19 settembre 2016

Negativland: mercoledì un live imperdibile al Tetris

el sunto Dopo otto anni ritornano in Europa e per la prima volta fanno tappa a Trieste i Negativland, storica band statunitense di musica sperimentale.

Ma avete una vaga idea della figata che sta per arrivare mercoledì? Preparatevi a qualcosa di assolutamente irripetibile.
Dopo otto anni ritornano in Europa e per la prima volta fanno tappa a Trieste i Negativland, storica band statunitense di musica sperimentale, esponenti celebrati e famosi di un’avanguardia musicale davvero fantasiosa e coinvolgente.negativland-content-poster-lores

Passati alla storia per una curiosa operazione di arte concettuale che ha visto coinvolti le multinazionali del disco, etichette indipendenti e avvocati, gli americani Negativland hanno scoccato il loro dardo di fuoco contro il colosso del copyright in una maniera che non ha precedenti prima di loro.

Tutto ha inizio col rinvenimento di un nastro audio, proveniente da una trasmissione televisiva, in cui il conduttore Casey Kasem si lascia andare a commenti molto coloriti sugli U2. Parte di quel contenuto lo utilizzano per un ep nel quale decostruiscono il brano “I Still Haven’t Found What I’m Looking For” di Bono & Co. accostando la versione originale del pezzo a suoni di varia natura. La copertina riporta in grande la scritta U2 e in piccolo il nome del gruppo. Parte l’azione legale dagli uffici della Island, imbufalita dall’affronto. La causa, neanche dirlo, viene vinta. La SST, etichetta responsabile della pubblicazione dell’ep, che non perde occasione di ribadire la sua lotta contro le multinazionali del disco (ricordate la t-shirt della label con la scritta Corporate Rock Still Suck?) si gioca la carta folle del recupero costi legali e della stampa del lavoro dalle casse dei Negativland.

Questi, soddisfatti di aver gabbato entrambi con una mossa sola, pubblicano da lì a breve un libro che riepiloga l’intera vicenda con tanto di documenti in forma anastatica (“The Letter U and the numeral 2”, Seeland 1992, libro + cd).

Da allora, con fasi alterne, il collettivo non ha mai interrotto la sua avventura tra pratiche taglia&cuci e mistificazione, gusto dell’assurdo e critica all’industria culturale che agisce per lo più in base a criteri economici.

Per la prima volta in 34 anni i Negativland saliranno sul palco per proporre versioni audiovisive radicalmente nuove di molti pezzi preferiti dei loro fan, mai sentite prima dal vivo.

Prima e dopo il concerto, dj set e proiezioni video a cura di Hybrida, associazione culturale di Tarcento che da anni diffonde in Friuli la conoscenza dell’underground musicale internazionale. La serata, quindi, sarà un vero e proprio spettacolo multimediale: musica, immagini e luci si fonderanno assieme per creare qualcosa di irripetibile.

L’ingresso, come sempre, è riservato ai soci di Tetris.

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *