31 Agosto 2021

Venerdì l’inaugurazione del monumento al tuffatore triestino

el sunto Venerdì 3 settembre all'Ausonia verrà inaugurato il monumento al tuffatore triestino, realizzato da Aldo Giannotti e Pablo Chiereghin

Il 3 settembre alle 17 all’Ausonia per l’appuntamento dal titolo “Monumento al Tuffatore Triestino” sarà a Trieste un grande nome della scena artistica internazionale, Aldo Giannotti, al momento impegnato anche con una sua personale al MAMbo di Bologna, che lavorerà in collaborazione con Pablo Chiereghin. La riflessione artistica, elaborata nei giorni di residenza artistica a Trieste, parte da una riflessione sull’arte contemporanea dopo la pandemia, e sul suo aspetto performativo.
Il Monumento al Tuffatore Triestino infatti non è solo un monumento virtuale, è una vera piattaforma partecipativa aperta a tutti, una celebrazione, non di un individuo o di un accadimento, ma di una azione radicata nella ‘cultura istintuale’ delle persone appartenenti alla comunità del golfo di Trieste.

Ingresso gratuito agli eventi su prenotazione (contrada@contrada.it)

Normalmente il monumento è composto da un basamento e da un manufatto: una statua o un’opera. In questo caso l’effimero e giocoso istante del tuffo invece di essere irrigidito in materia è il risultato dell’azione di un partecipante che dopo essere salito sulla base del monumento, si tuffa. Una sorta di monumento vivente, per quell’istante unico, irripetibile, colto nell’azione di chiunque voglia tuffarsi in acqua dall’opera.

Il basamento realizzato dagli artisti, con tanto di iscrizione, proviene dalle cave di Aurisina luogo storico della provincia di Trieste, incarnazione di ciò che perdura nei millenni e che ben si accosta all’effimero di questa performance. Il focus si concentra anche sul bagno Ausonia, gioiello architettonico interessato da crolli, luogo che richiama e accentua ancora una volta il contrasto tra statico e dinamico.

Nel corso dell’evento, reso possibile grazie alla disponibilità della Cooperativa Croce del Sud che gestisce lo Stabilimento Ausonia, si terrà anche l’incoronazione del “re” e la “regina” della clanfa, ovvero i vincitori della 14^ edizione delle Olimpiadi delle Clanfe, organizzate da SPIZ, che si è tenuta online nei mesi di luglio e agosto.

Aldo Giannotti, classe 1977, è un artista visivo italiano che vive e lavora a Vienna dal 2000. Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Carrara, alla Wimbledon University of Arts di Londra e all’Accademia di Belle Arti di Monaco. Le sue opere sono state esposte e realizzate in collaborazione con numerose istituzioni, tra cui ricordiamo: Albertina Museum, Vienna; Kunsthalle Wien; Lentos Museum, Linz; OK-Zentrum, Linz; Kunsthaus Graz; Kunstraum Niederösterreich, Vienna; ar/ge kunst, Bolzano; Künstlerhaus Dortmund; Museum der Moderne, Salisburgo; Austrian Cultural Forum, Londra; Donaufestival, Krems; Muzeum Sztuki, Łódź; Museum of contemporary art, Zagabria; MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna. Ha ricevuto molteplici premi e sovvenzioni, come il Pollock-Krasner Foundation Grant (2020), il primo premio della Austrian Graphic Art Competition, Kunsthalle Innsbruck (2019), il Pomilio Blumm Prize, Milano (2015) e il premio di riconoscimento di Strabag Kunstforum, Vienna (2016). In occasione di Art City 2021, Aldo Giannotti ha inaugurato la sua personale “Safe and Sound” al MAMbo di Bologna.

La ricerca di Pablo Chiereghin invece, anche lui classe 1977 e residente a Vienna, si concentra sulle dinamiche sociali e politiche. Le sue azioni, le sue performance, i suoi interventi sono concepiti in dialogo con il pubblico e giocano con le interferenze tra mezzo e significato. Spesso usa il readymade culturale per sottolineare i difetti tra leggi, comportamenti, linguaggi e prodotti. La sua pratica trova terreno fertile nella realtà dove le regole causano entropia e discrepanze.
Co-fondatore del collettivo Buuuuuuuuu.org. Co-fondatore dell’associazione e dello spazio di progetto >RAUMSTATION., è membro del Künstlerhaus Vienna.
Ha esposto (selezionato) al Kunstforum Vienna (AT), CCC Strozzina Palazzo Strozzi Firenze (IT), Kunstraum Niederösterreich Vienna (AT), Kunsthaus Graz (AT) Galerie Laurence Bernard Bernard Ginevra (CH), Künstlerhaus Vienna (AT), andata. ritorno Ginevra (CH) , GGK Praga (CZ) Galeria Miroslava Kubika Litomyšl (CZ), das weisse haus Vienna (AT), Micamera Gallery Milano (IT), Anzenberger Gallery Vienna (AT).

 

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.