10 aprile 2009

Nuovo sito sul turismo in Carso

Il portale “Carso-colori e sapori da amare” è stato ieri messo on-line su iniziativa della Fondazione CRTrieste, Provincia di Trieste, Camera di Commercio locale, Università di Trieste e dell’ente turistico regionale. Secondo le note ufficiali “è un tour virtuale a 360 gradi sul Carso, sviluppato in quattro lingue: italiano, sloveno, inglese e tedesco”.
Il sito è stato sviluppato da Crisalide Design, un’azienda di Gradisca d’Isonzo.

Tag: , , , , , .

9 commenti a Nuovo sito sul turismo in Carso

  1. ero in gara per questo sito.
    ho perso la gara a causa del prezzo.

    complimenti per gli url semanticamente corretti,
    complimenti per i title che variano a ogni pagina,
    complimenti 😉

    Veramente seo oriented

  2. Invitato da Milic spiego meglio il mio commento
    altrimenti sembra la classica rosicata da concorrente che ha perso il lavoro.

    Questo sito promosso da i giornali di oggi è di base malfatto.
    Non lo discuto esteticamente. Io non discuto mai l’estetica.

    La maggior parte dei miei clienti ora mi chiede visibilità sui motori di ricerca. La visibilità si ottiene in tre modi diversi: creando un sito orientato ai motori di ricerca, pierreggiando molto in rete e pagando.

    Un sito orientato ai motori di ricerca è un sito che per esempio quando clicchi su un link, l’indirizzo di quel link non è:
    bora.la/5jdjjshshshah$shjf/evento$$50303
    ma
    http://bora.la/2009/04/10/nuovo-sito-sul-turismo-in-carso

    Un sito orientato ai motori di ricerca non è un sito il cui title
    (l’intestazione che sta in alto a sx del browser) cambia al cambiare di ogni pagina. Il sito del Carso rimane immutato pagina dopo pagina.

    Ecco. Il problema è che enti e istituzioni se ne sbattono, fanno gare al ribasso e pigliano l’offerta migliore.
    Però poi viene fuori sta roba mediocre.
    Ed è un prodotto turistico, ovvero un prodotto che dovrebbe fare del lavoro sui motori di ricerca, la propria skill principale.

    E invece rimarrà in eterno sepolto nei meandri di google

  3. a me invece la cosa che lascia basito è come gli enti pubblici locali sfornino, così, almeno il secondo sito che si occupa di carso…
    l’altro che conosco io è http://www.marecarso.it

    mi pare allucinante questo sovrapporsi di siti che altro non è che uno spreco di soldi buttati dalla finestra

    poi, se come rileva enrico per quanto riguarda questa nuova perla, anche la parte tecnica di base è fatta male…

  4. muli
    se da un lato son contenta de veder dei siti sul carso, dall’altro concordo…il sito ga dele perle de inglese da far rizzar i cavei in testa. errori e improprieta’ (i ga tradoto con google?).

    le foto le xe picie, me ga strento il cuor de veder la mia val rosandra in quadretini pici pici e che i se incastra solo a vardarli.
    il logo e i colori xe fati ben, ma scava scava soto el carso…no ghe xe gnente.

    edtv, spetemo il tuo sito!

    (forse la banca del rosmarin noturno la ga pila che ghe vanza per far qualcossa de fato ben una volta per tutte?)

    ;D

  5. Bibliotopa

    se posso esprimere un parere, difficilmente andrò a far ricerche sul Carso su quel sito , a meno che non ci sia un calendario continuamente aggiornato sulle osmizze. Perchè al vederne l’impostazione, è centrato sul punto di vista economico. Poi economico.. ho visto la sezione dedicata all’olio.. ci sono le immagini delle bottiglie e vicino.. prezzo € 0 !!
    e sempre per la comodità, leggo , sono andata un po’ a campione, per le ditte che ho visto: apertura su prenotazione: ma è vero che per comprare prodotti carsolini occorre annunciarsi?
    e, sarò un tipo terra-terra, ma.. non c’è un prezzo!!!
    in effetti, mi sono sempre chiesta quale sia il prezzo dei prodotti carsici, penso soprattutto al vino e all’olio, visto che la grande distribuzione li ignora ( anche se a volte li trovavo al PAM, mi ricordo l’olio Parovel) e si trovano in negozi più specializzati come Masè.. mi chiedo se i prezzi sono diversificati.
    questo per l’aspetto economico
    per l’aspetto culturale, sono articoletti abbastanza ridotti anche se si può sperare che crescano.
    pensare che su un forum dedicato a Trieste ho trovato un inizio di descrizione di tutti i sentieri del Carso, ordinati per numero, corredati di foto..

  6. @ bibliotopa: la lista dei sentieri me interessasi: link? 😀

  7. Bibliotopa

    @ arlon: i xe in questa sezion de ATrieste, sparsi fra altre informazioni carsiche
    http://www.atrieste.org/viewforum.php?f=29
    col inizio Sentieri del Carso..
    ( a una bona parte dei sentieri go colaborado mi, gavevo un progetto de far un lavoretto a tapedo, prima quei numerai del Cai, po i altri ) anche perchè sta spuntando nei ultimi tempi sentieri con numeri novi ( mi me par de aver intravisto un numero 11 dele parti de san Pelagio) o modificadi (el n 8 de adesso no xe el n 8 de una volta)

  8. scusè, adesso navigavo sul sito http://www.carsoweb, de cui se parla nell’articolo…
    se navighè con un browser inglese (quindi se voi se stranieri), se clichè su “credits”, se riva a questa interessante spiegazion:

  9. ma la roba ancora più trista xè andar nei ‘credits’ dela version in italian, delo steso sito http://www.carsoweb.it. se scopri che tra i responsabili del sito ghe xè anche el comun de duino aurisina. lo stesso comùn xè anche autor del sito http://www.marecarso.it

    genial eh far due siti sula stessa roba…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *