19 Ottobre 2011

Jazz & wine of peace torna a Cormons dal 20 al 23 ottobre

E’ ormai tutto pronto a Cormòns per l’edizione 2011 del Festival Jazz & Wine of Peace, quattro giornate di festa per quasi 10.000 appassionati di Jazz, che a partire da giovedì 20 ottobre fino a domenica 23, affolleranno Cormòns e gli spazi del Teatro comunale per assistere a un’esclusiva veduta sul panorama del jazz internazionale.

La giornata di giovedì 20 ottobre si apre ufficialmente alle ore 17, all’Enoteca di Cormòns, che darà il via al primo gioco di ruolo tra jazz e vino: Jazz for Wine, con ascolti musicali e degustazioni in una gara avvincente. L’apertura “live” delle danze, è invece fissata per le ore 19, quando i Just Duet, small ensemble chitarra-voce (a breve uscirà un loro disco prodotto da Tuck & Patty) terrano un concerto aperitivo al Jazz & Wine Le Bar, in preparazione al primo evento serale del Festival.
Alle ore 21.30 in Teatro Comunale arriva una figura centrale della scena Downtown newyorkese, il batterista Bobby Previte, che porta a Cormòns il primo e unico tour di un combo formato da musicisti dalla solida impostazione jazzistica, che prende il volo sconfinando nel Funk e nel Rock, creando un ponte ideale tra Europa e Stati Uniti.
Bump, band esplosiva attiva tra la fine degli anni ’90 e l’inizio del nuovo millennio, ha al suo attivo due dischi pubblicati dalla Palmetto records. Pan-Atlantic invece è il nuovo ensemble composto esclusivamente da musicisti europei, con all’attivo un disco Auand uscito nel 2009.

Il giorno successivo, venerdì 21 ottobre, si apre alle 11 nella Chiesa di San Giovanni, con Roberto Gemo e Saverio Tasca: Eretici. Studi classici, aperture al Jazz, Prog e sperimentazione, per un duo che combina la dinamica percussiva del vibrafono e le possibilità espressive della chitarra elettrica, tra scherzo e disciplina, su ritmi afro, swing e balcanici. Alle ore 13, tutti all’Azienda Agricola Borgo San Daniele per un brindisi al Festival.
Oltre a soddisfare orecchie e palato dei tanti spettatori, il Festival Jazz & Wine of Peace parlerà anche agli occhi e alle menti dei tanti “jazzomani”, nella Sala Civica di Palazzo Locatelli, per le mostre Nella libertà del segno, a cura di Stefano Sabo, artista che si muove tra disegno e pittura, e Come nasce l’opera in armonia, in cui Claudio Gallo illustrerà come il reale e la percezione si fondono sulle note del sassofono di Enrico di Stefano. Improvvisare l’eterno invece sarà il titolo di un incontro organizzato in collaborazione con Centro AttivaMente e Oicos Riflessioni per compiere un viaggio sulla filosofia dell’improvvisazione, nel Jazz e non solo. Le due mostre saranno inaugurate alle 16.
Alle ore 17, l’Enoteca di Cormòns parte con la seconda puntata del gioco di ruolo Jazz for Wine, e alle 18.30 la musica prosegue in Teatro con That Trio: tre musicisti di differenti generazioni, tre approcci alla musica estremamente diversi percorrono libere improvvisazioni, ma anche brani composti e strutturati. La tensione generata si mantiene dal primo all’ultimo istante.
Il palco del Teatro Comunale vede alle 21.30 un grande protagonista uno dei più quotati artisti della scena Jazz internazionale: Rob Mazurek. Starlicker è un trio che attraversa i generi con facilità e mantiene una salutare indifferenza verso la catalogazione. Mazurek – tra le figure chiave della musica contemporanea americana – è affiancato da Adasiewicz, erede di giganti come Bobby Hutcherson e Walt Dickerson, ed Herndon, già membro del collettivo post-rock Tortoise.
“Violet Orchid Suite” – scritta per J&W Festival e presentata in Anteprima Mondiale, ospita la deliziosa flautista Nicole Mitchell, un’irresistibile improvvisatrice dotata di enorme talento, grande arguzia, determinazione e positività. Il concerto verrà trasmesso in diretta mondiale, da Rai Radio 3.

Tag: , .

Un commento a Jazz & wine of peace torna a Cormons dal 20 al 23 ottobre

  1. basta co sto jazz!
    ha sfondato le *****

    jazz, solo jazz e nient’altro che jazz…

    e tutte le altre musiche? hanno così tanto spazio “istituzionale”, fondi, ecc….?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.