17 Febbraio 2010

Fine gestione per Cremcaffè di piazza Goldoni. Futuro incerto per lo storico bar triestino

Generazioni di triestini si sono affollate negli ampi locali del Cremcaffè, in mezzo al vociare della gente e all’ intenso profumo di caffè prodotto dalla torrefazione. Il caratteristico frappè, da molti considerato il più buono di Trieste ha addolcito le giornate di molte persone. E quell’ insegna rossa da più di mezzo secolo rimane intatta e ferma, mentre il volto della città cambia.

Adesso il futuro dello storico bar di piazza Goldoni è avvolto nell’ incertezza. Da qualche tempo un foglio posto sulla vetrina del locale avvisa che gli abbonamenti alle varie consumazioni dovranno essere consumati entro il 30 aprile 2010, causa fine gestione.

Dopo aver interrogato alcuni dipendenti si apprende che loro sanno solo che l’ attuale gestione terminerà in quella data, ma non sanno cosa accadrà in seguito.

La speranza di tutti è che ci sia qualcuno pronto a rilevare l’ attività, mantenendo il marchio Cremcaffè, ed evitando la perdita di posti di lavoro. Sarebbe bello aver la possibilità di festeggiare l’ arrivo di maggio con un buon frappè alla nocciola.

Tag: , , .

19 commenti a Fine gestione per Cremcaffè di piazza Goldoni. Futuro incerto per lo storico bar triestino

  1. Richi ha detto:

    Oddio, el frappe’ gavara’ addolcido anca alcune giornadine de gioventu’.El frappe’.
    Perche’ se penso ai modi dele commesse che iera ‘sto nadal, ben piu’ grembane della media triestina (ergo, da campionato mondiale), no me stupisso de non gaver trovado fila la’ dentro.

  2. effebi ha detto:

    …..noooooooooooooooooooooo !!
    coro a “imbriagarme” de frapè !

  3. Matteo Apollonio ha detto:

    Anche al Koala cmq…

  4. massimiliano ha detto:

    mitico frappè al gianduja….
    ricordo ancora la banconiera bionda armada de cuciarìn, col suo “la vol pana?”.. a tuti quei che beveva cafè..

  5. Barbara Belluzzo ha detto:

    in città non si contano più le serrande abbassate, simbolo della crisi che non c’è – ma si sente.
    mi permetto di far notare il bellissimo colpo d’occhio della folla in corso italia reso pedonale in occasione del carnevale. non che questo possa risolvere il problema occupazionale, ma almeno sarebbe da incentivo al commercio in centro.
    invece si progetta un nuovo centro commerciale nell’ex silos 🙁

  6. fabry ha detto:

    nooo.. ai tempi dell’università li gavevo provadi tutti i frapè (e parlemo de più de venti anni fa 🙂 speremo che no seri dèi…

  7. arlon ha detto:

    nooooo guai se sera!

    Per bon, la facenda va seguida, fazendo massa critica, se sarà el caso che riva una qualsiasi catena, o simili.

    (e, visto che el logo xe sempre pien, dubito proprio che i bori sia una scusa valida per “ristruturar”)

  8. cagoia ha detto:

    i farà un mcdonald, kebab o pizzeria…
    solite schifeze de importazion.

  9. massimiliano ha detto:

    kebab no xe mal, anzi. e anche una bona pizzeria.
    mcdonald i se lo pol meter dove digo mi…

  10. Denis Furlan ha detto:

    Il frappè al Gianduia caratterizzava i miei sabati pomeriggio da sbarbo, ma con le nuove linee nutrizionali quest’ultimo va evitato come la peste

  11. Giancarlo ha detto:

    Anche questa… che tristezza…

  12. stripedcat ha detto:

    NO SE POL serarlo!
    mi son cresuda a frappe’ gianduja!
    …ogni sabato finida scola, coriera 40 delle 3.40 e appuntamento davanti el cremcaffe’ alle 4.10!! e ancora desso co’ torno a TS xe el primo posto ‘ndo vado perche incontro sempre per caso qualchedun che conosso, come nei anni 80, co’ no iera ne’ telefonini e gnanche messaggini…
    femo un grupo su feisbuc.

  13. Nicola Casaro ha detto:

    Ma cossa i xe fora….????Una volta me calavo zo da Bagnoli,e desso dalla furlanìa,x andar a bever il frappe al gianduia…. 🙁

  14. StripedCat ha detto:

    bon me sa che go de vignir su a Trst de corsa…20 marzo son su. femo una FLASH MOB AL CREMCAFFE, DDDEI!!!

  15. IVANCIC MASSIMO ha detto:

    PURTROPO NO SE’ + EL FRAPE’ COME IERA…..ADIO FRAPE’,ADIO CREMCAFE’….SON DA’ IERI E SON USCI’ DELUSO….NO GHE TORNERO’ MAI +

  16. cinque quattro ha detto:

    Sara anche mitico sto frappè, ma per una Pinza e due micropaste quasi 20 euro è un esagerazione… Tre euro per una bottiglietta di acqua, con scontrino da chiedere…. È un po un furto. E magari chiudessero…

  17. poco gentili e carissimi! 3 euro una bottiglietta di acqua ha detto:

    3 euro per una bottiglietta di acqua naturale, da portare via (dopo aver lasciato 20 euro per due caffè, due pastine ed una pinza neanche tanto buona) mi sembrano esagerati. Se poi chiudono le serrande… “pettinando” i turisti in questo modo, e trattandoli neppure con tanta gentilezza … non mi stupisco. Ho pure dovuto chiedere lo scontrino! Almeno su 3 euro rubati, pagateci le tasse.. che l’ Italia ne ha bisogno!.. tanto il bicchiere di carta non ce l’avete rimesso, visto che mi avete dato la bottiglia da bere a canna! complimenti per il ricarico sui vostri acquisti! Marginassi io così tanto… sarei milionario!

  18. Claudio ha detto:

    Quanto costava il frappè nei anni 80 da cremcaffe❓

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.