9 Febbraio 2011

Tra La Gente a Roiano e Scorcola, dove parcheggiare è una missione impossibile

«Le macchine si arrampicano sui muri per trovare i parcheggi!», scrive un roianese e così racconta lo stato di frustrazione diffuso per il problema numero uno a Roiàn e Scorcola: trovare posteggio. Accanto alle innumerevoli testimonianze su questo tema, per gli abitanti della zona seguono altre gatte da pelare, tra cui: il dissesto del manto stradale e dei marciapiedi, la sporcizia, la viabilità caotica e talvolta pericolosa, la mancanza di verde pubblico spesso sacrificato sull’altare del cemento.

Prosegue il viaggio della campagna “Tra La Gente” nei quartieri di Trieste, nelle zona dove i triestini hanno segnalato, attraverso gli oltre 2.200 questionari compilati nelle strade e su internet, i principali problemi della città che andranno affrontati dal nuovo sindaco. L’iniziativa è stata commissionata dal Pd di Trieste e ideata e gestita da Nativi, l’editore di Bora.La, assieme a Noiza, un’agenzia web basata a Trieste.

Entriamo nel dettaglio dei problemi da risolvere a Roiàn e Scorcola, attraverso la voce di alcuni cittadini.

«Abito a Roiano, quando non giro con lo scooter mi muovo a piedi e ho notato che negli ultimi anni i marciapiedi sono diventati un vero e proprio letamaio. La colpa ovviamente non è dei cagnolini ma dei padroni che guardandosi attorno per controllare che nessuno li veda lasciano li quello che il cagnolino ha eliminato!! Magari per noi adulti schivarla è facile ma per i bambini, imprevedibili come sempre, o per le carrozzine girare con un odorino poco profumato non è il massimo. Quindi chiedo che i marciapiedi e le stradine di Roiano vengano controllate maggiormente e costantemente! Poi un’altra questione riguarda che in alcune vie (via dei Moreri, via Barbariga) il manto stradale è rovinato e girare con un mezzo a due ruote è diventato pericoloso. Qui mi riferisco anche a sacchi di ghiaia e sabbia che sono rotti e con la pioggia finiscono su tutta la carreggiata!»

«Il traffico è impensabile per un rione cosi’ piccolo: il problema risiede anche nella maleducazione degli automobilisti (seconde file, non rispetto delle precedenze) e nello stato delle strade – edilizia selvaggia (speriamo che le coline non vengano giù con le piogge) – scarsa presenza di spazio fruibile per giovani e bambini quando il tempo non è mite, e si pensi che a Trieste le inclemenze del tempo durano 9 mesi all’anno».

Leggi la scheda completa di Tra La Gente sui problemi dei quartieri di Roiano e Scorcola

Tag: , , .

5 commenti a Tra La Gente a Roiano e Scorcola, dove parcheggiare è una missione impossibile

  1. Avatar era

    Veramente è osceno cercare parcheggio lì, ma del resto come sarebbe risolvibile? Il problema è che ci sono troppe auto, è assurdo. Non so proprio cosa il futuro sindaco potrebbe fare

  2. Avatar sergio

    saranno più di ventanni che si parla di trasferire la stradale, il sito della stradale darebbe un po di respiro anche per quanto riguarda i parcheggi, negli anni molti garage sono stati trasformati in supercoop, e le costruzioni degli anno settanta, molte non hanno neanche un parcheggio, per esempio quella costruita all’angolo di via Barbariga- Udine, dopo le proteste della circoscrizione, ai tempi dell’assessore Barducci si era riuscito a far costruire un paio di posti macchina in più, se ben ricordo su 52 appartamenti 58 posti macchina, colpa dello Stato e comune , la legge prevede per ogni appartamento 1 posto macchina, quando sappiamo che ogni famiglia al minimo ne ha due, si deve assolutamente cambiare questa legge che andava bene negli anni sessanta, per quanto riguarda il verde pochissimo in centro, ma andando nella periferia sempre di Roiano troviamo molte discariche, più volte segnalate al comune il quale è proprietario del terreno con un assolutamente nulla di fatto

  3. Trovar un posto ne le vicinanze dove far un postegio a tot piani, da ofrighelo a chi riva in città da Barcola a pagamento, e quasi-gratis ai residenti, che dopo se pol mover in bus+bici+pie+etc..

    50€/anno per i residenti, 5€/giorno per i turisti, bon servizio de bus a tute le ore, e via.
    Vedessi ben el terapien de Barcola, che però xe inquinà…

  4. @Sergio: ne le città organizade, no esisti che per ogni apartamento te ga 2 posti auto, za tanto se te ga 1.
    La soluzion xe preveder garage soteranei obligatori per ogni nova costruzion.. ma quanto se costruisi de novo, a Trieste, con pien de case sfitte?

  5. Avatar sepolfar

    Basterebbero poche cose:
    1 – Fare controlli e e multare chi il garge lo tiene vuoto (ce ne sono tantissimi in rioni tipo S.Giacomo dove l’auto viene parcheggiata in giro e il garage usato come magazzino)
    2 – Fare prezzi popolari per i posti macchina costruiti dal comune (i prezzi di un posto macchina dovrebbero essere vicini a quelli di un carraio)
    3 – gestire i parcheggi liberi come in centro con tutta la citta’ con permessi per i soli residenti del rione un permesso a nucleo fam.
    4 – offrire abbonamenti annui nei vari parcheggi a pagamento per i residenti simili a quelli di un carraio.
    5 – per ultimo mettere in atto tutte queste soluzioni in modo da garantire 1 posto macchina a fam. e predisporre fuori citta’ parcheggi per le seconde macchine (se uno vuole piu’ di una macchina puo’ lasciarla fuori citta’).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.