23 Giugno 2010

Ciclovia Alpe Adria: sabato Ivan Basso inaugura il tratto Arnoldstein – Coccau

Sarà una grande festa per gli appassionati di cicloturismo e di ciclismo a inaugurare il prossimo 27 giugno la nuova tratta della ciclovia Alpe Adria, la pista ciclabile che collega Austria e Italia. In particolare, il 27 giugno si inaugurerà la tratta da Arnoldstein, in Austria, a Coccau, un’opera che amplierà la lunghezza della ciclovia Alpe Adria, il cui tracciato totale una volta ultimato sarà di 395 km, di ulteriori 3. Sarà una manifestazione per appassionati che si somma alla presenza di un testimonial d’eccezione, Ivan Basso, vincitore dell’ultima edizione del Giro d’Italia, con il quale 300 cicloamatori potranno pedalare lungo la nuova ciclabile.

Il programma della manifestazione è stato presentato oggi nel corso di una conferenza stampa che ha visto la presenza del vicepresidente Luca Ciriani, del governatore della Carinzia Gerhard Doerfler, dell’assessore regionale alla Mobilità e infrastrutture di trasporto Riccardo Riccardi, del vicepresidente della Provincia di Udine Fabio Marchetti e del sindaco di Tarviso Renato Carlantoni, a testimonianza del valore turistico, di mobilità e di promozione di questa iniziativa.

Domenica 27 giugno, nella centrale Piazza Unità a Tarvisio, si terrà la festa inaugurale del nuovo tratto di ciclovia che collegherà il comune austriaco di Arnoldstein alla frazione di Coccau, nel comune di Tarvisio, sul confine italo austriaco. Il nuovo tratto della ciclovia Alpe Adria, che collega Tarvisio all’Austria, arricchisce l’offerta ciclistica del Friuli Venezia Giulia di un altro importante tassello che permetterà ai turisti appassionati di bicicletta di vivere un’esperienza su due ruote “Senza Confini”.

Ad affiancare le autorità sarà presente il campione di ciclismo Ivan Basso, il vincitore dell’ultimo Giro d’Italia, che torna in Friuli Venezia Giulia dopo aver trionfato nella tappa del monte Zoncolan. E per festeggiare la nuova pista ciclabile, per gli amatori di ciclismo un’occasione da non perdere. La possibilità di pedalare lungo la scia di Ivan Basso. Il campione amante delle salite del Friuli Venezia Giulia, infatti, prenderà parte domenica a una pedalata che percorrerà le piste ciclabili del tarvisiano, alla quale ci si può iscrivere. Con partenza dalla cabinovia del Lussari, Ivan Basso percorrerà, insieme a un gruppo di ciclisti il tratto che da Tarvisio raggiunge Kranska Gora per poi unirsi in Austria alla pedalata inaugurale. È ancora possibile partecipare compilando il form che si trova sul sito di TurismoFVG, mentre per tutte le informazioni è possibile contattare il numero verde 800 016 044.

“La ciclovia Alpe Adria rappresenta per il Friuli Venezia Giulia, d’estate, quello che, per il turismo invernale è l’investimento a Sella Nevea Bovec: un progetto di sviluppo transfrontaliero per un settore solido e importante del turismo. Assieme al collega Riccardi abbiamo lavorato con grande impegno per giungere a questo risultato: un nuovo tassello di una pista ciclabile che permette ai turisti di pedalare su un itinerario transfrontaliero ricco di fascino, di storia e di mete interessanti anche per i più esperti. E tra i più esperti annoveriamo Ivan Basso, che con entusiasmo ha accettato il nostro invito e inaugurerà questa ciclovia a modo suo, ovvero pedalando, e condividendo con un ampio gruppo di appassionati l’esperienza di percorrere la ciclabile transfrontaliera che unisce Italia e Austria. La ciclovia Alpe Adria ci permetterà di consolidare ulteriormente il binomio bicicletta – Friuli Venezia Giulia favorendo lo sviluppo di questo particolare tipo di turismo, valorizzando così ulteriormente gli investimenti effettuati in questa direzione dalla Regione, dai Comuni e dalle strutture ricettive”.

”Per me è un piacere fare ritorno in Friuli Venezia Giulia – ha dichiarato Ivan Basso – una regione a cui sono particolarmente legato vista la mia recente esperienza sulla leggendaria salita del Monte Zoncolan, la tappa del Giro d’Italia dove ho iniziato a raccogliere i frutti di una lunga preparazione e che ha segnato il mio avvicinamento alla vittoria finale. Sono felice quindi di ritornare in Friuli Venezia Giulia, questa volta a Tarvisio dove viene inaugurato un interessante progetto di turismo transfrontaliero legato al mondo del ciclismo: penso che un percorso ciclabile che tocca più Stati sia un’idea vincente sia in termini di cooperazione che di turismo sostenibile”.

IL PROGRAMMA NEL DETTAGLIO – Il 27 giugno più di un migliaio di ciclisti provenienti dal Friuli Venezia Giulia, dall’Austria e dalla Slovenia prenderanno parte alla pedalata inaugurale che, partendo alle ore 10.00 da Villach, in Carinzia, giungerà ad Arnoldstein, dove verrà tagliato il nastro per inaugurare il nuovo tratto della ciclovia Arnoldstein/Thorl Maglern, per poi proseguire fino al confine con l’Italia. Alle ore 13.15 il corteo – al quale si sarà aggiunto il gruppo di cicloturisti capitanati dal campione Ivan Basso – ripartirà dal confine alla volta di Tarvisio, raggiungendo intorno alle 14.00 piazza Unità, già animata da esibizioni di cani da slitta su slitta a ruote, di skiroll, di nordic walking e rollerblade, oltre a divertimenti per i più piccoli, chioschi enogastronomici e tanta musica. Dopo il saluto delle istituzioni e la presentazione del testimonial, prenderà il via la grande festa con l’estrazione della lotteria, organizzata dagli ospiti austriaci, una dimostrazione ciclistica, alla presenza anche di Daniele Pontoni già campione mondiale di ciclocross, per avvicinare i bambini al mondo della bicicletta, esibizioni di spinning ed un’esposizione di biciclette.

Tag: , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.