3 Ottobre 2023

Viva Marga, concorso a premi in ricordo di Margherita Hack

el sunto In occasione del decennale della scomparsa di Margherita Hack, avvenuta il 29 giugno 2013, Radici&Futuro organizza un concorso aperto alle scuole

Parte Viva Marga, il concorso a premi in ricordo di Margherita Hack organizzato dall’Organizzazione di volontariato culturale “Radici&Futuro” di Trieste, insieme con l’Università della Terza Età “Danilo Dobrina” di Trieste e l’Associazione Scienza Under 18 Isontina, e realizzato con il contributo di 12 enti scientifici di Trieste e di Firenze (tra cui gli Osservatori astronomici INAF dei due capoluoghi), della Regione Friuli Venezia Giulia, della Fondazione Casali, di Anteas Trieste ODV e del Comune di Trieste.

Il progetto, che riprende, ampliandola, un’idea di Maria Luisa Princivalli, già amica e collega di Margherita Hack, ha un duplice scopo. Da un lato, infatti, vuole far conoscere ai giovani la figura della scienziata e divulgatrice, donna libera, intraprendente, appassionata del suo lavoro, ma anche attenta ai temi sociali e dell’ambiente, e nello stesso tempo intende avvicinarli al mondo della scienza, ed in particolare alle importanti strutture scientifiche esistenti sul territorio. Per questo motivo nel progetto sono stati coinvolti enti scientifici di Trieste e di Firenze, le sue città del cuore, e scuole secondarie di primo e secondo grado delle due città, oltre che scuole estere di Austria, Slovenia, Slovacchia, Serbia, Bosnia-Erzegovina ed Albania dove si insegna l’italiano.
“Mettere le nuove generazioni a contatto diretto con chi fa ricerca, stimolando nel contempo la loro curiosità e creatività – osserva la responsabile del progetto, Laura Capuzzo – significa guardare al futuro, in una prospettiva di sviluppo culturale e di promozione della conoscenza, come era nelle intenzioni di Margherita Hack”.
Oltre 700 studenti di 21 scuole, pertanto, saranno impegnati, nel corso dell’anno scolastico 2023-24, nella produzione di elaborati liberamente ispirati alla vita o all’attività di Margherita Hack nel campo della ricerca scientifica, della divulgazione, dell’etica o del sociale sotto forma di saggio, racconto, poesia, fumetto, installazione, animazione teatrale, presentazione digitale, video, fotografia o altro.

I concorrenti che realizzeranno i migliori elaborati, divisi nelle tre sezioni Trieste, Firenze ed Estero, verranno premiati con buoni acquisto di 1.000 euro ciascuno, mentre ai loro docenti andranno dei buoni di 600 euro. Studenti e docenti vincitori parteciperanno a viaggi-premio finali a Trieste, per la consegna dei riconoscimenti, e a Firenze, per la presentazione alle scuole fiorentine degli elaborati vincitori.
La manifestazione di avvio del progetto, moderata dalla giornalista scientifica Simona Regina, si aprirà martedì 3 ottobre (in presenza per gli studenti triestini e in videoconferenza per gli altri) con gli indirizzi di saluto dell’assessore comunale Maurizio De Blasio e dell’assessore regionale del Friuli Venezia Giulia Alessia Rosolen, cui farà seguito la prolusione della docente universitaria Francesca Matteucci sull’attualità della figura di Margherita Hack come donna e come scienziata. Dopo un affettuoso ricordo di Maria Luisa Princivalli della sua “Marga”, Laura Capuzzo presenterà il progetto ed interverranno i direttori degli Osservatori astronomici INAF di Trieste, Fabrizio Fiore, e di Arcetri, Maria Sofia Randich, nonché il ricercatore dell’Osservatorio triestino Marco Citossi, autore del logo e del sito web dedicati al progetto.

La seconda parte della mattinata vedrà invece protagonisti docenti e studenti delle scuole partecipanti al progetto, che sono:
– otto di Trieste (I.C. statale Altipiano, I.C. San Giovanni, I.C. “Divisione Julia”, Istituto tecnico statale “Žiga Zois” con lingua di insegnamento slovena, I.S.I.S. “Jožef Stefan” con lingua di insegnamento slovena, IST-Scuola Internazionale con lingua di insegnamento inglese, I.S.I.S. “L. da Vinci-G.R. Carli-S. de Sandrinelli”, Liceo scientifico statale “Guglielmo Oberdan”)
– cinque di Firenze e provincia (I.C. statale “Baccio da Montelupo”, I.C. di Borgo San Lorenzo, I.C. statale “Pirandello”, Liceo scientifico statale “Guido Castelnuovo”, Istituto professionale di Stato per i servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera “Aurelio Saffi”) – otto estere (BG/BRG Seebacher di Graz/AUSTRIA, Ginnasio “Gian Rinaldo Carli” di Capodistria/SLOVENIA, Gymnázium “Ladislava Sáru” di Bratislava/SLOVACCHIA,
Gimnazija di Banja Luka/BOSNIA-ERZEGOVINA, Prva Gimnazija di Sarajevo/BOSNIA-ERZEGOVINA, IX Gymnasium “Mihailo Petrović-Alas” di Belgrado/SERBIA, Liceo linguistico di Sremski Karlovci/SERBIA, Gjimnazi “Themistokli Gërmenji” di  Gòriza/ALBANIA).

Nell’ambito del progetto rientrano anche altre iniziative: due anteprime già svoltesi a Gorizia e a Trieste in coincidenza con la ricorrenza del decennale della scomparsa di Margherita Hack, l’omaggio alle scuole di libri di e sulla scienziata, la realizzazione del calendario 2024 “Marga, la signora delle stelle”, che sarà distribuito a fine anno, e l’organizzazione di due incontri tematici, in programma a Trieste e in videoconferenza con Firenze e l’estero per il 17 e il 24 ottobre prossimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *