6 Aprile 2016

Weekend lungo al Tetris: gli appuntamenti

el sunto Altre tre serate di assoluto interesse al Tetris, in questo mese di aprile che sta facendo segnare nuovi record di date.

Altre tre serate di assoluto interesse al Tetris, in questo mese di aprile che sta facendo segnare nuovi record di date.
Venerdì 6 aprile ultimo appuntamento stagionale con la Psyched Stone Night, fortunato e apprezzato format di Rocket Panda Management, giunto all’episodio n. 6. Due i gruppi in ballo, entrambi da Brescia: Jena, gruppo southern stoner che propone un sound veloce, esplosivo, nuovo, senza regole e senza mode, un modo di intendere l’hard rock come solo il deserto sa fare, che vi pettinerà e solleverà le gonne delle vostre fidanzate. A Tetris presenteranno i pezzi del loro disco d’esordio Womandile, uscito l’anno scorso per la Go Down Records. Con loro i Mad Penguins, trio di spicco della realtà DIY bresciana, un mix incredibile di stoner e punk rock. A chiudere i concerti, il sempre valido djset di Sangue Cattivo.
Sabato ritornano a calcare il palco di via della Rotonda i Love in Elevator, trio veneziano in giro dagli inizi del 2000 ruota intorno ad Anna Carazzai (voce, chitarra, basso, piano) ed è passato attraverso vari cambi di formazione, ma per fortuna soprattutto un sacco di successi, come suonare all’All Tomorrow Parties e andare in giro per l’Italia con band come Shellac, Mudhoney e Refused (del resto il sound dei Love in Elevator è radicato negli anni Novanta). L’ultimo full length del gruppo è Il Giorno Dell’Assenza, col quale si passa anche al cantato in italiano e si tempera la furia del noiserock con elementi shoegaze e dream pop, oltre che con l’aggiunta di piano e violini.
E Tetris sarà attivo anche di lunedì 11 aprile (sì, avete capito bene: l’odioso lunedì) per ospitare una gruppo che giustifica questa insolita apertura. Loro sono i Banquet e arrivano da San Francisco, un altro gruppo che ha scelto di rimettere indietro le lancette dell’orologio. Sezione ritmica che sposta palazzi interi e due chitarre per esser sicuri di far male, i quattro hanno debuttato quest’anno su Heavy Psych Sounds con “Jupiter Rose”, dopo aver aperto in America con Radio Moscow, Sleepy Sun, Dirty Fences e Shrine, oltre che al festival Psycho California. Dunque hard rock settantiano da un lato, psichedelia dall’altro. La specialità della casa. Dice la loro agente francese che, se vi piacciono Captain Beyond, Rainbow e Radio Moscow, dovreste proprio venire (no, non in quel senso… o anche in quello, sì).
Gli eventi di Tetris, come sempre, sono riservati ai soci.

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.