11 Maggio 2021

Il triestino, la porta del porto, giovedì 13 maggio al Caffè San Marco

el sunto Conferenza al caffè San Marco, organizzata dal Circolo della Stampa con Nereo Zeper, autore de “Il dialetto nel porto di Trieste – Ieri e oggi"

Giovedì 13 maggio alle 17.30 secondo appuntamento dal vivo nel dehors del caffè San Marco nel quadro dell’iniziativa “Dante e compagnia cantante”, volta a riscoprire e valorizzare il dialetto triestino e curata dal Circolo della Stampa.

Nel corso della conferenza Nereo Zeper, autore del recentissimo “Il dialetto nel porto di Trieste – Ieri e oggi” parlerà di come e quanto l’irruzione del veneziano, lingua franca del mare e compreso in tutti gli scali del Mediterraneo, abbia modificato la parlata locale, in sintonia con i rivoluzionari elementi caratterizzanti il passaggio da borgo a città.

E’ obbligatoria la prenotazione che si può fare al numero 040 370371 (Circolo della Stampa) da oggi, orario 9-14.
I posti per le note ragioni del Covid sono limitati.
In caso di maltempo l’incontro sarà trasmesso in streaming sul profilo Facebook del Circolo.

Tutti gli incontri saranno anche trasmessi in streaming e saranno successivamente fruibili anche sul suo sito web del Circolo della Stampa.

Per approfondire:
dialetto portoIl Porto di Trieste ha avuto in altri tempi, soprattutto tra gli scaricatori e in generale tra tutti gli addetti ai lavori di fatica, una sua parlata peculiare: qualcosa che aveva in sé, oltre che del dialetto, anche del gergo e del linguaggio tecnico. Che cosa è rimasto oggi di quella parlata? La risposta in questo puntuale e opportuno volume di Nereo Zeper, che è, al contempo, un saggio storico e un dizionario, indispensabile per scoprire etimologie, consuetudini e “trucchi” linguistici del vernacolo portuale triestino.

Acquistalo qui.

 

 

Tag: , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.