulla religione in base alle sue personali convinzioni. che succeda a 15 anni, 40 o 70 non importa, purchè lo faccia di sua spontanea volontà e convinzione. Poi è ovvio che uno se si mette a ragionare sule castronerie emanate dalla religione(non solo quella cristiana ma tutte le altre)si guarderà bene dal aderire.

  168. Incredibile, tanta polemica per 2 alberi in più o in meno. Andè a veder come i tratta i veci in ospedal e nelle case de riposo, deghe i soldi a questi posti per più personal. I turisti sarà più impressionadi de una città dove la gente xe ben tratada dalla nascita alla morte che per un albero de Nadal.

  169. non sono credente ma non credo che l’albero sia una tradizione cristiana… piuttosto il presepe. ma ci saranno presepi esposti a trieste? o bisognerà andare nella ridente sutrio nell’ospitale carnia? mi preoccupa il silenzio tombale, su questo argomento, del consigliere rovis ed in genere dei consiglieri comunali.
    p.s. arriveremo a 1000?

  170. @Pierpaolo, assolutamente no, ho cercato di essere equilibrato proprio per non essere frainteso: si può volere gli alberi (e a casa mia lo faccio) e avere tantissima Fede, ma non sono gli alberi che fanno la Fede, non sono gli alberi che fanno il Natale e non sono gli alberi che fanno bella Piazza Unità.

  171. effebi

    e si, de solito le agenzie turistiche promuovi le località dove i veci ga una assistenza impeccabile :)

    quasi quasi fazo un sondaggio sui “odiatori delle file de alberi de nadal”…

    xe verrrrramente tanti tanti (ma quanti ?)

  172. dimaco il discolo

    ovviamente intendevo la guerra dei numeri.

  173. massimilianoR

    mental jigsaw.. :-)

  174. Alessandro

    @174 condivisibile ma off topic. quando ci sarà un articolo sull’assistenza commenteremo sull’assistenza. Non si può commentare qualcosa di più…frivolo?

  175. effebi

    175 ecco…ora scopriremo anche se e quanti sono gli “odiatori dei presepi di natale”…

  176. dimaco il discolo

    mi no odio i alberi de nadal effebi, ma bisogna capir che in un momento de cighia bisogna anca far dei risparmi. pazienza per sto ano.nel prosimo vedaremo se ghe sarà più bori de butar o no. poi che il sindaco el paghi un tipo per no so cossa far xe un’altro discorso.

  177. @Effebi, ti rispondo per correttezza anche se l’ho già scritto. Fin’ora tutti coloro con i quali ho parlato hanno espresso due pareri sulla questione: 1) chisseneimporta; 2) meglio così, quelle file di alberi erano eccessive, pacchiane e rovinavano la piazza. Ovviamente il mio “sondaggio” non ha valore statistico ma mi fa pensare che non fossero poi pochissimi quelli a cui quegli alberi non piacevano.

  178. effebi

    …e la fiera di SAN nicolò !? eh !?
    ma voi sapete quanti “odiatori della fiera di SAN nicolò ci sono a Trieste ? costretti a subire il chiasso ? le luci ? i colori e gli odori di quela orribile festaccia !?

    e quanto costa ? e quanto i triestini ci spendono i futilità ? perchè piuttosto non mettiamo una cassettina offerte all’inizio del viale !? eh ?

  179. isabella

    Beh effebi c’è gente che la mattina si alza e pensa “io ooodio il mondo” (detta alla puffo brontolone ;-)

  180. effebi

    c’è persino chi odia gli odiatori… :)

  181. Alessandro

    @182 d’accordo con l’austerity ma se per gli addobbi precedenti si spesero 90.000 euro (giusto? mi pare di averlo letto) e per l’albero rachitico 40.000 qualcosa non quadra. il problema principale è che ci si aspetta che la piazza (bellissima di suo) per natale sia ancora meglio: al momento sembra triste, sarebbe stato meglio non mettere quel ramo secco.

  182. dimaco il discolo

    @184 no xe mal come idea, anche perchè mi apre che il giorno di natale sia un giorno dedicato alla preghiera e al’altruiso. almeno così mi insegnavano a catechismo. si anche io sonocattolico, almeno lo ero fino a quando non ho raggiunto l’età della ragione cioe a due anni due anni e mezzo

  183. Alessandro

    ma giusto per curiosità la redazione non può lanciare un sondaggio? così, tra il serio e il faceto si potrebbe scegliere tra le opzioni

    1-meglio prima.
    2-meglio adesso.
    3-con qualche ritocco adesso sarebbe meglio di prima.
    4-con un radicale ritocco adesso sarebbe meglio di prima.

  184. effebi

    bene, dette ste quattro c….te ora mi aspetto a giorni un post di bora.la dove si sprecheranno gli elogi all’amministrazione comunale di Lubiana dove -là sì- si sanno organizzare i mercatini e le feste di natale per attirare i turisti… LUCI SUONI E ALBERI DI NATALE…. A FILE !

    BONE FESTE !!! SRECNO !!! con “l’economica” vignetta in 1/2 siete arrivati…

  185. Dimaco

    Se non sei credente dovresti prendere il battesimo come una spruzzata d’acqua fresca, se lo sei è per te un sacramento. Se sei un cretino che vuole fare qualcosa di alternativo dai una valenza così grande al battesimo da voler compiere un gesto per negarlo.

    Effebi

    Si si, infatti per il ponte dell’8 dicembre ero indeciso se digitare su google “mercatini di natale” o “assistenza agli anziani”. :)

    Stefano

    Esiste anche una terza categoria di persone: quelle che sono disposte a segare un albero di Natale per quel che per i più rappresenta. Uno che si bulla di essersi sbattezzato potrebbe rientrare in questa categoria.

  186. dimaco il discolo

    credo che i 40 mial non siano solo per l’albero, ma per l’intero aparato natalizio. perchè se cosolini el spendi 40 mial per un albero solo il prosimo ano che taio un più bel dal nostro bosco e che lo fazo pagar la metà.

  187. effebi

    188 Dimaco guarda che Nicolo e Natale sono due persone diverse…. ;)

  188. @Alessandro, bella idea propositiva! La appoggio (forse sarò in minoranza nel sondaggio ma considero il confronto e il mettersi in discussione sempre positivo).

  189. dimaco il discolo

    io non sono crednte , ma non istigo nessuno a sbattezzarsi. io ho solo dto che il nbattesimo non è altro che un’azione che permette alla chiesa di aggiungere un altro numero. Poi ho scritto anche, ma tu da bravo leghista hai sorvolato, che una scelta come l’appartenre a una congregazione religiosa dovrebbe essere fatta in coscienza e piena libertà di scelta. e non a 1 mese o due. Però il libero arbitrio a quanto pare a voi dlla lega non è concesso.

  190. Alessandro

    @188 mi son cristiano cattolico e ghe ne go 27 de anni. pensa quanto più mona che son rispetto a ti che ghe stago mettendo 25 anni più per capir che la religion xe una boiada…

    Per tornar in tema comunque, provemo ad accantonar l’ipocrisia per un attimo e cerchemo de concordar almeno sul fatto che quell’albero rachitico xe terribile.

  191. @Pierpaolo, io non credo proprio che l’assessore Omero rientri nella categoria che citi.

    Per quanto riguarda lo sbattezzarsi questo è uno dei pochi modi per essere tolti dai “registri” della chiesa. Noi evangelici scegliamo coscientemente nell’età della ragione di aderire alla chiesa (con la confermazione o il battesimo da adulti). Il cattolicesimo, con il battesimo dei bambini, ti inserisce “di forza” alla nascita. Mi sembra più che condivisibile che se uno non ne vuole fare parte ne possa uscire formalmente. Questa è per tanti la ragione dello “sbattezzo”, non una mera polemica contro la chiesa.

    Scusate l’OT ma era doverosa la precisazione.

  192. isabella

    Ma quanto costerebbe esattamente il Natale quest’anno a Trieste?

  193. dimaco il discolo

    isabella, ma xe scritto: la cifra riservata agli adobbi xe 40 mila euro.e credo che xe la cifra complessiva per tuto e no solo per l’albero de nadal. chi ga tirà fora la storia che solo l’albero el costa 40 mila flike?

  194. fazo la guida turistica e xo de che cosa se interesa la gente. Poi in cità abita anche musulmani, ebrei, atei, confuciani, buddisti e tantissime altre religioni.

  195. isabella

    Sì so che da qualche parte xè scritto, ma non gavevo voia de cercar :D
    Ma i addobbi dei altri anni non va ben? (e non parlo dei tanto odiati albereti in piazza).
    Mi riciclo, mica ogni anno compro tutto novo ;-) e alcuni li faccio mi.

  196. isabella

    Beh sul fatto che in città vivano appartenenti ad altre religioni sinceramente, visto l’argomento che qui stiamo trattando, non mi tocca minimamente.
    Per me possono esibire pure loro i loro simboli religioso-laici, ma non mi vengano a dire che non posso esibire i miei perché sarebbe una mancanza di rispetto nei loro confronti.

  197. Alessandro

    Scusatemi… ovvio che gli addobbi natalizi non spostano folle oceaniche di turisti. Ma poniamo che abitate a medio raggio da trieste e avete modo di avere un weekend libero. Voi, cercando in internet una meta sareste più invogliati ad andare in una città con una piazza principale come questa http://girovagate.blogspot.com/2007/11/mercatini-di-natale-poco-conosciuti-un.html o in piazza unità?

  198. Fiora

    @197 ringrazio Stefano B. per la pacata esauriente spiegazione riguardo lo “sbattezzarsi”, in quest’ottica da considerarsi, anziché uno sfottò, l’ espressione di una libera scelta attuata con piena capacità di intendere e di volere e pertanto rispettabilissima.
    Grazie al tuo chiarimento, d’ora in poi più che questa scelta condivisibile, continuerà comunque ad irritarmi la risonanza con cui viene con protervia ribadita ad ogni occasione, trattandosi di materia che attiene al privato di ciascuno.

  199. giampaolo lonzar

    @@@ VARI – Visto che i alberi xe orori da eliminar da la splendida piaza che po’ alla fine i dura forse un mese,
    Secondo la mia opinion ghe xe altri due che dura tutto l’anno :
    1) Le babe de bronzo che speta i bersaglieri che xe za rivai.
    2) I portaceneri co’le luci blu ke de sera
    co ‘ el semaforo xe rosso co’ parto co’ l’auto no vedo più niente e le luci blu ke dovessi ricordar el mar tra i piloni de le bandiere ,ke no go mai capì coss’ ke i c’entra co’ la piaza . E ‘lora !!!

  200. Alessandro

    ma dai, che schifo, non è abbastanza minimal! ;)

  201. isabella

    Alessandro sono stata l’altro anno a Ljubljana, stupenda!!!

  202. ATTENZIONE! in piazza s antonio stanno allestendo una tendopoli! che la sorpresa sia un presepe? magari vivente? ADORO I PRESEPI VIVENTI!!!!! purtroppo la municipalità tace, perchè privilegia i fatti agli annunci.

  203. isabella

    I presepi viventi di persone o di animali?

  204. giampaolo lonzar

    @@@@ COSTI NATALIZI : Ora mi sembra che veramente siamo OT.
    Visto che si vuol vedere chi e’ pro e chi e’ contro. Vediamo quanti sono per,Bavisele,Barcolane, Villaggio Europa Concerti in Piazza ,manifestazioni varie etc.
    quanti sono pro o contro ?? Io credo che andiamo pari con gli alberi. Inoltre e’ da vedere quanti e se ci saranno tagli a queste manifestazioni! Si autofinanziano tutte???
    E queste perche’ non diamo soldi ai poveri,alle case di riposo etc. Allora ci risiamo manifestazioni di serie A e di serie B. Queste anche son confessionali ,dogmatiche,fondamentaliste !!!
    Quante di queste sono violenze fatte ai bambini come le eligioni ??
    ‘Ndemo dei!!!

  205. isabella

    Ma non si parlava di albero ed addobbi?

  206. @isabella brava restiamo sul pezzo! come sarà decorato l’alberello? con quante palle? di che colore? sarà chiamato un consulente da vienna? e i festoni saranno d’oro o d’argento?che significa il silenzio dei consiglieri comunali? stanno impanando sardoni?

  207. Alessandro Duiz

    @ Pierpaolo il Pio

    Risolvi l’equazione a tre variabili: ICI, chiesa cattolica e pagare.

    Poi, recuperando quelle risorse, si potrà addobbare la città per almeno una milionata.

    Buon natale. Ma voi, leghisti, non eravate dediti al paganesimo celtico?

  208. Alessandro

    @231 al di là di come uno la pensi sull’equazione ici chiesa cattolica pagare, gli addobbi natalizi (che spesso poco hanno a che fare con la religione) vengono “fruiti” dalla cittadinanza tutta (meno da coloro i quali danno fatidio e non li sopportano)

  209. Alessandro

    Non credo valga la pena risponderti tuttavia:
    in via Navali ho visitato una struttura che secondo alcuni, te compreso mi pare di capire, dovrebbe pagare l’ICI. E’ una struttura che accoglie gratuitamente giovani ragazze madri, spesso vittime di violenze. offre loro un alloggio, spazi per i bambini e pure la protezione per eventuali ex compagni maneschi, il tutto in stretta collaborazione coi servizi sociali del Comune.
    Non penso serva aggiungere altro.

    Piuttosto, leggo ora un ansa che mi dice che venerdì ci sono gli Yes in concerto e tra gli organizzatori leggo che c’è il Comune di Trieste. Potresti andare a passarti una serata ascoltando un pò di sana e cosoliniana musica. Di certo non ti chiederai se la priorità è tassare una struttura per ragazze madri, tagliare sugli addobbi natalizi o organizzare concerti.

  210. Altrimenti aspetta giugno che c’è il Boss (sempre con “il supporto del Comune di Trieste”) e la ci puoi andare proprio con Cosolini

  211. Alessandro Duiz

    @ Alessandro
    Considerato che si faceva un discorso di risparmio, se devono rimettere l’ICI sui cittadini per poi finanziare iniziative comunali tipo le file di alberi (possono piacere o non piacere),io personalmente ne faccio anche a meno. E’ ovvio che il buco nero economico creato dalla chiesa cattolica (oggettivo), pesa su tutti e recuperare tutto quel patrimonio farebbe comodo.

    Poi è veramente ridicolo il modo di strumentalizzare dei piccoli politicanti di questa città, che si aggrappano a quattro lucine e babbini di natale per avere il consenso, dopo anni di amministrazione fallimentare sui veri temi che stanno a cuore ai cittadini (impiego giovanile, creazione di posti di lavoro…).
    Poi, questi esempi di pietas dell’ultima ora, fan-ta-sti-ci.

    @ Pierpaolo,
    Fai a meno di rispondere, gli ultimi 17 anni parlano per voi leghisti.

  212. Fiora

    Ribadendo che quello scovolo in Piazza è di rara bruttezza e squallore e pur essendo dell'”altra parrocchia “, quella che ha perso le elezioni per il Sindaco, trovo anch’io RIDICOLO attaccarsi ad addobbi più spartani per giudicare l’attuale Amministrazione Comunale.
    Senza sforare dal budget dei famosi 40mila Il Sindaco è ancora in tempo per rimediare al prevedibile flop dell’allestimento Natalizio prestando occhi e orecchie al generalizzato, malcontento bipartisan che come colgo io in giro per la città, avrà modo di cogliere pure lui

  213. Fiora

    2 precisazioni: non mi sto attaccando a degli addobbi per attaccare il Sindaco, sto commentando un post. Seconda, è Omero che se ne è uscito entusiasta sulla scelta di tagliare gli addobbi, dandone una valenza politica come fa quando (e su questo mi pare che condividi) sbandiera ai quattro venti un fatto privato, il suo sbattezzarsi.

  214. dimaco

    io invece credo, sempre restando in thread, ch qualsiasi cosa avesse fatto Cosolini a Rovis non sarebbe piaciuto.
    1) Ljubljana regala a Trieste un bellissimo albero in nome della cooperazione e del pacifico convivere tra il popoli. Probabile dichiarazione di Rovis: Il sindaco titno e comunista accetta un albero in regalo dalla città di Lubljana. E chiaro a tutti che questo sindaco filoslavo trama per slavizzare Trieste.
    2) Coslolini riceve come dono di Natale dalla città di Vienna un magnifico abete come buon auspicio per la collaborazione tra le due città unite da una cultura secolare e come segno di amizia e pacifica convivenza tra i popoli. proclama di Rovis: Sindaco austro-nostalgico e anti-italiano fa combutta con gli austriaci per negare l’italianità di Trieste e
    offendere così la memoria dei martiri immolatisi per il ritorno di Trieste all’Italia.
    Qualsiasi opzione non sarebbe stata gradita a una certa parte politica.

  215. @Dimaco, immagina inoltre se avesse speso un euro in più (o anche solamente la stessa cifra) dell’anno scorso: “Cosolini in tempi di crisi sperpera i soldi per farsi bello alla faccia dei sacrifici dei cittadini”. Continuo a sostenerlo dall’inizio: polemica esclusivamente strumentale.

  216. Fiora

    @221 Dimaco te se fidi de mi? ara che al neto dele ipotesi l’albero NO xè belisimo, el xè obietivamente ORENDO :(
    Ps: Considerazion spasionada e veramente avilida …extra schieramenti!

  217. dimaco

    stefano l’ho pur scritto qualsiasi cosa non sarebbe andata bene a Rovis. nemmeno se grazie a coslolini la città dal giorno alla notte sarebbe diventata ricchissima, con il porto che movimentava il 90% del traffico adriatico ecc. avrebbero trovato lo stesso qualcosa da ridire.Probabilemnte si sarbbero lamentati che sui fondali ci sono troppe alche, non lo so, o che il mare mosso e troppo mosso o che la pietra carsica è troppo carsica. vallo a sapere. :)

  218. dimaco

    Fiora no sto parlando del albero, mia bellissima mula triestina, ma sto parlando dela polemica de Rovis che el dixi che ga speso tropo poco. Inveze de dir: bon ben fata, la diferenmza la usemo per far rbe socialmente utili el fa casin per niente.

  219. Paolo Geri

    Non sarebbe meglio un unico enorme albero sintetico ? Così lasciamo anche in pace i boschi ……

  220. Alessandro

    @215 e 216 pierpaolo: ma sono per alessandro duiz i tuoi interventi o per me?!

    @217 alessandro duiz: ok, si possono fare mille discorsi (condivisibili) ma fino ad adesso, visto che principalmente tutto è partito dalla sistemazione degli addobbi in piazza unità, pochi si sono espressi in modo chiaro: per me quell’albero rachitico fa pietà. Dopo possiamo discutere sulla chiesa, sui valori del natale, sulla politicizzazione del tema… alle ultime elezioni ho votato cosolini, lo giudicherò da elettore anche e soprattutto per altro ma veramente… possiamo concordare almeno sul fatto che quell’albero messo là così è orrendo?!

  221. Paolo Geri

    #228.

    Infatti io non ne avrei messo nemmeno uno. Gli alberi di Natale stanno bene in piazze più piccole e più raccolte.

  222. Alessandro Duiz

    @ 228

    Sì sì, è brutto, ma a me non piaceva neanche prima la fila de alberi coi fili per stender le straze ;)

    Ma infatti condivido tutto quello che dici. E’ la seguente strumentalizzazione che è veramente penosa, capeggiata da Rovis. Quotati 219, 221 etc….

  223. giampaolo lonzar

    @224 FIORA – Ma nooo !! No xe vero !!! Xe solo un bruto anatrocolo ke diventera’ un splendido cigno !!! ( Andersen )
    o
    xe i tre spiriti de nadal ke apari a Mr Scrooge e ke po’ el se penti !!! ( Dickens)

    o xe un incubo de Stephen King

    o xe una damer semplice

  224. Alessandro

    @229 ovvio che xe fora dalla nostra portata ma un tanto per dir che un albero pol satr ben anche in un contesto ampio
    http://www.nyc-site.com/newyork/albero-di-natale.html

  225. mi una volta son stado a paris soto nadal e i campi elisi iera ssai ben adobadi. consequenzialmente mi proporia de cior un consulente esterno natalizio parigin. miga pol far tuto el sindaco. gnanca el consiglier rovis podessi, almeno credo.

  226. Alessandro

    @233 percepisco forse dell’ironia :-) Comunque ovvio che no semo a quei livei ma se podeva e se doveva far meio per piazza unità. no i gaverà miga riproposto le ringhiere in ferro intorno all’albero, tipo quelle che se usa per bloccar el traffico?!

  227. dimaco

    un albero de nadal per star ben in piaza granda el dovessi eser alto almeno 30 metri. e anca eser bel groso

  228. giampaolo lonzar

    @232 – ALESSANDR – te me ga anticipà sul Rockfeller Center.La stavo per mandar anke mi! Bisogna dir ke se anca i States xe a remengo come Trieste là Nadal resta Nadal.
    Femo contenti tuti, el Sindaco xe un bravo Sindaco ke no’l ga bon gusto e questo no xe una colpa, forse el podeva farse consliar da qualche dona ,lore le ga più sestin per ste robe ! No xe vero ???

  229. Fiora

    Infatti Paolo Geri nell’altro thread , quello più ridanciano “Cosolini before Xmas” al post 88 pure io avevo proposto l’alternativa ecologica.
    …poi il prosieguo si è un pò impantanato causa reiterati tassativi della rappresentante della Santa Sede… :)

  230. sfsn

    mi me piasi jugostyle: senza luminarie, senza alberi de nadal, quatro robe nei scafai dei supermercati, però con rakija in abondanza e senza etilometri (e magari un do serbi che fazi odojek al spiedo, magari per strada)

  231. Alessandro

    @238 proprio impareggiabile… :-)

  232. giampaolo lonzar

    @235 DIMACO – parafrasando Carducci .. gli abeti che alti e dritti che van dal Municipio
    in duplice filar in riva al mar….
    No ghe piaxeva a nissun , perke’ no se ga messo un albero come ke jera una volta e ke come go dito jera za pronto buso e ataco dela luxe. Perke??

  233. Bibliotopa

    #205: le lucete blu in Piazza grande vol ricordar che là, prima ch imbunissi tuto a metà Ottocento, iera el PRIMO PORTO de Trieste, el Mandracchio: quel che se vedi in tutte le piantine storiche che i ne metti co i ne conta dela Trieste del Trecento, etc..

  234. Bibliotopa

    Nota, speto come che i finissi i addobbi, che no xe ancora finido, ma me par che el albero in Piazza dela Borsa sia più frande de quel in Piazza. O par per le diverse dimensioni.. ma ripeto la domanda: una volta , no i li regalava?

  235. Bibliotopa

    grande. no frande ( Bora.la, un correttor nei primi do minuti no rivè a meterlo?)

  236. dimaco

    beeh se no ghe regala un’albero decente l’omo fa quel che pol. no ghe fazo una colpa.

    sfsn:
    (e magari un do serbi che fazi odojek al spiedo, magari per strada)

    te son mato a scriver ste robe? varda che pierpaolo te morsiga el polpacio. no xe in linea cole tradizioni culturali de sto paese. cibo extracomunitario che contamina la pureza dela italica arte culinaria natalizia.
    Rakija, te son fora ancora de più. qua se devi bever solo proseco dela zonin. dove te pensi de eser . comunista

  237. @236 BRAVO!!!! eco quel che manca!!!! la first baba!!!! sindaco la se trovi la baba de la sua vita e la ghe fazzi adobar la nostra bela zità (anca a viena el sindaco de la gaveva la mogiera e el nostro no, me par)

  238. Alessandro

    @242 “speto come che i finissi i addobbi” speremo nell’happy ending :-)

  239. dimaco

    @245, gavemo la fiora , ma me par che la xe già maritada. e in più la xe patoca per cui fussi la “coppia più bela del mondo” :P

  240. effebi

    go visto oggi de sbriss una manifestazion attorno a quel totem-albero…

    qualchidun sa qualcossa ?

  241. sfsn

    visto che jovanka xe ancora viva se podessi presentarghela al sindaco. Cussì i destrorsi sarìa tuti contenti de aver conferme…

  242. maurizio

    @247 Si ma la Flora me par che sia per el duplice filar, Cosolini invece xe piu’ per el gigante giovineto!

  243. massimilianoR

    se vinzi Cosolini, al posto de l’albero de Nadàl, in piaza Unità vegnerà messo l’albero del Galeb!

  244. Fiora

    @250 COSSAAAAA, Mauri?! mi pel duplice filar???!!! se lo gavevo defnì fila de crocefissi incementai sula via Appia…
    mi iero pel progeto gigante giovineto…miga colpa mia se Robertone,inveze de cior come unità de misura el suo girovita , co’ sta fissa de sparagnar a sto alberic lo ga comprà a l’asta tosta pagandolo una s’cinca e un boton … modelo-pochi- soldi- poca- musica :D :D :D

  245. Un triestin

    @248effebi Si a capo dela manifestazion torno l’albero jera un griso coi ociai (Rovis), con una calcolatrice in man che misurava l’albero, contava le balete e le lucete per dopo farne un resoconto su come xe stai spesi sti 40.000 euro e che lui gavessi fato de mejo!

  246. dimaco

    sfsn te me ga ruba la batuda consecutiva. anca mi pensavo ala jovanka.

  247. Mauricets

    chinaski
    secondo il mio punto di vista devi essere proprio una brava persona.
    in fondo hai avuto la pazienza di interloquire con me.
    un ignorante con la terza media.
    ti ringrazio, perchè non è cosa da poco. non è da tutti.

  248. Fiora

    Per la Jovanka, Roberto vignissi a star un….TOY BOY, dei! ;-) :D

  249. dimaco il discolo

    quindi fiora te resti l’unica scelta disponibile per far la first mula del comun de trst

  250. Fiora

    tira tira a cimento,ti, discolo !… fin che ala moniga la persuado a ciorte…in cambio de un albero de seconda man usà una volta

  251. dimaco il discolo

    usà dala moniga?

    m,a ti te son la nostra uljma speranza per farghe venir un poco de buon gusto al roby podestà. disemo che saria matrimoio de interese.

  252. alora xe fata, roby e fiora sposi con le canzoni de el coro partigian…la data podessi esser pasqua, cussì vegniria un mucio de turisti tipo matrimonio de kate e willy. però ne mancassi una pippa…

  253. Maurizio

    @253Fiora … alora gavè qualcosa in comune! Ma tuti voi gavè pensà a che albero che gavevimo adesso se vinzeva quel altro Roberto (per capirse quel che el cavalier lo ga definì un traditor?, quel che coreva in Cavana per colpa de Bandeli !). Mi sinceramente diria che tra i 2 Roberti quel che ga vinto xe el mejo e secondo mi sto benedeto albero xe un modo come i altri per farse bel anche davanti ai istriani che el risparmio i lo ga nel sangue!

  254. Fiora

    @260troppa fantasia allontana dai veri problemi della Nazione e in particolare dalla priorità assoluta per la città di Trieste che rimane:
    CHI VA CIOR UN ALBERO DE PLASTICA E NOTETEMPO LO SOSTITUISSI AL SCOVOLO COSOLINIANO ?! :D

  255. Maurizio

    Mi ghe proporia a Cosolini de far come la Majenca: de note una brigada de muli va pei orti e taja a qualchedun un albero, solo che in questo caso inveze de un cigliegio un bel abete! Inveze de brigada se pol far anche una banda e… un per de nomi scriti qua de sora secondo mi saria anche disposti: la ciameremo la Banda Cosolotti!

  256. dimaco il discolo

    fata la xe maurizio. preparite fiora che te impalmemo col roby patoco. anzi vista la situazion diria che te abetemo col roby. cori ciorte el vestito(bianco no xe el caso me par). una bela festa in piaza granda. El Rovis lo mandeno a funghi però che el xe capace de rovinar tuto.

  257. Fiora

    @264 Davanti a un simile volo pindarico,la triste piatta (ma noooo! ;-))…realtà quotidiana me sugerissi un mesto ma esaustivo patochissimo NOSEPOL!

  258. chinaski

    @maurice#255

    ti ringrazio. e’ un bel complimento.

  259. Mauricets

    ti è dovuto.
    e certamente molti sono della mia idea.

  260. fiora sacrifichichite, el matrimonio con roby per via de l’indoto sbasseria el spred de ziento punti almanco, grassie.

  261. Federica

    Machissenefrega dell’albero di Natale!!!!! Per me, meno simboli consumistici ci sono meglio e’…..spendiamo i soldi in cose utili e non in inutili e dispendiosi addobbi! Bravo Cosolini

  262. ufo

    @221 “Ljubljana regala a Trieste un bellissimo albero in nome della cooperazione e del pacifico convivere tra il popoli.” Dimaco, basta chieder. Con tanto de ministro che xe veniù piantarlo de persona. Desso basta zontarghe aqua q.b. e spetar che cresci.

  263. questa è una vera arena del dibattito sul benessere cittadino senza tante mozioni. bravi!

  264. Riporto da fb

    Natale in piazza. Aggiungo. Hanno proposto di portare, a costo ZERO!, le carrozze con i cavalli lipizani. La risposta? Un secco NO!!! Allora non si parli di costi, ma di chiara scelta “laica” che forse arriva di chi ha chiesto d’essere sbattezzato ed oggi e’ divenuto l’assessore al turismo ed allo sviluppo economico

  265. Fiora

    @269 Ciù MF ” piuttosto la morte che una simile alleanza”!
    …sempre oviamente in sto clima de morbin prenatalizio ,sostitutivo de orpeli esteriori e pel momento no tassabile dal prof. M.M :-)

  266. Srečko

    Nihil novi sub sole!

    A Trieste si dicute del sesso degli angeli. E la citta’ sta andando in m…

  267. Srečko

    … malora

  268. buongiorno! amici, e soprattutto fiora, noi dobbiamo de alargare el dibatito. no possiamo restare ancorati al albereto e al matrimonio de el sindaco! dobbiamo sapere gli addobbi generali de el zentro a scominziar de la fiera de s nicolò, per continuar co i mercatini de nadal, per arivar a la misteriosa tendopoli libica in piaza s antonio, per proseguir co i sconti scominziai prima de i saldi e per finir co musiche, concerti, spetacoli itineranti, foghi artificiali, mimi e magnafogo, musica e iniziative de la note de s silvestro. noi zitadini comuni e vip (veci in pension) dovemo de saver e inveze la municipalità e in particolar i consiglieri comunali, in primis el sior rovis, taziono. no va ben. bon, vado a sentir cossa dicono in bar.

  269. effebi

    “el scovolin de nadal”

  270. giampaolo lonzar

    @@@ SBATTESIMATO o SBATTEZZATO . ??? Mi ha incuriosito ! Ma come si fa ??? Si restituisce il certificato di battesimo, si fa domanda ? Dove? Quanto costa? In periodo natalizio costa meno o più! O si fa dichiarazione pubblica ??

  271. giampaolo lonzar

    @281 MAJA – Grazie ! Come sempre molto gentile .

  272. Fiora

    @275 diletto Sre. ( seeee! appresso x kluka ri-desaparecida ;-( ) penso che una discussione non escluda l’altra e che la variatio sia sintomatica di elasticità mentale, quindi di buona salute intesa come fisica psichica e sociale.
    A proposito, secondo i Triestini gli angeli sarebbero di sesso maschile, come recita la famosa canzone.
    ” E l’omo xè come un angelo…
    La dona xè come la vipera…”

  273. dimaco

    @282, go sempre dito che i veci la saveva lunga e la contava giusta.
    comunque mi resto sempre dela idea che la fiora la sia l’uniga speranza de trieste. No trovemo un altra patoca che ge podesi andar ben al roby comunal. poi te sa che figuron che te fa co i te ciama “lady podestà”. pensa ti che te podesi ver anca l’autorità de iporghe ale moniche de cior un certo discolo in colegio.

  274. perdurante l’assenza informativa della municipalità e dei consiglieri comunali, in ispecie del cons. rovis, ho effettuato un parasopralluogo alla tendopoli di piazza s antonio. dalla architettura strutturale mi pare di poter evincere che potrebbe trattarsi di ingegnosa location di presepe vivente. che il sindaco abbia in serbo una grossa sorpresa che taciterà per sempre gli acidi competitors? boh.

  275. claudia herrath

    Cosa si dimostra a vilipendere la religione? Se non la propria inesistenza come individui.Io sono cattolica ma potrei anche non esserlo, e la penserei esattamente cosi’.Non mi sporcherei mai ,a dileggiare la religione.

  276. dimaco

    e chi la xe sta qua? noi stemo zercando una lady podestà e sta baba la parla de religion? No se che la siora claudia la xe la moniga che la xe viniuda a controlar in incognito un certo discolo per ciorselo in colegio?
    opur la xe una de quele che la va in ciesa è la se senti credente solo el giorno de nadal. la se vergogni andar in ciesa el giorno de nadal che xe giornada de pasar in centro comercial a comprar monade.

  277. claudia herrath

    Siete voi che parlate sempre di religione.

  278. dimaco

    boh forse perchè dela religion gavemo le bale piene? Forse perchè la religion xe uno dei mali maggiori de sto paese, cioè no tanto la religion(che de dani li fa già de suo) ma quei che la rapresenta

  279. giampaolo lonzar

    @@@ VARI – Ma cossa ghe xe ancora una filiale de l’inquisizion de Torquemada a Trieste ???

  280. dimaco

    te sa pur giampaolo i ghe ga dì: vardè che dove serar botega. e i mati ga risposto: NO SE POL.
    orgoglio patoco credo.

  281. giampaolo lonzar

    @ 290 DIMACO – Bravo ! me jera viniù el dubio ! :-)

  282. Fiora

    de solito de ste bisbetiche el triestin diagnostica ” ah! se vedi che ghe manca…”

  283. dimaco

    xe le stese che le se lamenta che el mari-moroso-compagno el va in zerti localeti oltreconfin dei quali gavemo discuso no tanto tempo fa proprio su bora.la?

  284. Fiora

    MIEI PRODI, CESSATE IL FUOCOOOO! :-)
    Tornando in tema …arboreo, stamatina go visto quel de Piazza Goldoni in fase de posizionamento. UNA RABIAAAAA! insoma trattasi di bell’abete, di congrua altezza di chioma più che rispettabile, tale da indurre il passante a considerare tra sé e sé ” ara che bel albero…altro che quela scrovada in Piaza Granda!”
    Pei alberi de Nadal penso ch’el Comun gabi cambià pusher. roba …taiada, ma de qualità miglior! :D

  285. brava mula! concordo!!!! adesso passemo a capodano. sarà cenon municipale? sarà foghi de artifizio contro la cesa de s antonio? el sindaco ofrirà spumante austriaco ai zitadini infredoliti??? xe domande de un certo peso.

  286. claudia herrath

    Poveri.

  287. Fiora

    @300… te sospeti che sta Claudia sia roba de Borgo ‘lora? :) :) :)

  288. bonziorno fiora, iera solo per festegiar i 300 comenti. varda che qua stemo fazendo consiglio comunal virtuale e no riscemo che ne caschi el sofito in testa.

  289. Fiora

    :D :D :D :D :D GHE VOLEVA! :D :D :D :D :D
    thanks Sandy!

  290. mario francescato

    grande! rubo!!!!

  291. Giampaolo Lonzar

    @303 SANDI STARK – Questo si ke xe San Nicolò
    e Babbbo Natale bipartisan !!! Ma se casca l’EURO i ne dà anche Viva l’A. el TLT che ofusca anke el cipreso de Nadal !!!!

    ( dito questo ,ocio ke’l riva co’ El Laguna Express….) :-)

  292. Sandi Stark

    Cartolina da Vienna, dopo el viaggio de Cosolini:

    http://imageshack.us/photo/my-images/824/nadalpiazza2.jpg/

  293. Fiora

    Froliche Weihnachten e viva l’A.!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>