2 giugno 2011

Miss Muffin Day, lo show per tutti i sensi

Corsetti provocanti, passerelle, scenografiche incursioni teatrali e soprattutto, protagonista assoluta, la musica. Venerdì 3 giugno, nella suggestiva cornice del Teatro dei fabbri di Trieste, Ivana Lotito presenta i Back Door Men con Miss Muffin, il primo singolo del gruppo, e il loro scoppiettante show dedicato ai cinque sensi. Aprirà lo spettacolo, alle ore 20.00, l’inaugurazione della mostra fotografica BDM di NeD project . A seguire una spiritosa sfilata di burlesque e dulcis in fondo il concerto tanto atteso.

Tracciamo un ritratto del gruppo: la storia, le influenze..

“Il progetto è nato sei anni fa,  ma si può dire che è partito da due anni. Siamo dei racconta-storie: parliamo di avventure che succedono a noi, oppure di fantasia. Ogni canzone ha uno stile diverso, perché rappresenta una situazione diversa, anche se, naturalmente, c’è una falsa riga. L’ispirazione è un po’ quella del “vecchio” Kirk, guardiamo al revival. Il rock & roll ci viene più spontaneo, anche perché è conoscendo quello che è stato che puoi fare qualcosa di tuo. Le rock band hanno dei “giri” abbastanza banali, sempre gli stessi accordi. Poi ci puoi mettere il tocco personale.. l’assolo di batteria, dei coretti particolarmente efficaci.. è quello che facciamo noi, senza ricalcare. Ci mettiamo il marchio di fabbrica.”

Parlando del concerto: la scelta del luogo suona piuttosto insolita

“Inizialmente suonavamo nei localini, però ci siamo resi conto che non funzionava. Non facciamo cover, i pezzi sono tutti originali, e non conoscendoli il pubblico non può apprezzare pienamente. Così abbiamo deciso di puntare sui teatri: vogliamo fare un tipo esibizione diversa, inserire attori, evoluzioni sceniche e mimiche. A Trieste ci sono molti spazi dove sviluppare iniziative del genere, quindi questo show di Miss Muffin ce lo siamo un po’inventato.”

Com’è nato l’idea di Miss Muffin Day? Quali sono le vostre aspettative?

“L’idea  era quella di uscire dal nulla con qualcosa di spiazzante, esagerato.
In questi mesi abbiamo fatto un po’ di concerti in città per mettere alla prova la scaletta, ma anche per capire cosa proporre non solo dal punto di vista musicale. Muffin  Day sarà il salto di qualità dello spettacolo, finora abbiamo solo suonato. Al Tetris ancora ancora c’era qualcosa, ma a livello embrionale. Questo concerto invece avrà una grande presa sul pubblico… essendo molto competitivo il mondo dello musica, noi vogliamo offrire come show dal vivo di più, proviamo a coinvolgere tutti i sensi, che è quello che fa innamorare il pubblico e rafforza il rapporto che hai coi fan.”

Progetti in corso e futuri? State “lavorando per noi”?

“In questi giorni stiamo preparando i lanci per la canzone: pubblicizziamo con le radio locali, con le piattaforme web come iTunes. La data zero, il tre giugno, si apriranno tuti i canali. Il prossimo passo è il video della canzone: esiste già il soggetto e abbiamo in mente la location. Ora  cerchiamo una spinta a livello editoriale.”

Tag: , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *