1 Agosto 2012

Ma dove Hera opera già, come si sta?

“Ferrara è sporca come mai è stata.” Inizia così il commento di Anto sul sito Estense.com a proposito della fusione Hera-Acegas.
A Ferrara, Hera opera già da tempo ed a leggere i commenti c’è da rabbrividire perché Trieste potrebbe a breve trovarsi nella stessa pessima situazione.

Prosegue Anto: “Il motivo è che Hera “esternalizza” la gran parte di ciò che riguarda l’igiene della città a realtà che non può controllare (dove per altro mi piacerebbe poter fare un controllo su come sono gestiti i lavoratoria a tempo determinato, per la gran parte stranieri e quindi ancora meno tutelati), caratterizzate da mezzi scarsi ed inadeguati. Ne è conseguenza la pessima qualità del risultato ed il fatto, per sfruttare i pochi mezzi, di lavorare molto di notte, disturbando la quiete pubblica, “fingendo” di pulire con i micidiali soffiatori che spingono la sporcizia sotto le macchine, le vie di notte infatti sono tutte parcheggiate e la gente è a casa che vorrebbe dormire. Penso che tutti abbiate visto che spettacolo la mattina quando le auto se ne vanno! Tanto disagio e per un bel risultato!!!“

Il quadretto è agghiacciante.

Vediamo un altro commento.
Questo è di Roberto Baldisseroto: “Dove sono le delibere dei Consigli Comunali che decidono di ordinare ai rappresentanti dei Comuni presenti nei cda di avviare questa operazione ? Nelle feste del pd parlate dei massimi sistemi ma sui temi operativi , sulle decisioni da prendere le cui ricadute si ripercuotono su ogni cittadino il pd si guarda bene dal fare democrazia , questa non è democrazia e dichiarare il cittadino incapace di intendere e volere per qui certe scelte è meglio per il suo bene che le facciano altri esperti .”

Vi ricorda qualcosa?
E’ puro Cosolini-style, anzi per essere precisi è puro PD-style: l’ormai nota “partecipazione” sbandierata e mai attuata. Qui impariamo a conoscerla solo ora dopo un anno di meravigliosa amministrazione e impareremo a conoscerla ancora meglio se questa fusione avverrà.

“Continua la tradizione della politica ferrarese da 60anni infatti si vede che ferrara è sempre meglio!!!!!!!! pd traditore del popolo!!!”

E intanto Trieste dormi, el mar se movi apena…

Ma forse invece è il caso di svegliarsi perché:

1) LA FUSIONE HERA-ACEGAS NON E’ ANCORA AVVENUTA: Trieste può ancora far sentire la sua voce, può ancora chiedere ai suoi rappresentanti di maggioranza e di opposizione di assumersi le loro responsabilità. Che nessuno -DOPO- possa dire “Eh… A saperlo prima…”! Qui sappiamo già tutto ORA.

2) I MEDIA “UFFICIALI” NON NE PARLANO O NE PARLANO TACENDO GLI ASPETTI FONDAMENTALI: Siamo di fronte al solito (non)giornalismo da lecchini e da lacché di partito. Nessuno che faccia domande non dico scomode, ma almeno domande qualunque. Tutti tacciono o riportano asetticamente dati economici che i più saltano a piè pari. Siamo alla supercazzola numerica.

Continua a leggere l’articolo

Tag: .

7 commenti a Ma dove Hera opera già, come si sta?

  1. Avatar Triestin - No se pol

    se saveva dove se va con le fusioni, servizi sempre più scadenti e tanti appalti e sub appalti… solo i nostri politici favorevoli alla fusion no ga capì ( o i fa finta de no capir ) NO SE POL

  2. Avatar Lasko

    Anche a Trieste una buona parte delle strade sono pulite da subappaltatori, e in ogni caso è al comune che spetta vigilare. Il fatto che Ferrara (ma anche Bologna, almeno nella mia esperienza) siano molto sporche è un problema che va avanti da anni… più che con le ex municipalizzate avrà a che fare con un certo immobilismo politico/culturale locale.

  3. Avatar Kaiokasin

    In teoria sarei d’accordo con Ferrara: no alla privatizzazione dei servizi pubblici essenziali (ma forse è Ferrara che ha sbagliato schieramento?) e controllo dell’ente locale sulla SpA. Però quando scrive “Ho deciso io di istituire la raccolta differenziata obbligatoria a Trieste” dovrebbe anche spiegarci perchè poi non l’ha fatta. Abbiamo percentuali di raccolta differenziata molto al di sotto di Napoli, l’UE richiederebbe il 65% noi siamo poco sopra il 20%, interi rioni di Trieste non hanno un cassonetto per plastica, carta e vetro/lattine. Se Hera riesce a fare peggio di così sono davvero dei grandi! E comunque è il Comune che deve continuare (o iniziare?) a dare le regole, che sia Acegas, APS, Hera o chiunque altro.

  4. Avatar Kaiokasin

    …d’accordo con Paolo Rovis… scusate, Ferrara era la città… spero si capisca lo stesso!

  5. Avatar Armando

    Salve. Conosco bene Ferrara e non mi stupisce che Hera lasci andare in vacca tutto. Ferrara è una città morta, che vive solo sul business immobiliare, sulle tasse e sullo sfruttamento degli studenti. Una città parassitaria fondata sulla rendita, con una corruzione morale e un’evasione fiscale da far paura. E’ chiaro che non possiede gli anticorpi per reagire a eventuali problemi innescati da altri.

  6. Avatar Triestin - No se pol

    ecco come funziona a Trieste i servizi de Acegas…Nota de Obelix per i disservizi http://www.retecivica.trieste.it/new/Default.asp?tabella_padre=sezioni&ids=12&tipo=-&pagina=cstampa_leggi.asp&comunicato=7365

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.