21 Aprile 2021

FameLab Trieste: diretta streaming il 26 aprile, ospite Filippo Giorgi

el sunto Lunedì 26 aprile Trieste ospita per il nono anno FameLab, la selezione locale del talent show internazionale della comunicazione scientifica

La scienza è una storia da raccontare… ma in 3 minuti: è questo il tratto distintivo di FameLab, talent show internazionale della comunicazione scientifica. La competizione prevede inizialmente le selezioni locali, che si svolgono anche a Trieste, il 26 aprile, all’Immaginario Scientifico, con una preselezione alle 10.00 e la finale alle 17.30.

Giunta alla nona edizione, FameLab Trieste è organizzata da Immaginario Scientifico, Università degli Studi di Trieste, Università degli Studi di Udine, SISSA-Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, Istituto Officina dei Materiali IOM-CNR e Comune di Trieste, nell’ambito del Protocollo d’intesa Trieste Città della Conoscenza.

Quest’anno FameLab avrà un format diverso dal solito, dettato dalle misure anti Covid. La competizione sarà visibile infatti in diretta streaming sul canale YouTube e sulla pagina Facebook dell’Immaginario Scientifico.

I concorrenti, giovani studenti e ricercatori in ambito scientifico, si sfideranno in presentazioni di 3 minuti ciascuna, raccontando un argomento scientifico in modo chiaro, coinvolgente e comprensibile sia alla giura che al pubblico. Niente proiezioni, grafici o video: avranno a disposizione solo una manciata di parole e il proprio talento comunicativo, per convincere la giuria e trasmettere il fascino della ricerca scientifica.

La giuria sarà composta da Nicola Bressi, curatore del Civico Museo di Storia Naturale, Riccardo Cucini, fisico del CNR-IOM, Valentina Rapozzi, professoressa associata di Biochimica all’Università di Udine, e Francesca Tosoni, Ufficio Divulgazione Scientifica dell’Università di Trieste.

Fra tutti i partecipanti solo un numero limitato passerà la selezione della mattina, e nel pomeriggio, alle ore 17.30, disputerà la seconda selezione, puntando a vincere FameLab Trieste. Il pubblico potrà votare il proprio concorrente preferito, attraverso una votazione online.

Nel corso della pomeriggio inoltre, alle 18.15 circa, ci sarà un intermezzo con un ospite d’eccezione: il fisico e climatologo Filippo Giorgi, che verrà intervistato da Donato Ramani, dell’Unità di Comunicazione della SISSA. Direttore della sezione di Scienze della Terra dell’ICTP di Trieste, Giorgi è un esperto a livello internazionale sui cambiamenti climatici e i loro effetti sul pianeta e sulla società. È stato vicedirettore del gruppo di lavoro dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), che nel 2007 ha vinto, assieme alll’ex vicepresidente statunitense Al Gore, il premio Nobel per la PaceDurante la scorsa edizione di FameLab, Giorgi aveva avviato una riflessione sul cambiamento climatico e su come contrastarlo: a un anno da quel giorno, alla luce degli eventi legati alla pandemia, facciamo il punto della situazione e degli scenari che si prospettano.

Alla fine della giornata la giuria decreterà 2 vincitori, che accederanno alla finale nazionale di FameLab, in programma a Catania in tarda primavera. Si aggiudicheranno inoltre un premio in denaro e avranno occasione di partecipare alla FameLab Masterclass, un corso di perfezionamento in comunicazione della scienza che si terrà nella primavera 2021, prima della finale nazionale. Il primo classificato della selezione triestina avrà anche accesso come uditore a un corso del Master in Comunicazione della Scienza Franco Prattico della SISSA.

Il vincitore di FameLab Italia si confronterà con i concorrenti provenienti da tutto il mondo in FameLab International, che si svolgerà nell’autunno 2021.

Cos’è FameLab

FameLab è il primo talent della scienza, la competizione internazionale di comunicazione scientifica per giovani ricercatori e studenti universitari.

Ideato nel 2005 dal Cheltenham Science Festival coinvolge oggi oltre 30 paesi in tutto il mondo e dal 2012 si svolge in Italia grazie alla collaborazione tra Psiquadro, coordinatore nazionale, e British Council Italia, l’ente culturale britannico che ne ha promosso la diffusione a livello globale.

Dal 2012 ad oggi FameLab Italia ha toccato 20 città e coinvolto oltre 1.000 giovani ricercatori grazie ad una collaborazione con più di 80 partner culturali tra Università, Istituti di Ricerca e enti pubblici, società di comunicazione della scienza, musei e media partner.

Nel 2021 FameLab vede la partecipazione di 8 città: Ancona, Brescia, Camerino, Catania, Genova, Pisa, Sassari e Trieste.

Alcuni dei partecipanti di FameLab oggi noti e brillanti comunicatori scientifici, come Luca Perri, Giuliana Galati, Silvia De Francia e Lorenzo Pizzuti: quest’ultimo in particolare ha iniziato la sua carriera proprio a FameLab Trieste, dove nel 2016 ha vinto la selezione locale, aggiudicandosi poi il titolo di vincitore nazionale.

FameLab è inoltre stata occasione per molti comunicatori per incontrarsi e iniziare a lavorare assieme, creando realtà che divulgano la scienza in modo innovativo e sperimentale, come la compagnia di “ricercattori” Topi da Laboratorio, formatasi anch’essa a Trieste.

Tag: .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.