11 Aprile 2010

Coopsette Muggia, buona la prima contro Palmanova

MUGGIA. Missione compiuta per la Coopsette Muggia nella prima gara dei quarti di finale promozione: ad Aquilina finisce 70-57 dopo un match che le padrone di casa hanno saputo vincere con pazienza, arrivando a chiudere i conti nei minuti finali di partita. In questo modo l’Interclub si porta sull’1-0 e avrà la prima possibilità di chiudere la serie già martedì sera a Bagnaria Arsa.

Primo quarto di sostanziale equilibrio sul parquet: con azioni veloci Muggia riesce a far male alla difesa ospite, ma Palmanova riesce a rimanere alle costole rivierasche sfruttando qualche falla sotto il canestro di casa (15-12 al 10′).
Coach Trani sceglie di inserire nelle rotazioni la linea verde del roster, con Kraus e Fragiacomo (quest’ultima autrice anche di un tiro pesante) a guadagnarsi minuti importanti in campo: a inizio di seconda frazione la Coopsette va sul +6 (22-16) ma subisce l’immediato ritorno delle friulane, letali nel tiro pesante con Pianezzolla e Vogrig per un totale di 3 su 3 dalla lunga distanza. Palmanova acquisisce fiducia, grazie all’innesco improvviso di Furlan: le palmarine mettono così in difficoltà le padrone di casa, andando avanti di sei lunghezze a metà tempo (28-34). Nonostante i minuti di rottura prolungata, conditi dal quarto fallo di Cumbat (migliore in campo sino a quel momento),  l’Interclub riesce a sistemare tutto con un contro-break di 8-1 targato Jessica Cergol e Annalisa Borroni, riportandosi in vantaggio a metà gara (36-35).

Nonostante la zona “2-3” (chiamata da Trani nei primi minuti di terzo quarto) riesca a tappare momentaneamente le bocche da fuoco avversarie, la Coopsette non ne approfitta adeguatamente: le ospiti infatti rimangono alle calcagna delle padrone di casa per almeno tre quarti di frazione, sino a quando Muggia riesce a dare un’accelerata nelle battute finali sospinta dalle invenzioni di Jessica Cergol e dalla buona presenza sotto canestro di Kraus. Alla penultima sirena l’Interclub è sul +7 (50-43).

L’ultimo quarto parte con Trani che propone un quintetto inedito, con Annalisa Borroni a ricoprire il ruolo di play per qualche minuto: la svolta della gara arriva a sette minuti dalla fine, con la Friulinossidabili che perde Furlan (migliore delle ospiti) per falli. Muggia trova inoltre un’insospettabile eroina in Alice Cossutta (7 punti nella frazione finale) abile a segnare un paio di buoni tiri che decretano l’apertura del parziale decisivo: le rivierasche volano infatti sul +13 a quattro dal termine (63-50) e chiudono anzitempo i giochi.


Coopsette Interclub Muggia – Friulinossidabili Palmanova 70-57 (15-12, 36-35, 50-43)

Coopsette Interclub Muggia:  Borroni A. 17, Cergol S. 2, Gherbaz 5, Cumbat 10, Meola, Cergol J. 17, Kraus 4, Fragiacomo 4, Cossutta 11, Esposito. All. Trani

Friulinossidabili Palmanova: Pianezzola 13, Zussino, Beltrame 11, Chiarella 3, Vogrig 5, Furlan 14, Franco 5, Gantar 2, Meroni 4, Vanin. All. Spinacè

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.