26 Gennaio 2007

L’Istituto di storia presenta la sua ricerca sul Frintaneum

L’“Institutum sublimioris educationis presbyterorum ad sanctum Augustinum” comunemente denominato “Augustineum” o “Frintaneum” (dal nome del fondatore Jakob Frint) per un oltre un secolo (1816-1918) fu il luogo privilegiato di formazione teologica e pastorale destinato a forgiare i membri scelti dell’elite ecclesiastica dell’intera monarchia asburgica. Vi studiarono futuri deputati, vescovi, docenti universitari, letterati e dirigenti, esponenti del cosiddetto “alto clero”. L’Istituto di storia sociale e religiosa presenterà giovedì primo febbraio alle 18, alla Biblioteca statale Isontina il risultato della ricerca su questa importante realtà. Il volume, gia presentato a Vienna nel novembre del 2006, è l’obiettivo finale di un progetto avviato nel 2002 dall’Istituto diretto da don Luigi Tavano assieme a all’Istituto di storia della Chiesa dell’Universita di Vienna e dall’Archivio arcivescovile di Lubiana. Strutturato come un dizionario biografico, raccoglie i biogrammi dei 257 ecclesiastici allievi del Frintaneum di Vienna, tra cui molti nomi noti del panorama culturale ed ecclesiastico goriziano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.