15 Settembre 2022

Hangar Teatri apre la Stagione 2022 – 2023 con la “Stagione dei Melograni”

el sunto Hangar Teatri apre la Stagione 2022 - 2023 con la “Stagione dei Melograni”, organizzata in collaborazione con il Teatro degli Sterpi

La “Stagione dei Melograni” è il nome che Hangar Teatri, Teatro degli Sterpi, assieme al Direttore Artistico Fulvio Falzarano, hanno scelto per il calendario di eventi che avranno luogo tra l’ottobre 2022 e il maggio 2023. Come spiegano gli organizzatori “Il prezioso frutto del melograno è composto da circa seicento chicchi, protetti da una scorza difficile da scalfire, ci teniamo stretti l’uno con l’altro e, nelle reciproche diversità continuiamo a crescere insieme”.

La programmazione continua ad arricchire il suo cartellone con artisti internazionali, nazionali e locali tra spettacoli di prosa, concerti, incontri divulgativi su poesia e arte, percorsi di cittadinanza attiva e di community building.

Il sipario si apre venerdì 7 ottobre con un weekend dedicato alla città per festeggiare i cinque anni dall’apertura del Teatro. Per tre giorni i locali di Hangar Teatri saranno aperti al pubblico, completamente trasformati, e al loro interno si succederanno una serie di eventi e attività per adulti e bambini: da video di realtà aumentata, a documentari dedicati ai vari rioni della città, passando per laboratori creativi, conferenze e concerti.

A dare inizio alla rassegna teatrale sarà un ospite d’eccezione: Roberto Latini con il suo “Cantico dei Cantici”, Premio Ubu nel 2017 come Miglior Attore. A seguire sarà la volta del clown francese Jean Méningault con il suo “Made in Terra”, una parabola comica e poetica delle vicende di un essere umano qualsiasi. A novembre la Stagione proseguirà con altri ospiti di grande rilievo: a cominciare da Aida Talliente che, sabato 12 novembre, porterà il suo spettacolo-concerto “Ritratto del leone – Willie The Lion Smith”, un viaggio al contempo teatrale e musicale alla scoperta di Willie “The Lion” Smith. Andremo poi avanti con Caroline Baglioni, uno dei nomi più in vista del teatro giovane di ricerca, che presenterà al pubblico il suo “Gianni”, un lavoro sulla memoria della malattia psichica dello zio capace di creare uno spazio di comprensione ed empatia che scuoterà lo spettatore. Da venerdì 24 a domenica 26 novembre sarà invece possibile assistere a “Homologia”, lavoro della Compagnia Dispensa/Barzotti, un viaggio senza parole tra maschere, sogni irrealizzati e ricordi impolverati di vecchie famiglie londinesi.

Molte saranno anche le proposte artistiche relative alla danza: passeremo da “Passaggi” spettacolo di Kathak, teatro danza tradizionale del Nord dell’India, di e con Lisa Pellegrini e Deda Artusi, al teatro danza contemporaneo della Compagnia Dimitri/Canessa. Il duo livornese presenterà “Hallo! I’m Jacket! – Il gioco del nulla”, una ridicola caricatura di un mondo zoppo che corre trafelato verso il successo. Un’interessante novità per la stagione 2022/2023 sarà poi la collaborazione con la Compagnia Tocnadanza di Venezia che firmerà la direzione artistica di alcuni spettacoli di danza contemporanea a cura da giovani coreografi provenienti da diverse parti d’Italia.

Continuano le nuove produzioni firmate Hangar Teatri: le prime due saranno incentrate attorno alla figura della donna. A fine ottobre debutterà infatti “María”, tratto da un racconto di Gabriel García Márquez. Lo spettacolo narra la vicenda di una donna che per errore finisce in manicomio. In scena, oltre a Elena Delithanassis che firma anche la regia dello spettacolo, Marco Palazzoni e Ilaria Santostefano. Mentre a dicembre andrà in scena “Adelaide” lo spettacolo, in collaborazione con il Comune di Cividale del Friuli e Cooperativa Puntozero di Udine, diretto da Fulvio Falzarano, con la consulenza drammaturgica di Tullia Alborghetti, in scena Valentina Fiammetta Milan, è dedicato alla più grande attrice italiana dell’800, Adelaide Ristori. Lo spettacolo debutterà il 4 novembre al Teatro Adelaide Ristori di Cividale del Friuli. Proseguono anche le produzioni dedicate ai più piccoli con lo spettacolo “Tardigradi” a cura di Ilaria Santostefano, uno spettacolo dedicato ai minuscoli invertebrati che grazie alle loro incredibili capacità riescono a sopravvivere nelle condizioni più estreme.

Hangar Teatri ha il piacere di comunicare poi il prosieguo delle collaborazioni con gli Stolen Wordz di Matteo Verdiani; l’Associazione per la prevenzione e il contrasto delle dipendenze ALT; e con il Kino Šiška di Lubiana per l’organizzazione degli eventi musicali della Stagione.

Proseguiranno anche quest’anno gli appuntamenti dei lunedì a ingresso gratuito di “ioamoilunedì”: dibattiti, conferenze, cittadinanza attiva, poesia. Continuerà il progetto de “La scuola dei Ripetenti”, un’indagine nel mondo della scuola e dell’abbandono scolastico; e in occasione della nuova produzione “María”, Hangar Teatri dedica una serata al celebre scrittore colombiano Gabriel García Márquez a cura della Prof.ssa di Letterature ispano-americane Federica Rocco dell’Università di Udine.
Infine, in collaborazione con DDProject, verranno organizzate, nel nuovo locale adiacente al teatro, una serie di mostre d’arte. La prima, a partire dal 24 ottobre, sarà dedicata alla donna e sarà intitolata “A volto scoperto” a cura di Nadia “EnneEffe” Frasson, Roberta Pastore e Nanni Spano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.